Beagle

Beagle
cucciolo di Beagle su prato

Esemplare di Beagle

Dati generali
Etimologia Diverse teorie: o dalla parola gaelica beag (piccolo) o dalla parola francese be’geule, che indica il suono che emettono durante la caccia.
Genitori Harrier × Segugi Inglesi
Presente in natura No
Longevità 12-13 anni
Impieghi Cane da compagnia, cane da caccia, cane da riporto
Taglia Piccola

I Beagle sono dei cani di taglia medio-piccola originariamente impiegati come cani da caccia ma che oggi sono più conosciuti come cani da compagnia.

Si tratta di una razza riconosciuta dalla FCI, la federazione internazionale delle associazioni di allevatori canini, nel gruppo dei segugi e cani per pista di sangue.

È conosciuta per il suo sguardo dolce e la sua estrema fedeltà ma anche, purtroppo, perché è una delle più utilizzate nei laboratori per le sperimentazioni scientifiche.

La razza Beagle è inoltre molto antica di origine inglese e con il tempo ne sono state sviluppate e selezionate due varietà, una leggermente più grande dell’altra.

Scheda informativa del Beagle
Anallergico No
Per bambini Sa essere un esuberante e giocherellone compagno per loro, ma proprio per questa sua esuberanza va controllato
Per anziani No, per il bisogno di esercizio
Con altri cani Socievole, gioca attivamente e collabora con i suoi simili, spesso caccia in gruppo
Con gatti Va fatta attenzione al suo istinto da cacciatore, va abituato alla loro presenza da cucciolo
Rumoroso Abbaia molto spesso
Sport Passeggiate ed esercizi quotidiani che possano scaricare l’enorme energia che possiede

ORIGINI STORICHE DELLA RAZZA

I Beagle sono di origine inglese e nascono dall’incrocio tra la razza harrier e gli antichi segugi inglesi, cacciatori di lepri.

Le prime notizie risalgono al 1800 quando l’allevatore Phillip Honeywood selezionò la razza scegliendo le caratteristiche che ne fanno un ottimo cacciatore non curando invece l’aspetto estetico e fisico.

Fu Thomas Johnson, un altro allevatore, a ricercare nel Beagle anche un fisico armonioso e un carattere mite e predisposto alla socializzazione.

Anche la regina Elisabetta I era una grande appassionata di Beagle tanto che per lei ne venne selezionata una varietà più piccola, chiamata appunto Beagle Elizabeth e alta tra i 18 e i 25 centimetri.

Gli esemplari di questa razza furono allevati fino all’Ottocento quando però andarono incontro all’estinzione a causa della difficoltà nel riprodursi per le dimensioni troppo ridotte.

Nei primi anni del Novecento, alcuni allevatori inglesi provarono a riprodurlo senza effettivamente riuscirci.

La razza Beagle con il tempo giunse anche in America, dopo la guerra civile, e in Francia dove da quel momento divenne una delle razze più diffuse sia per la caccia sia come cane da compagnia. In Italia invece è diffuso soprattutto come animale da appartamento.

Sono numerose le teorie sul nome. Alcuni pensano che Beagle derivi dalla parola gaelica beag che vuol dire “piccolo”; altri invece sostengono che il nome derivi dalla parola francese che indica il suono che gli esemplari di questa razza emettono durante la caccia: be’geule.

PREZZO

Il prezzo di un Beagle proveniente da un allevamento certificato può oscillare dai 400 agli 800 euro.

CARATTERE

I Beagle sono cani molto affettuosi, pazienti e gentili sia con la propria famiglia che con gli estranei di cui tendono subito a fidarsi.

Questa caratteristica infatti non li rende dei cani adeguati alla guardia ma piuttosto ad essere una buona compagnia sempre e in tutte le attività.

Sono inoltre dei grandi giocherelloni e amano stare con i bambini con cui non resistono a rincorrersi senza sosta.

È proprio per questo motivo non sono cani adatti a persone anziane che vogliono essere accompagnate in lente passeggiate durante le quali, al contrario, scattano agilmente a passo veloce.

Bisogna infatti ricordare che, nonostante l’indole dolce e mansueta, i Beagle mantengono nei loro geni un passato da segugi per cui adorano fare esercizio fisico di cui non possono fare a meno.

Ogni giorno infatti devono muoversi per almeno 1 ora ma mai da soli in quanto ai Beagle piace stare sempre in compagnia.

Se infatti lasciati per troppo tempo in solitudine, sono cani che possono diventare anche distruttivi. Tendono inoltre a tentare facilmente la fuga se attirati per esempio da un odore o qualcosa che li incuriosisce quindi bisogna sempre prendere le dovute precauzioni con recinzioni anche molto alte.

I Beagle sono conosciuti anche come “cani ombra” perché stabiliscono un rapporto di fedeltà quasi morboso con il proprio padrone che non perdono mai di vista e seguono ad ogni movimento. Difficilmente infatti sarà un cane che si allontanerà mai dal suo padrone il quale a sua volta dovrà essere molto paziente e gentile con lui.

Nonostante infine sia generalmente mansueto, quando è agitato o eccitato tende ad abbaiare, e anche molto!

ADDESTRAMENTO

I Beagle sono cani molto intelligenti ed energici ma anche piuttosto testardi tanto che non è facile addestrarli. Ciò non vuol dire che sia impossibile ma che ci vorrà più tempo e soprattutto più pazienza.

Sono infatti cani molto fermi e determinati che, una volta addestrati però, diventano molto ubbidienti. Necessitano di un addestramento intenso fin dall’inizio per rafforzare il legame con il proprietario e per stimolarlo all’obbedienza.

Non risulta quindi utile obbligarli ad eseguire i comandi ma piuttosto è preferibile costruire un percorso ben strutturato basato sul rinforzo positivo e studiato per incrementare le potenzialità di segugio del Beagle.

CARATTERISTICHE FISICHE

I Beagle sono cani di taglia medio-piccola con un’aspettativa di 12-13 anni.

Zampe

I Beagle presentano zampe longilinee ma con muscoli sviluppati che permettono agli esemplari di questa razza di correre in maniera agile e scattante.

Corpo

Hanno una fisicità solida e robusta e dal portamento molto elegante.

Peso e altezza

I Beagle possono raggiungere un peso di circa 8-13 chilogrammi con una lunghezza delle zampe che può oscillare dai 33 ai 40 centimetri talvolta fino ai 43-48 centimetri.

Testa

La testa è arrotondata con una piccola protuberanza sulla fronte. Hanno un muso corto che termina con un grosso tartufo nero caratterizzato da ampie narici, perfette per percepire tutti gli odori.

Le orecchie sono medio-lunghe e dalla punta arrotondata ma molto morbide. La particolarità dei Beagle però sono gli occhi grandi, leggermente a mandorla, neri o marroni il cui sguardo dolce conquisterebbe chiunque.

Coda

La coda è lunga e sottile di lunghezza media, ben proporzionata al resto del corpo.

Pelo

Il pelo del Beagle è costituito da un doppio strato corto e fitto tanto da essere impermeabile ma molto morbido.

Colori

Solitamenti i Beagle sono pezzati bianchi, neri e marrone fuoco ma il manto può assumere anche i colori del lepre, limone, limone e bianco, bianco e marrone fuoco, tasso, nero e bianco e ancora bianco puro.

CUCCIOLI

I cuccioli di Beagle fin dai primi mesi sono dotati di molta energia che devono sfogare con attività all’aria aperta, passeggiate e giochi in zone specifiche, come le aree sgambamento cani, o comunque in giardini recintati per evitare che per disattenzione il cucciolo fugga via.

Come per molte razze inoltre è fondamentale che i cani di razza Beagle vengano addestrati fin da cuccioli a seguire le regole d’obbedienza impartite dal proprietario.

SALUTE

I Beagle, proprio per il loro attaccamento al padrone, sono dei cani che possono soffrire di ansia da separazione.

La razza Beagle è predisposta al sovrappeso per cui hanno bisogno di fare tanto e costante esercizio fisico e mantenere un’alimentazione equilibrata per essere sempre in forma e in salute. Sono inoltre cani che possono soffrire di displasia dell’anca, ipotiroidismo, epilessia e lussazione della rotula.

Anche i loro splendidi occhi hanno bisogno di qualche attenzione in più a causa dei numerosi disturbi di cui possono soffrire. Le orecchie e i denti infine necessitano di essere puliti giornalmente per evitare infezioni e fastidi.

Indicazioni sull’alimentazione

Proprio per la predisposizione di questa razza al sovrappeso è bene ricordare di somministrare la giusta quantità di cibo per una dieta sana e bilanciata.

I Beagle dunque possono consumare circa 200 grammi di cibo secco in due pasti mescolato anche a una parte di cibo umido. Per ogni dettaglio è sempre bene comunque consultare il veterinario che possa studiare un piano alimentare specifico per il cane.

Toelettatura

I Beagle hanno bisogno di essere spazzolati almeno una volta a settimana con una spazzola a setole medie o un guanto in gomma adatto al pelo dei segugi per eliminare peli in eccesso e residui di polvere.

In ogni caso il pelo dei Beagle non ha bisogno di bagni frequenti, si possono eseguire circa ogni due mesi.

Le orecchie sono molto delicate motivo per cui devono essere controllate e pulite almeno due volte alla settimana per evitare la presenza di infezioni.

I denti inoltre devono essere spazzolati due volte a settimana mentre le unghie possono essere limate una o due volte al mese.

ALLEVAMENTI

Anche in Italia sono numerosi gli allevamenti di Beagle ma bisogna stare accorti e attenti a chi ci si rivolge.

Sono infatti numerosi gli allevamenti non certificati di questa razza che spesso non possono dare informazioni sullo stato di salute e sulla provenienza dei cani.

È UN CANE D’APPARTAMENTO?

I Beagle non sono utilizzati soltanto come cani segugio in aeroporti o come cani da caccia ma anche come cani da compagnia. Sono infatti cani che possono stare in appartamento purché il proprietario stia attento ad assicurargli sempre un adeguamento esercizio fisico e una buona dose di attività all’aperto.

CURIOSITÀ

Un esemplare di Beagle conosciuto con il nome di Uno è stato il primo esemplare della razza a vincere nel 2008 il Best in Show of Westminster e morì all’età di 13 anni nel 2018.

La razza dei Beagle è tristemente nota come una di quelle più frequentemente impiegate come cavie da laboratorio. Tutti ricordano l’episodio dello stabilimento di Green Hill da cui vennero salvati dalla Lav ben 2639 esemplari tra i quali vi erano molte mamme con i loro cuccioli.

I Beagle vengono usati nella sperimentazione per molti motivi. La loro taglia intanto si adatta alle gabbie dei laboratori come anche il loro carattere molto docile e gentile anche con gli estranei di cui, come in questo caso, purtroppo tendono immediatamente a fidarsi.

Presentano inoltre una somiglianza fisiopatologica con gli esseri umani con cui per esempio condividono un apparato cardiocircolatorio molto simile. Hanno inoltre un fisico molto forte e resistente e un’elevata soglia del dolore rispetto ad altre razze.

Classificazione FCI – n. 161
Gruppo 6 Segugi e cani per pista di sangue
Sezione 1 Cani da seguita
Sottosezione 1.3 Di taglia piccola
Standard n. 161 del 24/06/1987 (en)
Nome originale Beagle
Tipo Cane da compagnia
Origine Inghilterra

Come addestrare un Beagle, tutti i metodi

sguardo del cane

Addestrare un Beagle potrebbe sembrare difficile, ma in realtà lo è meno di quanto si pensi. Come ogni razza canina anche il Beagle ha una…

10 razze di cani che vanno d’accordo con il Beagle

beagle rilassato al sole

Esistono razze di cani che vanno d'accordo con il Beagle? Prima di scoprire questo, cerchiamo di capire delle info sul suo conto.