Greyhound

Greyhound
esemplare di Greyhound su prato

Esemplare di Greyhound

Dati generali
Etimologia Nome di origine britannica, significa letterlamente Segugio Grigio
Genitori Questa razza fu importata in Europa dall’Oriente o dall’Africa.
Presente in natura No
Longevità 9-11 anni
Impieghi Cane da compagnia, cane da caccia, cane da corsa
Taglia Grande

I Greyhound, semplicemente noti come Levrieri o come Levrieri inglesi a pelo raso, sono tra i migliori cani da caccia conosciuti.

La razza del Greyhound è riconosciuta dalla FCI, la federazione internazionale delle associazioni di allevatori canini, ed è inserita nel gruppo 10, quello appunto dei levrieri.

La caratteristica distintiva di questa razza è la velocità tanto che sono ritenuti i corridori canini per eccellenza.

Scheda informativa del Greyhound
Anallergico
Per bambini Sì, ma vanno rispettati i suoi spazi
Per anziani Sì, ma deve essere garantita spesso dell’attività minima all’aperto
Con altri cani Tende ad essere un cane solitario di norma, va adeguatamente educato da cucciolo alla socialità
Con gatti In quanto cane da caccia, il suo istinto lo rende incompatibile
Rumoroso Moderatamente
Sport Corsa, venatori e passeggiate quotidiane frequenti

ORIGINI STORICHE DELLA RAZZA

Le origini dei Greyhound sono antichissime e anche incerte sia sulla datazione sia sulla localizzazione. Sono infatti numerose e variegate le teorie sulla nascita di questa razza. Una di queste la ricollega per esempio ai Celti che intorno al V secolo a.C. li avrebbero importati dall’Africa dove questi cani discenderebbero dagli antichi levrieri africani, gli Sloughi o i Saluki.

Secondo un’altra teoria questo cane discenderebbe dai levrieri egiziani, i Tesem, molto diffusi anche nei mercati marittimi fenici e importati anche in Inghilterra e in Grecia.

C’è inoltre chi fa coincidere la nascita dei Greyhound con il ritorno dei Crociati dall’Oriente in Europa tra il XII e il XIII secolo e dove questa razza si diffuse rapidamente soprattutto nelle corti nobiliari. Gli aristocratici infatti, comprese le potenzialità di questa razza, la impiegarono presto nelle battute di caccia e si tramanda anche che la regina Elisabetta I fosse una sua grande estimatrice.

I Greyhound divennero presto celebri anche per le loro abilità sportive soprattutto nella disciplina del Coursing, un misto tra corsa e caccia di una sola lepre lasciata libera in campo aperto. Questo tipo di attività adesso è fortunatamente vietata ma nell’Ottocento era ampiamente diffusa e connessa persino a un gioco di scommesse.

I Greyhound, per il loro aspetto longilineo ed elegante, venivano spesso ritratti in opere pittoriche da soli o accanto ai loro proprietari. Questi cani si trovano per esempio su arazzi risalenti al XVI secolo ma anche in dipinti di Botticelli o Pisanello.

Inoltre il Greyhound viene menzionato nel Canterbury Tales di Geoffrey Chaucer con il nome di Levriero di Bretagna.

PREZZO

Il prezzo di un esemplare di Greyhound proveniente da un allevamento certificato può oscillare tra i 500 euro e i 1.000 euro.

CARATTERE

Il Greyhound ha un temperamento equilibrato ma anche molto gentile, cordiale e amichevole. È un cane fedele al padrone e dolce e pacato con tutta la famiglia. Con il proprio compagno bipede instaura un rapporto quasi simbiotico facendo tutto ciò che gli viene indicato e condividendo ogni attività e ogni spazio con lui. Ma non si tratta di cani invadenti, è bene ricordarlo, e se vengono ripresi recepiscono immediatamente cosa possono o non possono fare.

Bisogna comunque sottolineare che questi cani prediligono la compagnia e l’esercizio fisico e non riescono a stare per molto tempo soli, situazione che rischia di impigrirli o di deprimerli e persino di farli diventare distruttivi.

I cani di questa razza riescono ad instaurare un rapporto meraviglioso anche con i bambini, con i quali riescono ad essere molto pazienti. Sono però anche quattro zampe che preferiscono stare a contatto con bimbi che sappiano già approcciarsi con loro: non diventano mai aggressivi ma comunque, in caso non si sentissero a proprio agio, preferirebbero comunque allontanarsi.

Con gli altri cani i Greyhound riescono ad andare d’accordo senza grossi problemi, che però rischiano di verificarsi con gli animali domestici più piccoli come gatti, conigli e criceti che potrebbero essere confusi per prede da cacciare se non opportunamente addestrati.

Il Greyhound infine è un cane dall’indole vigile, scattante e intelligente. Attualmente è la razza principalmente usata nei cinodromi ma è ampiamente diffuso come cane da compagnia.

ADDESTRAMENTO

I Greyhound possono essere cani testardi e indipendenti e per questo hanno bisogno di un addestramento coerente e costante fin dal loro arrivo in casa. D’altra parte sono anche cani molto sensibili e reagiscono meglio ai comandi impartiti con pazienza piuttosto che al sistema delle punizioni.

I premi, soprattutto in cibo, sono molto amati da questi cani disposti ad eseguire tutto ciò che gli viene impartito pur di riceverne uno. I cani di questa razza possono eseguire qualsiasi cosa tranne una in cui presentano qualche difficoltà dovuta all’equilibrio. I Greyhound infatti non riescono ad eseguire il comando “seduto” in quanto non è una posizione naturale che riescono a mantenere se non rimanendo per poco tempo in equilibrio sulla coda.

Gli esemplari di questa razza hanno inoltre bisogno di un percorso di socializzazione che possa permettergli di incontrare e frequentare persone, animali e luoghi diversi sperimentare vari tipi di esperienze e quindi familiarizzare il più possibile con essi per crescere sicuri ed equilibrati.

CARATTERISTICHE FISICHE

Il Greyhound è un cane di taglia grande con un’aspettativa di vita di 14-16 anni.

Zampe

Le zampe di questi cani sono sottili ma molto muscolose e robuste.

Corpo

Il corpo dei Greyhound è sicuramente la loro caratteristica distintiva, aerodinamico, allungato, con ampio torace, dorso arcuato, tronco sottile che gli conferisce un’andatura elegante ma uno scatto velocissimo.

Peso e altezza

Il peso dei Greyhound oscilla tra i 27 e i 32 chilogrammi. L’altezza la garrese delle femmine oscilla tra i 68 e i 71 centimetri, mentre per i maschi può arrivare fino a 76 centimetri.

Testa

Il Greyhound ha una testa lunga e stretta, orecchie piccole, occhi scuri e ovali dall’espressione vispa e intelligente, un collo lungo e muscoloso e leggermente arcuato. La mascella è muscolosa.

Coda

La coda è lunga e sottile con un’attaccatura bassa.

Pelo

Il pelo si presenta corto, sottile e liscio.

Colori

I colori del mantello dei Greyhound ammessi dallo standard sono i più svariati e si va dal fulvo al nero, dal rosso al blu, dal grigio al bianco. Sono ammesse anche diverse tonalità di tigrato.

CUCCIOLI

I cuccioli di Greyhound devono essere addestrati e socializzati da subito, dal loro ingresso in famiglia per agevolare il processo di adattamento e la convivenza sia con tutti i membri del nucleo familiare sia, nel caso della loro presenza, di altri animali domestici.

È importante anche che un cucciolo di questa razza faccia il più possibile esperienze diverse anche al di fuori del proprio spazio per far sì che sviluppi tutti gli aspetti del proprio carattere.

Anche l’alimentazione deve essere curata fin dall’inizio con alimenti di buona qualità e distribuite in più dosi giornaliere, consultando sempre il veterinario per le modalità più corrette.

SALUTE

I Greyhound sono cani decisamente robusti e resistenti e non tendono a soffrire di molte malattie specifiche. Gli esemplari di questa razza sono sensibili al freddo a causa del loro pelo molto corto e per questo richiedono una protezione supplementare durante i mesi invernali.

Ma si tratta anche di quattrozampe sensibili all’anestesia e ad altri farmaci tanto che una dose normale per qualsiasi altro cane della sua taglia, rischierebbe di uccidere un levriero, probabilmente a causa della loro bassa percentuale di grasso corporeo.

Gli esemplari di questa razza possono andare incontro anche ai sintomi dell’ipotiroidismo, caratterizzato da bassi livelli di ormone tiroideo, come obesità, letargia, calore irregolare nelle femmine e caduta del pelo.

I Greyhound, come molti cani di razza grande, possono essere soggetti anche ad osteosarcoma, cioè un tumore che colpisce le ossa., il cui primo sintomo è la zoppia e a torsione gastrica comunemente nota come gonfiore che provoca appunto una torsione dello stomaco.

Infine è uno dei pochi cani a non essere soggetto a displasia dell’anca.

Indicazioni sull’alimentazione

Il Greyhound può consumare sia cibo umido a base di carne bianca, verdure e riso o di crocchette consultando il veterinario per stabilire tutti gli elementi nutritivi necessari al benessere del cane. L’importante è che un esamplare di questa razza riceva una dieta equilibrata e corretta.

La quantità di crocchette da dividere in più dosi giornaliere che un cane di questa razza dovrebbe consumare è di circa 400/452 grammi. Il cibo deve essere suddiviso in più razioni in quanto questi cani possono andare incontro a torsione dello stomaco.

Toelettatura

Il mantello dei Greyhound è facile da curare: basta passare un guanto o una spazzola in gomma per rimuovere peli in eccesso e ridistribuire gli oli naturali prodotti dalla pelle. Questi cani non necessitano di bagni frequenti che, all’occorrenza, devono però essere fatti con shampoo a secco per mantenersi pulito e profumato.

Le orecchie degli esemplari di questi cani devono essere controllate e pulite settimanalmente con un batuffolo di cotone imbevuto di un prodotto apposito per evitare cattivo odore ed infezioni.

Ma il punto debole dei Greyhound rimangono i denti che devono essere spazzolati regolarmente per fare in modo che non soffrano di alitosi o di malattie orali in genere o che non si accumuli tartaro sulle gengive.

ALLEVAMENTI

La razza è molto diffusa in Italia e gli allevatori certificati Enci sono principalmente localizzati al Nord nelle regioni dell’Emilia Romagna, del Lazio, della Liguria, della Lombardia e del Veneto.

È UN CANE D’APPARTAMENTO?

Il Greyhound, per il suo legame con il padrone, è un ottimo cane da compagnia e se ben educato e addestrato può vivere in appartamento. È un cane anche molto attivo e ha quindi l’esigenza di fare almeno una passeggiata giornaliera o dell’attività fisica concentrata per esempio sulla corsa.

L’alternativa potrebbe essere uno spazio esterno alla casa che sia però recintato. Come precisato i Greyhound sono dei velocisti e dunque un’area delimitata è fondamentale per la sua sicurezza.

CURIOSITÀ

La prima raffigurazione di un Greyhound risale all’antico Egitto ed è stata rinvenuta nella tomba di Amten. Ma facendo un ampio salto temporale, tra i personaggi della Storia ad essere appassionati della razza figurano il generale Custer e il diciannovesimo presidente Usa Hayes.

Nel caso dei Greyhound però si assiste un fenomeno spiacevole. Ogni anno infatti, molti esemplari di questa razza impiegati nei cinodromi o nella caccia vengono abbandonati, abbattuti o venduti ai laboratori perché anziani. Dunque, prima di acquistare un esemplare di questa razza, una scelta migliore potrebbe essere quella di adottarne uno e dargli una nuova chance di una vita felice in famiglia.

Classificazione FCI – n. 158
Gruppo 10 Levrieri
Sezione 3 Levrieri a pelo corto
Standard n. 158 del 24/06/87 (en)
Nome originale Greyhound
Tipo caccia, compagnia
Prova di lavoro Senza prova di lavoro
Origine Regno Unito