Cani abbandonati: sono già più di 350 durante il primo ponte estivo

La questione dei cani abbandonati si presenta, ogni anno, con l'arrivo della stagione estiva. Anche quest'anno, le notizie non sono buone

La questione dei cani abbandonati è, purtroppo, un problema sempre attuale e che, nonostante i tanti passi in avanti, non sembra mai scomparire.

L’arrivo dei primi caldi e della bella stagione, ogni anno, coincide con un aumento incredibile dei cani all’interno dei rifugi e dei canali. Troppo spesso, infatti, vi raccontiamo vicende del genere. Come la storia di Toots, il cane abbandonato e sostituito per andare in vacanza.

Cuccioli di cane randagi

Purtroppo, le persone che pensano che i cani siano solo un gioco e un divertimento e che vedono bene di abbandonarli perché vogliono andare in vacanza, esistono e non tendono a diminuire.

Abbandonare il cane alla prima difficoltà, purtroppo, è molto più comune di quanto si pensi. L’idea di prendere un cane durante l’inverno, quando gli impegni sono di meno, sembra essere geniale.

Cani randagi

Poi arriva l’estate, arriva la programmazione delle vacanze e che cosa ce ne facciamo di Fido? Facile, lo abbandoniamo per la strada!

E così, ogni anno, i cani abbandonati per la strada durante il periodo estivo aumentano e i canili sono sempre più pieni. E, nonostante l’informazione sia sempre più all’avanguardia, anche l’estate 2019 non sembra essere da meno con il problema dei cani abbandonati.

Cane sdraiato per strada

Secondo le statistiche, infatti, sono stati più di 350 i cani abbandonati durante il primo ponte estivo. Parliamo del week end compreso tra il 30 Maggio e il 2 di Giugno, il primo vero fine settimana utile per una mini vacanza.

Mini vacanza che, per più di 350 cani, è coincisa con l’abbandono, con l’arrivo in canile. La medaglia d’oro per la regione con più cani abbandonati durane questo ponte spetta alla Puglia, con ben 110 cuccioli.

Al secondo posto la Sicilia con 54 cani e a prendersi il bronzo la Campania, con 44 cani abbandonati. Non solo un problema del sud comunque, considerando che l’Emilia Romagna si piazza al quarto posto con 38 cani abbandonati.

Cane sdraiato al sole

Purtroppo, però, le brutte notizie non si fermano qui. Perché sempre secondo le statistiche, negli ultimi anni il trend di questa terribile abitudine è in netto aumento.

Per fare un esempio, durante il primo trimestre del 2015 si sono registrati circa 4300 casi di cani abbandonati. Nello stesso periodo dell’anno successivo i casi sono arrivati a 5000.

La cosa più terribile, comunque, è che il canile per questi poveri cuccioli non è il destino peggiore. Sono tantissimi, infatti, i cani che vengono investiti o muoiono sotto il caldo estivo, di fame o di sete.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati