Cane vagabondo adotta un asilo: la storia di Gigetto

Gigetto è un cane che ama stare con i bambini. Li adora così tanto che, quando ha trovato un asilo pieno zeppo di amichetti con cui giocare, ha deciso di non lasciarlo più

Gigetto è un randagio che non aveva una casa dove vivere o persone da chiamare famiglia. Era dolce e amorevole, ma nessuno lo voleva. Un giorno ha trovato il luogo perfetto dove trascorrere le sue giornate, con tanti piccoli amici che lo rendono felice. Il cane vagabondo adotta un asilo e tutti i bambini che lo frequentano lo trattano come se fosse un loro compagno. Con coda e pelliccia, però.

Bambina con cane color miele
Fonte foto da Pixabay

Questa storia ci arriva dalla Sicilia. Gigetto è un cane randagio, che ha deciso di andare a vivere in un asilo, il luogo dell’accoglienza e del gioco per eccellenza. A settembre, in un mattino che sembrava uguale a gli altri, il cane si è presentato vicino alla scuola.

Nessuno lo conosceva e nessuno sapeva da dove arrivasse. Stava seduto a bordo strada nello stesso punto. Ogni volta che vedeva arrivare un bambino piangere, perché non voleva andare all’asilo, lui attraversava la strada, andava da lui e lo consolava, semplicemente guardandolo e standogli vicino.

LEGGI ANCHE: Come si fa a scegliere cani per bambini, andando sul sicuro?

Ogni giorno la scena si ripeteva e genitori e maestre non potevano credere ai loro occhi. Gigetto aveva il potere di calmare i bambini, che smettevano di piangere ed entravano in classe sereni, pronti ad affrontare una giornata di scuola serena.

La direttrice dell’asilo, che è anche la proprietaria della struttura, ha capito che il cane randagio faceva bene ai suoi piccoli alunni. E così lo ha “assunto”, come aiuto insegnante. Lo hanno chiamato Gigetto da Flavio e lo hanno portato dal veterinario per un controllo e i vaccini. E ora vive all’asilo.

Cane piccolo bianco e miele
Fonte foto da Pixabay

La storia del cane vagabondo che adotta un asilo ha presto fatto il giro del nostro paese. Per tutti è una star, mentre per la scuola è il custode dell’asilo. Per i bambini, invece, è il miglior compagno di vita che si possa immaginare.

LEGGI ANCHE: Addio a Polpetta, morto il cane da PET therapy per i bambini del Meyer di Firenze

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati