Il cane di un senzatetto si impone per seguire il suo padrone in ambulanza

Un senzatetto è stato trovato privo di sensi, per questo i soccorritori l'hanno caricato sull'ambulanza, ma non c'era verso di allontanare il suo cane

I cani sono compagni fedeli e attenti e proprio per questo milioni di anni fa è nata la sua indissolubile amicizia con l’uomo. Chi possiede un cane sa bene di che genere di legame si parla; i nostri compagni a quattro zampe sarebbero disposti a tutto per noi e per il nostro benessere. Questo cane ad esempio, è il fedelissimo amico di un senzatetto; un giorno l’uomo ha avuto un malore e i soccorritori lo hanno trovato in strada privo di sensi. Medici e infermieri si sono avvicinati con lo scopo di caricarlo sull’ambulanza, ma per il cane tutto ciò non andava bene; non avrebbe mai permesso a degli sconosciuti di avvicinarsi al suo padrone proprio nel momento in cui non poteva difendersi.

cane consola padrone in ambulanza

Sérgio Picoloto, 51 anni, è il primo ad essersi accorto del senzatetto in stato di malessere. Dopo aver chiamato i soccorsi ha assistito a tutta la scena e ha visto il piccolo Maluquinho lottare affinché nessuno si avvicinasse al suo padrone. Il cane ringhiava, abbaiava e cercava di allontanare chiunque volesse avvicinarsi al suo proprietario e compagno privo di sensi. “È stato anche un lavoro arrivare al paziente perché Maluquinho, il cucciolo, non voleva farci vedere il paziente, continuava a ringhiare, occupandosi del proprietario. Poi abbiamo chiesto il nome del cane, parlato con il cucciolo. , ha messo il paziente nell’ambulanza e automaticamente è saltato anche lui, è rimasto sopra la barella del paziente e non si è allontanato un secondo“, ha raccontato Sérgio.

cane consola padrone in ambulanza

Secondo l‘Assessorato alla Sanità Comunale il trasporto di animali in ambulanza insieme ai pazienti non è raccomandabile, ma in questo caso è stata davvero la scelta migliore, nonché l’unica perseguibile. “Non c’era modo di lasciare lì Maluquinho, perché abbiamo trasportato questo paziente all’UPA Jardim do Sol e sicuramente gli sarebbe mancato il proprietario. Forse sarebbe corso dietro all’ambulanza, gli sarebbe mancato il proprietario e se questo animale fosse rimasto con questo trauma, magari lo avrebbero investito per strada mentre rincorreva l’ambulanza“, ha spiegato Picoloto.

LEGGI ANCHE: Il pinscher chiede alla Barbie di dargli un passaggio sulla sua motocicletta

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati