Cani nutriti con chiodi nel cibo: arrestato un uomo

Un uomo è state arrestato poiché nutriva alcuni cani con cibo pieno di chiodi

La storia che vogliamo raccontare oggi dimostra che alla crudeltà umana non c’è mai fine. Protagonista del nostro racconto, infatti, è un uomo che nutriva alcuni cani con chiodi all’interno del cibo. I suoi vicini non hanno potuto fare a meno di denunciare tale vicenda; per questo per l’uomo è scattato l’arresto.

Questa storia piena di crudeltà proviene da Città del Messico. Qui un uomo è stato arrestato dopo essere stato scoperto a nutrice alcuni amici a quattro zampe con chiodi presenti all’interno del cibo. Stanchi di questa violenza, i suoi vicini hanno deciso di denunciare il tutto alle autorità.

Il tutto si è verificato a Villa de Cortès, un quartieri di Città del Messico. Proprio qui un uomo ha per molto tempo portato avanti una pratica davvero crudele nei confronti dei nostri amici a quattro zampe: nutrirli con dei veri e proprio chiodi.

storia di cani nutriti con chiodi

Stanchi di tutto ciò che i pelosetti subivano, i vicini non hanno potuto fare a meno di denunciare il tutto alle autorità. Gli agenti di Polizia sono immediatamente intervenuti sul posto dopo la loro chiamata e hanno proceduto con l’arresto del responsabile di questo brutale gesto.

Una volta entrate in casa dell’uomo, le autorità non potevano credere ai loro occhi. All’interno della casa dell’uomo, infatti, c’erano degli animali maltrattati: quattro gatti, cinque cani e un’iguana. Dopo l’arresto dell’uomo gli animali sono stati posti sotto sequestro.

Una storia davvero triste e piena di sofferenza che dimostra che alla crudeltà umana non c’è mai fine. Con la grande speranza che l’incubo per questi poveri pelosetti sia finito per sempre e che ora, finalmente, possano iniziare a vivere la vita che meritano e a dormire dei sogni tranquilli.

cani tristi

Ti è piaciuto questo articolo? Allora leggi anche: Fotografo trascorre dieci giorni con 500 cani e torna a casa con quattro di loro

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati