Beagle-Harrier

Beagle-Harrier
esemplare di cane Beagle-Harrier

Esemplare di Beagle-Harrier

Dati generali
Etimologia Dalle razze incrociate per dargli vita.
Genitori Beagle × Harrier
Presente in natura No
Longevità 10-12 anni
Impieghi Cane da caccia, cane da fiuto, cane da pista, cane da compagnia
Taglia Media

Il Beagle-Harrier è una razza completamente distinta dal Beagle
anche se per alcune caratteristiche in molti la identificano come la stessa.

Questa razza è ufficialmente riconosciuta dall’Enci e fa parte del Gruppo 6, quello che fa riferimento ai segugi e ai cani per pista di sangue di taglia media.

Questa razza ha origini francesi e pare sia frutto della fusione tra le razze Beagle e Harrier, da cui prende il nome.

Il Beagle-Harrier è un cane di media taglia equilibrato sia nell’aspetto che nel carattere. Nonostante non spicchi per altezza e peso è un cane molto muscoloso e ben proporzionato.

Ama camminare ed è molto intelligente. Questo gli consente di socializzare sia con i suoi simili che con gli esseri umani.

Essendo però un cane che affonda le sue origini nella caccia, il Beagle-Harrier ha molta energia da consumare, per questo è necessario, per garantire il suo benessere, fargli trascorrere molto
tempo all’aria aperta con esercizio fisico annesso.

Scheda informativa del Beagle-Harrier
Anallergico No
Per bambini Ottimo cane per bambini, attivo e giocherellone
Per anziani No, per il bisogno di esercizio
Con altri cani Abituato a cacciare in branco, il che lo rende naturalmente socievole con i simili
Con gatti In qualità di cacciatore, meglio che cresca insieme a loro per una convivenza serena
Rumoroso Abbaia molto quando è in branco
Sport Venatori e frequenti passeggiate all’aperto

ORIGINI STORICHE DELLA RAZZA

Se è vero che teoricamente le sue origini nascono dall’incrocio di due razze inglesi, sembra confermata l’origine francese del Beagle-Harrier. Il primo sentivo di incrocio tra le due razze risale già nel secolo XVIII.

Il Beagle infatti non convinceva del tutto, l’idea era quella di creare una razza con una taglia più grande ma che mantenesse tutte le caratteristiche del Beagle per adattarsi alla caccia.

Questa ossessione di trovare un degno erede del Beagle per far nascere un cane per la caccia alla lepre è riconducibile ai francesi, furono loro infatti a creare il Beagle-Harrier.

La storia vuole che è stato il Barone Gérard Grandin de l’Eprevier a individuare e fissare i caratteri del Beagle Harrier.

Sempre a lui è riconducibile il primo allevamento di Beagle-Harrier. Dopo essersi diffusa in Francia la razza è arrivata nel resto d’Europa anche in Italia non è molto diffusa.

PREZZO

Essendo il Beagle-Harrier una razza più grande e rara rispetto ai Beagle alla quale sono spesso paragonati, il loro costo è più alto in confronto a quello dei suoi simili. Il costo di un cucciolo di questi cani infatti è di circa 1000 euro.

CARATTERE

Il Beagle-Harrier è una razza estremamente intelligente e vispa. Questi cani sono molto attivi e vivaci e oltre a cacciare, amano trascorrere il loro tempo all’aria aperta e in compagnia dei loro padroni.

Hanno particolare affinità con i bambini, è con loro infatti che amano giocare sin da quando sono cucciolo. Questa razza è considerata tra le più leali in assoluto: è infatti molto affezionata alla sua famiglia, grandi e piccini.

Si tratta inoltre di cani dotati di moltissima energia che hanno bisogno di sfogare con lunghe passeggiate, corse e giochi all’aperto.

Il Beagle Harrier è un cane da caccia, ma in Italia viene usato prevalentemente come cane da compagnia. Talvolta è esuberante anche con gli estranei anche se a volte si dimostra più riservato nei confronti di chi non conosce.

ADDESTRAMENTO

Trattandosi di un cane estremamente intelligente e tranquillo, l’addestramento dei Beagle-Harrier non presenta grandi difficoltà.

Fin da subito infatti questi cani mostrano grande spirito di adattamento e non hanno particolari problemi a seguire le regole domestiche imposte dal padrone e dalla famiglia.

Tuttavia essendo particolarmente esuberante, necessita di un addestramento per la corretta socializzazione, soprattutto nei confronti di chi non conosce.

CARATTERISTICHE FISICHE

Leggero ed elegante il Beagle-Harrier appare subito come un cane energetico, agile ma dall’aspetto vigoroso.

ZAMPE

Le zampe sono massicce al punto giusto, dritte e verticali con piedi posteriori duri e fermi.

CORPO

Il corpo del Beagle-Harrier è ben proporzionato e ben raccolto. Le sue caratteristiche fisiche gli conferiscono un aspetto vigoroso ma agile.

PESO E ALTEZZA

L’altezza di questa razza non supera mai i 50 cm, mentre il peso ideale secondo gli standard si aggira tra i 20 e i 25 kg.

TESTA

La testa di questi cani è allungata e massiccia ma non risulta pesante. Il cranio è leggermente a cupola, le narici sono ampie e il muso invece è arrotondato.

CODA

La cosa è molto robusta e presenta una lunghezza moderata con un’attaccatura alta.

PELO

Il pelo del Beagle-Harrier è corto, ma molto folto e denso.

COLORI

Per quanto riguarda i colori le variabili sono diverse. In genere li Beagle-Harrier è tricolore: nero, fuoco e bianco con diverse varianti.

CUCCIOLI

Il carattere vispo, vivace e intelligente del Beagle-Harrier è ben visibile già dopo le prime settimane della sua nascita. I cuccioli di questa razza sono estremamente allegri, giocherelloni e dolci, soprattutto con i loro proprietari e la famiglia.

Se educato bene fin da cucciolo non creerà nessun tipo di problema. Attenzione solo alla sua voce, si tratta infatti di un cane che abbaia e vocalizza parecchio, sin da cucciolo.

SALUTE

I cani che appartengono a questa razza non hanno particolari problemi di salute anzi, sono considerati piuttosto forti e resistenti.

Possono però soffrire di una sindrome  comunemente nota come malassorbimento, che gli fa maldigerire ciò che mangiano.

Possono anche soffrire di malattie degli occhi, come il coloboma, chhe caratterizza per una sorta di buco all’interno dell’occhio, solitamente nella parte inferiore di esso e la catarratta.

INDICAZIONI SULL’ALIMENTAZIONE

L’alimentazione per i cani di questa razza è fondamentale per lo sviluppo della loro salute. I Beagle-Harrier sono predisposti al sovrappeso per cui hanno bisogno di fare tanto e costante esercizio.

Sono inoltre cani che possono soffrire di displasia dell’anca, ipotiroidismo, epilessia e lussazione della rotula. Le orecchie e i denti infine necessitano di essere puliti giornalmente per evitare infezioni e fastidi.

Per garantire ai Beagle-Harrier un’alimentazione sana, completa ed equilibrata dovrete organizzare i pasti con le giuste quantità di proteine, verdure e carboidrati.

TOELETTATURA

La toelettatura di questi cani solitamente è semplice data la caratteristica del pelo corto.

Occorre quindi eseguire una spazzolatura periodica soprattutto dopo le uscite o le battute da caccia.

ALLEVAMENTI

Trattandosi di un cane non molto diffuso qui nel nostro Paese, in Italia si contano soltanto due allevamenti ufficiali segnalati dall’ENCI che sono rispettivamente a Brescia in Lombardia e a Cuneo, Piemonte.

È UN CANE D’APPARTAMENTO?

Il Beagle-Harrier è considerato un cane d’appartamento a patto che il padrone o la famiglia di cui fa parte si occupino della sua attività fisica.

Essendo infatti un cane particolarmente energico e vivace ha necessità di lunghe passeggiate all’aperto e di corse.

È adatto infatti alle persone che amano fare attività sportiva insieme al loro cane. Riesce comunque ad adattarsi perfettamente negli ambienti domestici e a socializzare anche con i bambini.

CURIOSITÀ

Il Beagle-Harrier è un cane parecchio famoso per i suoi vocalizzi così forti che sono definiti singing beagle.

Oltre alla confermata intelligenza che contraddistingue questa razza, questi cani sono anche noti per essere particolarmente cocciuti.

Classificazione FCI – n. 290
Gruppo 6 Segugi e cani per pista di sangue
Sezione 1 Cani da seguita
Sottosezione 1.2 Di taglia media
Standard n. 290 del 03/03/1997
Nome originale Beagle-Harrier
Tipo Cane da caccia
Origine Francia