Cane disorientato: quando è patologico e come aiutarlo

Un cane disorientato manifesta diversi disturbi tra cui quello di inclinare frequentemente la testa. Ecco a cosa e dovuto e quando si trasforma in malattia

cane inclina la testa

Vi è capitato mai di osservare Fido mentre inclina la testa da un lato o dall’altro? Potrebbe trattarsi di un cane disorientato, una condizione che spesso però può diventare patologia ed indicare dunque la presenza di una malattia.

Ecco come si può capire se il cane è disorientato e quando sono necessarie una visita veterinaria e delle cure specifiche.

Di che malattia si tratta?

Quando il cane è disorientato, e lo è frequentemente, e inclina la testa più e più volte è possibile che soffra di malattia vestibolare idiopatica. A ben guardarlo potrebbe sembrare che Fido, spostando la testa da un lato e dall’altro, voglia evitare di cadere per mantenersi in equilibrio.

Cane disorientato: quando è patologico e come aiutarlo

Nell’orecchio infatti è localizzato il sistema vestibolare da cui dipende appunto l’equilibrio del corpo. Se però viene compromesso, come nel caso dell’otite nel cane, il quattro zampe può accusare un certo malessere dato dallo squilibrio e dalla confusione che ne deriva.

Si tratta di una condizione molto frequente nei cani anziani e potrebbe non essere sempre necessario un trattamento prescritto dal veterinario. In ogni caso però è una condizione da tenere sotto controllo e osservazione.

Cause

La frequente inclinazione della testa di un cane disorientato può essere causato da svariati e diversi fattori. Bisogna quindi osservare se il cane presenta:

Cane disorientato: quando è patologico e come aiutarlo

  • Lesioni alle orecchie
  • Malattia cerebrali
  • Malattie metaboliche
  • Neoplasie
  • Carenze nutrizionali come nel caso dell carenza di tiamina
  • Reazioni di tossicità a farmaci specifici
  • Infezione del tratto respiratorio
  • Infiammazione del condotto uditivo centrale e interno dovuta a infezione batterica, parassitaria

Sintomi

Abbiamo accennato che il cane disorientato in maniera patologica inclina la testa con insistenza ma può accusare anche:

Cane disorientato: quando è patologico e come aiutarlo

  • Postura della testa anormale
  • Mancanza di coordinazione e tendenza a camminare inciampando
  • Frequenti cadute
  • Movimenti oculari irregolari
  • Incapacità a mettere a fuoco
  • Andatura ondeggiante
  • Nausea
  • Vomito

Diagnosi

Per capire se il cane disorientato soffre di malattia vestibolare grave, il veterinario richiederà un emocromo completo e un’analisi delle urine per capire se a causare questa condizione è un’infezione o problemi alla tiroide o se esiste un altro tipo di malattia.

Ad essere valutato potrebbe essere anche il piano alimentare del cane a cui aggiungere anche integratori o alimenti aggiuntivi per completare il suo apporto nutrizionale. La carenza di tiamina, ad esempio, può essere provocato per esempio da un consumo eccessivo di carne e pesce crudo.

Cane disorientato: quando è patologico e come aiutarlo

Inoltre, per determinare la presenza di un’infezione dell’orecchio nel cane, il veterinario può procedere con un esame approfondito del condotto uditivo prelevando anche un campione del materiale presente all’interno per eseguire ulteriori test.

Infine, attraverso l’analisi del liquido cerebropinale, è possibile confermare o meno la presenza della malattia per valutare la presenza di un’infiammazione cerebrale. Solo in qualche caso può essere richiesto un esame avanzato come la biopsia ossea per confermare o meno il coinvolgimento dell’osso.

Cura e trattamento

In caso di malattia vestibolare grave nel cane potrebbe essere necessario il ricovero per somministrare le terapie necessarie e per un periodo d’osservazione. Nel caso inoltre di carenze nutrizionali può essere utile modificare la dieta del cane in base all’esigenze.

Cane disorientato: quando è patologico e come aiutarlo

Nell’eventualità in cui il cane fosse disorientato a causa di un’infezione, il veterinario potrebbe prescrivere degli antibiotici per limitarne gli effetti.