Cane e alghe verdi, come evitare tutti i pericoli

Per portare Fido in vacanza è necessario che si presti parecchia attenzione; ecco cosa fare in caso di cane e alghe verdi

cane che sta male

Mantenere in salute il peloso è vostra responsabilità, soprattutto quando decidete di andare in vacanza; ecco quindi cosa è necessario fare in caso di cane e alghe verdi.

Portare il cane in vacanza è una di quelle esperienze che non può assolutamente mancare; spetta a voi però prestare parecchia attenzione ed evitare che la vacanza possa trasformarsi in un’esperienza da dimenticare.

Cane e alghe verdi, come evitare tutti i pericoli

Tipi pericolosi di alghe

Purtroppo, sono noti a tutti i pericoli che vi sono per i cani all’interno delle acque dolci, soprattutto a causa delle alghe presenti all’interno. È importante quindi prestare attenzione al vostro cane e alla presenza delle alghe, notoriamente presenti, in queste acque. Non tutte le alghe sono dannose per la salute del peloso, però se vi ritrovate in presenza di alcune alghe, è importante che allontaniate il vostro cane dall’acqua.

Cane e alghe verdi, come evitare tutti i pericoli

Le alghe più pericolose per i cani sono appunto le alghe verdi, tendente al blu, perché producono delle tossine che possono seriamente compromettere la salute del peloso. Le tossine, presenti in queste alghe infatti, possono fare contrarre al peloso malattie come l’epatite cronica, tumori e altre malattie più o meno gravi. Basta infatti bere dell’acqua dolce, in cui sono stanziate queste alghe, per riuscire a sentirsi male.

Come distinguere le alghe

Dopo aver visto i pericoli che si corrono in caso di cane e alghe verdi, è importante conoscere le caratteristiche visibili di questo tipo di alga; facendo in questo modo, sarà possibile riuscire ad allontanare il vostro cane dal pericolo, prima che questo possa bere e stare male. Per prima cosa è bene precisare che questo tipo di alga, nonostante la sua denominazione, non è sempre di colore verde o blu; è possibile infatti trovare questo tipo di alga tossica anche di colore rosso o perfino di colore viola o addirittura marrone.

Cane e alghe verdi, come evitare tutti i pericoli

Inoltre, è importante sottolineare che non tutte le alghe verdi o blu risultano tossiche, ma la tossicità o meno dell’alga è possibile constatarla solo attraverso un test di laboratorio. Le alghe solitamente è possibile notarle in gruppo o sulla superficie dell’acqua o perfino in profondità; inoltre l’acqua contaminata dalle alghe non ha un cattivo sapore e proprio qui risiede il pericolo. Il cane infatti non notando un brutto sapore nell’acqua, tenderà a bere l’acqua.

Sintomatologia e diagnosi

Diagnosticare un avvelenamento, da alga verde o blu, non è molto semplice e richiede una visita particolarmente accurata. Essendo questo tipo di avvelenamento difficile da diagnosticare, è possibile che il veterinario possa cercare di trattare la sintomatologia attraverso un trattamento generale contro l’avvelenamento; a volte, il trattamento generico è sufficiente a salvare la vita del peloso, altre volte purtroppo non basta.

I sintomi di un cane affetto da avvelenamento da alga verde-blu sono caratterizzati da:

  • Debolezza
  • Letargia
  • Vomito
  • Mucose pallide
  • Diarrea

Cane e alghe verdi, come evitare tutti i pericoliSe quindi doveste notare la comparsa di questa sintomatologia, è necessario che corriate dal veterinario, soprattutto se abitate in zone dove sono presenti fiumi d’acqua dolce.
Sfortunatamente non esiste un antidoto contro questa alga e la tempestività risulta in questi casi fondamentale.

Ecco quindi cosa fare in caso di cane e alghe verdi; per qualsiasi altra informazione sarà necessario che vi rivolgiate al veterinario; questi potrà essere più specifico e vi potrà fornire alcuni consigli per riuscire ad evitare questo problema.