Cagnolino salvato da una bambina che tornava a casa da scuola

Una testimone ha potuto vedere con i suoi occhi il salvataggio del cucciolo da parte della bambina

La storia che vogliamo raccontare oggi sta facendo il giro del web ed ha davvero dell’incredibile. I protagonisti di questo racconto sono un cagnolino e una bambina di 12 anni. Prendete qualche minuto tutto per voi per leggere questa bellissima storia.

La vicenda si svolge in Brasile ed è stata vista interamente da una testimone che non poteva credere ai suoi occhi. Dalla finestra del suo appartamento, infatti, Mayane Rodrigues ha potuto assistere ad un evento mai visto prima. Una bimba di 12 anni è riuscita a salvare un cagnolino randagio mentre stava tornando a casa da scuola.

Volendo immortalare questo momento, la donna testimone della vicenda è riuscita a riprendere in tempo la scena con un cellulare. Dopo il salvataggio del cucciolo, la bimba stringeva a sé il pelosetto, cullandolo e tornando con lui a casa. Queste sono state le parole della donna riguardo Cibely Stiegelmair, la bimba che è riuscita a salvare il cane randagio:

cagnolino salvato da una bimba

È successo tutto così in fretta. È stato molto emozionante. Ho inviato il video ad un amico che l’ha condiviso con un gruppo del quartiere in cui viviamo e abbiamo scoperto chi era la bambina.

La mamma di Cibely ha invece commentato la vicenda che ha visto sua figlia protagonista con queste parole:

Sono rimasta molto sorpresa quando mia figlia è tornata con il cucciolo perché erano entrambi inzuppati dalla pioggia. C’era del sangue sulla sua camicia. Pensavo si fosse fatta male, ma lei mi ha detto di aver trovato il cucciolo ferito.

Dopo il salvataggio, la famiglia di Cibely ha deciso di accogliere il cagnolino in famiglia. Il suo nome è Pretinha e ora si prepara a vivere una vita circondata da quell’amore e da quell’affetto che forse non ha mai conosciuto.

bellissimo cagnolino salvato da una bimba

Ti è piaciuto questo articolo? Allora leggi anche: Evsei, il cane da terapia che consola i bambini ucraini

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati