Carabinieri adottano il cane dell’uomo che hanno appena arrestato

Ciò che hanno fatto questi Carabinieri ci fa sperare sempre di più che l'attenzione verso gli animali cresca ogni giorno

Un gesto che per tanti può sembrare semplice ma che, purtroppo, non lo è. Questi Carabinieri hanno fatto una cosa meravigliosa. Hanno adottato un cagnolone che sarebbe rimasto solo dato che il suo padrone è stato arrestato.

Gesti come questi fanno sperare sempre di più che la sensibilizzazione verso gli animali comincia ad avere i suoi frutti. Mentre per tutti quelli che amano gli animali questo è un gesto ovvio e semplice, per altri non lo è affatto.

Ed è per questo che questi Carabinieri meritano il giusto riconoscimento per aver salvato un cagnolone dall’abbandono e dal freddo box di un canile. Tutto ciò è accaduto a Pineto, in Abruzzo. Le forze dell’ordine del posto erano sulle tracce dell’uomo da molto tempo dato che era un latitante.

L’uomo era ricercato per truffa e furto e quando i Carabinieri lo hanno individuato sono subito entrati in azione. Lo hanno ritrovato in un casolare abbandonato della città. Ma non era solo, a fargli compagnia c’era un meraviglioso Pastore Tedesco.

I militari dell’Arma non hanno potuto fare a meno di notare quel cagnolone. Era così docile e dolce. Per questo motivo hanno deciso di occuparsi loro stessi del cane! Insomma, non potevano lasciarlo tutto solo e hanno deciso di adottarlo.

Ad apprezzare il gesto dei Carabinieri sono stati in molti, a partire dai cittadini. Ma anche l’amministrazione comunale e la presidente dell’Anta Onlus di Pineto, ovvero Ida Nardi. “Abbiamo molto apprezzato il gesto dei Carabinieri di Pineto, una sensibilità non scontata che ha salvato la vita a un pastore tedesco che non ha alcuna colpa. Il cane sarà custodito al meglio e certamente amato, un plauso va agli uomini dell’arma della nostra città che con il loro gesto ci fanno sentire ancora di più orgogliosi del loro operato”, ha detto la donna.

Ma anche il Sindaco ha voluto dire qualcosa al riguardo: “Il gesto dei carabinieri di Pineto non può passare inosservato. Desideriamo ringraziare pubblicamente i militari dell’Arma per il lavoro svolto nell’assicurare alla giustizia un latitante e per aver poi dato amore a un animale che rischiava di finire in canile. Un plauso a loro per la professionalità e sensibilità dimostrate”.

Sono i gesti come questi quelli di cui abbiamo bisogno. Gesti che ci fanno ancora sperare nell’umanità. Un ringraziamento sentito va ai Carabinieri di Pineto che hanno salvato una vita e che hanno dimostrato di aver un cuore enorme. Abbiamo bisogno di più persone come loro.

LEGGI ANCHE: Gilbert, il cane abbandonato perché aveva un tumore

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati