Cagnolino cade in un burrone di 80 metri, salvo grazie ai Vigili del Fuoco

Questo cane è finito in fondo a un precipizio di ben 80 metri. Ci sono voluti tre giorni per metterlo in salvo

Questo cagnolino ha passato dei giorni orribili. È caduto in un burrone di 80 metri e non è stato affatto semplice salvarlo. I Vigili del Fuoco hanno impiegato ben tre giorni per riportarlo tra le braccia del suo umano sano e salvo!

Tutto ciò è accaduto a Morino un comune in provincia de L’Aquila, in Abruzzo e che fa parte della riserva naturale di Zompo Lo Schioppo. Infatti, la zona è piena di aree verdi dove si può passeggiare in compagnia di un amico a quattro zampe.

cagnolino

Ed è proprio ciò che stava facendo un signore che passeggiava insieme al suo cagnolino in mezzo al verde e improvvisamente una bella giornata, si è trasformata in un giorno terribile e da dimenticare. Il povero cucciolo, distrattamente è caduto in un burrone di 80 metri!

Purtroppo il punto in cui è caduto era davvero molto difficile da raggiungere. Perciò il suo umano ha subito allertato le autorità competenti chiedendo aiuto per il suo cucciolo! Ma quando i Vigili del Fuoco sono arrivati sul posto non si aspettavano affatto un burrone di quel tipo.

Era troppo difficile poter raggiungere il punto in cui era caduto il cagnolino, tanto che per alcuni giorni non è stato possibile recuperarlo! Mentre il padrone si disperava ed era sempre più preoccupato, i Vigili del Fuoco studiavano un piano per metterlo in salvo.

Loro non potevano fare assolutamente nulla, così hanno deciso di chiamare dei colleghi che fanno parte del loro corpo, ma che sono specializzati in altro, ovvero il nucleo Speleo alpino fluviale. Questo corpo è specializzato in soccorsi in altezza, profondità e interventi in superficie in acque mosse.

Infatti, grazie alle loro abilità sono riusciti a calarsi nel burrone con delle corde. Fortunatamente sono riusciti a prendere il cagnolino che aspettava da giorni di essere salvato! Con molta sorpresa il cucciolo non aveva alcuna ferita.

Lo hanno riportato a monte illeso, aveva solamente qualche piccola escoriazione. Una volta arrivato su, il cagnolino ha potuto riabbracciare il suo amato umano che lo ha atteso preoccupato per tre giorni e non ha mai perso la speranza! Per fortuna, tutto si è concluso nel migliore dei modi! Ogni tanto, qualche lieto fine c’è!

LEGGI ANCHE: Sky, il cagnolino con “mezza faccia” che contro ogni aspettativa ce l’ha fatta

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati