Cane aspetta il proprietario all’ospedale per 12 anni, la storia commovente di Canelo

Canelo ha atteso per tanto tempo di poter riabbracciare il suo amico umano. La sua storia ha commosso tutta la comunità di Cadice

Canelo ha commosso tutti quanti, con una storia che da Cadice, in Spagna, ha fatto il giro del mondo. Una storia di amore e lealtà incredibili quella del cane che aspetta il proprietario all’ospedale per 12 anni. Non si voleva muovere dalla struttura sanitaria dove aveva visto il suo amico umano entrare per l’ultima volta. I cani sono proprio i migliori amici delle persone.

Canelo il cane di Cadice

Canelo e il suo miglior amico umano stavano sempre insieme, erano inseparabili. Lui viveva da solo e il cane era la sua unica compagnia. Dagli anni Ottanta a oggi è una storia di fedeltà e amicizia che a Cadice tramandano di generazione in generazione.

La coppia ogni giorno usciva di casa per passeggiare insieme. Una volta a settimana andavano all’ospedale Puerta de Mar, perché l’uomo aveva problemi ai reni e doveva sottoporsi a dialisi. Lui aspettava sempre il proprietario fuori. Quando lo vedeva uscire gli faceva sempre le feste.

LEGGI ANCHE: Cane randagio appare alla porta di un uomo in una notte fredda e chiede di essere salvato

Un giorno, però, Canelo ha visto l’uomo entrare in ospedale e non lo ha più visto uscire. Lui lo ha aspettato lì, accanto a quella porta, per 12 lunghissimi anni. Anche se faceva freddo o caldo, se pioveva o tirava vento, lui attendeva con ansia il suo miglior amico umano.

Tutto il personale dell’ospedale ha iniziato a prendersi cura di lui, senza spostarlo da lì, per rispettare il suo dolore. Un giorno lo hanno anche catturato e portato in un canile e ha rischiato l’eutanasia. Il personale sanitario, tutta la comunità locale e i volontari dell’Agaden si sono mobilitati per salvarlo. L’associazione lo ha adottato, facendolo continuamente vivere davanti all’ospedale.

Fonte video da YouTube di Carlos Reyes

Canelo è morto il 9 dicembre 2002, quando una Volvo scura lo ha investito di fronte all’ospedale. La persona alla guida non si è nemmeno fermata. Tutta la città di Cadice ha pianto per il cane e gli hanno anche dedicato una strada vicino alla struttura sanitaria e una targa commemorativa.

LEGGI ANCHE: Il cucciolo triste sta aspettando per strada l’aiuto di qualcuno

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati