Bulldog americano scomparso da 3 anni ritrovato grazie a una foto su Facebook

Ermes sembrava svanito nel nulla: di lui si erano completamente perse le tracce. Poi, una foto condivisa su Facebook ha permesso il miracolo: lo hanno ritrovato!

Ermes sembrava svanito nel nulla. Per lungo tempo i famigliari lo hanno cercato dappertutto, senza avere però notizie certe di dove fosse finito. Poi la svolta, un vero e proprio miracolo, grazie a una foto pubblicata su Facebook. Il cane di razza Bulldog Americano scomparso da 3 anni da casa è stato ritrovato per merito dei social e del potere della condivisione.

Bulldog americano al sole con gli occhi chiusi

Ermes era scomparso dalla sua casa di Palermo nel 2019. Salvatore, il suo papà umano, lo ha cercato a lungo, senza però avere più notizie. Fino a quando non lo ha riconosciuto in una foto pubblicata su Facebook. Il cane si trovava in una cittadina poco distante.

Nicola Alessandro è il volontario che ha permesso a Salvatore ed Ermes di potersi finalmente riunire. Al momento dell’incontro anche lui aveva le lacrime agli occhi per la commozione. È stato lui a creare un post su Facebook per cercare una famiglia adottiva per quel cane che sembrava perso e abbandonato.

APPROFONDIMENTO: Carattere, aspetto, cure, curiosità: tutto quello che devi sapere sul Bulldog Americano.

Invece Ermes aveva una famiglia. Era scappato nell’autunno del 2019 dalla sua casa di Palermo. Salvatore era uscito un attimo per comprare il pane, non trovando più il cane al suo ritorno. L’uomo ne ha subito denunciato la scomparsa, continuandolo a cercare in lungo e in largo insieme a famigliari e amici.

Poi, un giorno, su Facebook, ecco apparire la foto di Ermes. Il cane si trovava a Giacalone, a 21 km dal capoluogo siciliano. Una volontaria lo aveva visto smarrito e lo aveva trovato in un rifugio. Qualcuno gli aveva tolto il microchip, ma Salvatore ha potuto provare facilmente che era proprio il suo Bulldog.

Cane miele e bianco sdraiato per terra

Dopo qualche giorno dalla pubblicazione del post mi contatta un certo Salvatore che mi spiega essere la persona di riferimento del Bulldog americano. Per i primi secondi ho pensato che potesse essere una segnalazione fittizia di qualcuno che volesse accaparrarsi un cane di razza e quindi, senza credere tanto al fatto che quella potesse essere la verità, ho iniziato a fare domande e a chiedere se avesse una foto per confrontarla con il cane di Giacalone. Quando ho visto la foto non ho potuto credere ai miei occhi: ogni pelo, ogni macchia, ogni connotato era uguale identico al cagnone del mio post.

LEGGI ANCHE: Grinilde: stupenda Bulldog Americano dall’animo buono cerca una nuova famiglia

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati