Cane sopravvissuto al massacro di Bucha in Ucraina adottato dal suo soccorritore

Si chiama Koda il cane salvato per miracolo in Ucraina, nel massacro di Bucha. Il suo soccorritore ha deciso di adottarlo

Dall’Ucraina ci arriva una storia che ha commosso tutti quanti. Koda è il cane sopravvissuto al massacro di Bucha per miracolo. In questa cittadina l’esercito russo ha commosso atrocità senza precedenti. Il cucciolo è stato salvato da un ragazzo di buon cuore che non lo ha solo portato via da quell’inferno. Il suo soccorritore ha adottato Koda, dandogli una casa per sempre sicura e amorevole.

Cane ucraino di nome Koda

Bucha è una città in provincia di Kiev divenuta il simbolo della guerra in Ucraina. Qui l’esercito russo ha distrutto ogni cosa, lasciando cadaveri a ogni angolo e creando fosse comuni che hanno sconvolto il mondo intero. Tra le vittime, non solo persone, ma anche cani e gatti uccisi con i loro proprietari.

Qualcuno è riuscito a sopravvivere a bombardamenti e torture e il giovane 24enne di Amburgo, in Germania, Yannick Boge ha deciso di andare a Bucha per soccorrere tutti questi pets scampati all’orrore, ma rimasti orfani delle loro famiglie umane.

LEGGI ANCHE: Cane ucraino non si fida più di nessuno: poi una veterinaria conquista il suo cuore e lui si rifugia nella sua valigia

Arrivato al confine tra Ucraina e Polonia a marzo, ha fondato il rifugio per cani e gatti Der Beste Freund Fluchtet Mit. Ad aprile, insieme all’amico Robin, ha incontrato tra le rovine di Bucha un cane affamato, magro, psicologicamente devastato da quell’orrore.

Abbiamo capito che era speciale appena l’abbiamo incontrato, mentre zampettava con fare curioso attorno a un carro armato russo esploso. Quando ci ha visto si è messo subito a giocare con noi, come se ci conoscesse da anni. Ho aperto la portiera della macchina e lui è saltato a bordo. Sembrava volesse dirmi ‘io vengo con te’! E di fatto anche oggi è così: mi segue ovunque. All’inizio era molto agitato e non c’era modo di calmarlo. Per 4-5 giorni non si è mai steso a terra per dormire; rimaneva seduto e di tanto in tanto chiudeva gli occhi. Era quasi buffo, perché sembrava che stesse facendo meditazione.

Koda salvato in Ucraina

Yannick ha salvato molti cani a Bucha, ma solo con Koda si è creato un legame così forte. Lo ha adottato e il cane è sempre al suo fianco in ogni missione di salvataggio in giro per l’Ucraina.

LEGGI ANCHE: Cane disperso durante i bombardamenti in Ucraina ritrova finalmente la sua proprietaria

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati