Cagnolina incinta legata e colpita ripetutamente a Luco dei Marsi: ci sono indagini in corso

Ciò che è accaduto a questa cagnolina è davvero orribile. Hanno tolto la vita a lei e ai suoi cuccioli colpendola ripetutamente

Ciò che è accaduto a questa povera cagnolina è davvero orribile. Hanno tolto la vita a lei e ai suoi cuccioli in un modo terrificante. L’hanno legata ad un albero e l’hanno colpita ripetutamente, senza avere alcuna pietà per lei.

Tutto ciò è accaduto a Luco dei Marsi, in Abruzzo. La povera cagnolina è stata ritrovata da un passante che ha provveduto immediatamente ad allertare le autorità. Il passante ha riferito che la piccola era legata ad un albero.

Molto probabilmente l’hanno anche colpita ripetutamente, forse con un bastone, dato che le ferite erano ben visibili sul suo corpo. Le autorità hanno provveduto a contattare la ASL che cercherà di scoprire tutta la verità, per punire colui che ha compiuto un gesto così vile.

Si suppone che la povera cagnolina sia stata portata lì appositamente, dato che non sembra essere uno di quei cani di cui si occupano le volontarie del posto. Tutti conosco i cani che gironzolano nella zona e che i volontari curano regolarmente, e lei non sembra essere tra quelli.

Lei era una cagnolina nera, di taglia medio-contenuta. Molto probabilmente era incinta. L’hanno legata per una zampetta. Ma la cosa più orribile è che l’hanno scuoiata per rimuoverle il chip. Probabilmente per non permettere alle autorità di risalire al proprietario.

Sembra che tutto ciò sia premeditato. “Non ci sono parole per descrivere l’orrore che tanta brutalità suscita, il ribrezzo per un essere capace di tanta bestialità”, scrive chi si è trovato davanti a quella scena orribile.

Nei prossimi giorni saranno effettuati ulteriori accertamenti sulla povera cagnolina. L’ASL sta cercando di risalire al suo proprietario per scoprire la verità. Tutti vogliono sapere cosa le sia accaduto perché quest’anima innocente merita giustizia.

cagnolina

Chi le ha fatto tutto ciò, merita di essere punito dalla legge. Non vorremmo più leggere storie di questo tipo. Ci vorrebbero pene più severe per chi maltratta gli animali. Speriamo che sia fatta giustizia per questa povera cagnolina.

Speriamo anche, che la sua morte non sia stata vana e che le pene per chi maltratta gli animali siano inasprite. Buon ponte piccola. Ora nessun umano potrà farti più del male. E ci auguriamo che chi ti ha fatto questo, sia punito dalla legge.

LEGGI ANCHE: Dodici cuccioli di cane abbandonati in scatoloni sigillati

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati