Hovawart

Hovawart
cane di esemplare Hovawart

Esemplare di Hovawart

Dati generali
Etimologia Nome che è riconducibile alle parole wart (guardiano) e hova (il termine medievale per definire la “corte”), tradotto significa “guardiano di corte
Genitori Terranova x Leonberger x Kuvasz x Pastore Tedesco
Presente in natura No
Longevità 12-14 anni
Impieghi Cane da guardia, cane da difesa, cane da salvataggio
Taglia Grande

L’Hovawart è un cane di origine tedesca proveniente dalla regione della Germania corrispondente alla Foresta nera. Il nome, che indicava la principale funzione di questi cani, deriva dalla lingua parlata in quelle regioni nel Medioevo ed è il composto di “hova”, ossia fattoria, e “wart”, guardiano,

La razza degli Hovawart è riconosciuta dalla FCI, la federazione internazionale delle associazioni di allevatori canini,  ed è inserita nel gruppo 2, quello dei cani di tipo pinscher, schnauzer, molossoide e cani bovari svizzeri e più precisamente nella sezione 2.2 corrispondente ai molossoidi tipo cane da montagna.

Il riconoscimento della razza è avvenuto nel 1936.

Scheda informativa del Hovawart
Anallergico No
Per bambini Sì, con la giusta educazione e attenzione
Per anziani No, per il bisogno di esercizio
Con altri cani Socialità con i simili possibile se ben supportata durante la crescita
Con gatti Per vivere insieme serenamente è necessaria una coabitazione sin da cuccioli
Rumoroso Moderatamente
Sport Mantrailing, ricerca, il freestyle, il canicross

ORIGINI STORICHE DELLA RAZZA

L’Hovawart si pensa abbia origini molto antiche, discendente dal Tibetan Mastiff. Le prime notizie relative a questi cani si ebbero durante il Medioevo quando iniziarono a comparire le prime raffigurazioni in alcuni dipinti dell’epoca e la razza venne citata persino in alcuni testi.

La fama e la diffusione della razza, e soprattutto la sua ripresa, si ebbero però nel 1922 grazie al cinologo Koenig che iniziò ad accoppiare tipologie di cani ritenute simili all’Hovawart per ottenere infine tutte le caratteristiche del cane originale e che conosciamo tutt’oggi. Queste erano il Terranova, il Rottweiler, il Leonberger, il San Bernardo e il Pastore Tedesco. Furono diversi gli allevamenti sparsi un po’ in tutta la Germania che parteciparono alla ricostruzione della razza.

Ma è esistita anche una versione di questa razza con ossatura più leggera e movimenti più sinuosi derivata dall’incrocio tra l’Hovawart e un esemplare femmina di cane trasferito in Germania dopo la guerra d’Africa.

Dopo la Seconda Guerra Mondiale e la costruzione del muro di Berlino, e la suddivisione quindi tra Germania dell’Est e Germania dell’Ovest, gli allevamenti di Hovawart si sono sviluppati secondo la dislocazione geografica: ad Ovest si intensificò la diffusione di esemplari discendenti dall’incrocio con le levriere africane; ad Est invece si è continuato ad allevare con caratteristiche tipiche dei molossoidi. Tra le due tipologie di cani per anni non ci fu alcuno scambio, fino agli anni ‘90 quando iniziarono gli accoppiamenti e adesso è quasi impossibile distinguerle.

PREZZO

Il prezzo di un esemplare di Hovawart proveniente da un allevamento certificato può oscillare dai 1000 fino a un massimo di 1300  euro.

CARATTERE

L’Hovawart è un cane discreto e riservato ma allo stesso tempo anche docile e socievole. È curioso, difficilmente aggressivo, coraggioso e fedele al proprietario e alla sua famiglia. Ma la fedeltà e la fiducia con questo tipo di cane vanno conquistate gradualmente e con impegno perché non è predisposto a concederle a chiunque.

Gli esemplari di questa razza infatti sono molto fieri e sicuri e se non gradiscono qualcosa lo faranno capire subito, semplicemente allontanandosi con discrezione. Ma una volta stabilito un rapporto solido con il proprietario sicuramente gli rimarranno sempre al fianco senza mai tradirlo.

L’Hovawart è un cane da guardia e con ciò si intende che non esiterà a difendere a tutti i costi la sua casa, la sua famiglia e il suo compagno umano, avvisando la presenza di eventuali intrusi ma senza però essere aggressivo. Tutto ciò soltanto se il cane verrà adeguatamente educato fino a sviluppare un comportamento equilibrato.

È inoltre un cane adatto alla compagnia dei bambini, anche dei più piccoli, in quanto paziente e capace di adattarsi a qualsiasi situazione, anche la più caotica, senza mai perdere il controllo. Gli Hovawart sono inoltre quattrozampe affettuosi, vigili e protettivi.

Sono cani che non amano stare per molto tempo da soli perché adorano condividere ogni momento con la propria famiglia. È capace di convivere perfettamente con altri cani e, in genere, con altri animali in casa.

ADDESTRAMENTO

L’Hovawart è un cane intelligente e docile ma non per questo facilmente addestrabile. Il percorso educativo deve iniziare fin da subito e deve essere costante e coerente ma non troppo deciso.

Gli esemplari di questa razza tendono ad essere particolarmente sensibili e timidi e un addestramento troppo aggressivo rischierebbe di peggiorare quest’spetto caratteriale. È al contrario più adatto il metodo basato sul rinforzo positivo che non gli faccia mai mancare incoraggiamenti, carezze e ricompense gustose.

Per lo stesso motivo, gli Hovawart necessitano di una corretta socializzazione per sviluppare contatti con persone, animali e situazioni esterne alla propria casa e alla propria famiglia.

CARATTERISTICHE FISICHE

L’Hovawart è un cane di taglia media con un’aspettativa di vita di 10-12 anni.

Zampe

Le zampe anteriori dell’Hovawart si presentano dritte e forti; le posteriori invece sono ben angolate.

Corpo

L’Hovawart presenta schiena dritta e torace ampio, profondo e forte.

Peso e altezza

Il peso degli esemplari maschi della razza oscilla tra i 30 e i 40 chilogrammi, nelle femmine invece tra i 25 e i 35 chili. L’altezza al garrese dei maschi è compresa tra i 60 e i 70 centimetri, nelle femmine invece tra i 55 e i 60 centimetri.

Testa

La testa è ampia e arrotondata con stop ben marcato e si assottiglia leggermente verso il muso. Gli occhi sono ovali e di colore marrone scuro. Le orecchie sono triangolari, con la punta arrotondata e ricadono ai lati della testa. Il collo è forte e di media lunghezza.

Coda

La coda ha un’attaccatura alta, ricoperta di pelo lungo e leggermente curva verso la fine.

Pelo

Il pelo è folto, lungo e leggermente arricciato.

Colori

I colori ammessi sono il nero, il nero focato e il biondo scuro.

CUCCIOLI

I cuccioli di Hovawart sono molto vivaci, allegri e curiosi ma anche, per alcuni aspetti, timidi. Per questo motivo hanno bisogno di un addestramento costante e coerente ma anche di socializzazione immediata fin dai primi mesi di vita.

SALUTE

Non sono molte le malattie specifiche di cui può soffrire l’Hovawart che è considerato un cane robusto, forte e resistente. Ma a contribuire inoltre ad una limitazione delle malattie di cui possono soffrire questi esemplari anche la rigida selezione operata negli allevamenti tedeschi.

Nonostante ciò sono stati riscontrati casi di esemplari con sintomi da displasia dell’anca, solitamente ereditaria, per cui l’osso della coscia non si adatta perfettamente all’articolazione dell’anca provocando dolore, andatura irregolare e zoppicante e peggiorando con il tempo fino a trasformarsi, in età avanzata, in artrite.

Spesso la patologia, in cani di questa taglia, si associa anche alla displasia del gomito che provoca all’incirca gli stessi sintomi e che, come la displasia dell’anca, può colpire uno o entrambe le zampe anteriori.

L’Hovawart, può anche soffrire come altri esemplari della stessa taglia, di torsione gastrica, conosciuta anche come gonfiore, causata da un eccesso di cibo o di acqua consumati in breve tempo o di esercizio fisico troppo energico dopo i pasti. Tutto ciò infatti provoca una produzione eccessiva di gas che il cane non riesce ad espellere e che provoca una torsione dell’intestino.

Tra le malattie riscontrate nei cani di questa razza anche quelle di tipo oculare e quelle afferenti alla tiroide come l’ipotiroidismo caratterizzato da una produzione anomala e carente dell’ormone tiroideo.

Indicazioni sull’alimentazione

L’alimentazione dell’Hovawart deve essere curata fin da cuccioli. Gli esperti consigliano, durante i primi giorni dopo l’arrivo in casa, di mantenere lo stesso cibo utilizzato dall’allevatore per poi modificarlo gradualmente mischiandolo con del cibo nuovo.

Consultando il veterinario, è consigliabile adottare una dieta bilanciata durante tutto il periodo della crescita del cane somministrando sia cibo secco a base di crocchette, sia cibo umido e limitando l’offerta di snack e premi possibilmente alle fasi di addestramento.

Il pasto, suddiviso necessariamente in due razioni giornaliere per evitare di andare incontro a torsione gastrica, è di circa 530/540 grammi di croccantini a cui è possibile aggiungere una parte di cibo umido sotto forma di carne bianca, verdure e/o riso.

Toelettatura

Il pelo lungo e folto dell’Hovawart richiede almeno una spazzolata alla settimana con uno strumento specifico a setole dure per evitare che si formino fastidiosi grovigli e che si accumulino polvere e sporco. In questo caso, nella seconda fase della toelettatura, è possibile aggiungere anche un guanto per eliminare l’eccesso di pelo rimasto.

I bagni devono essere frequenti o comunque quando è necessario e, chi lo preferisce, può anche rivolgersi ad un professionista per una toelettatura più accurata e precisa.

ALLEVAMENTI

La razza è molto diffusa in Italia. Esistono infatti quindici allevamenti con certificato Enci nella Penisola dislocati a Nord e al Centro. Com’è facile immaginare, anche in Germania gli allevamenti della razza sono diffusissimi tanto che esistono tre associazioni dedicate e riconosciute dallo VDH (Società Cinofila Tedesca): l’Associazione degli Allevatori della Razza Hovawart (RZV), l’Associazione tedesca per l’Allevamento dello Hovawart (HZD) e lo Hovawart Club Germania (HC).

È UN CANE D’APPARTAMENTO?

Se consideriamo il rapporto che l’Hovawart stabilisce con il suo proprietario, è chiaro che si tratti di un cane adatto a vivere vicino alla famiglia e quindi in appartamento. D’altro canto ha bisogno anche di molta attività fisica, di movimento e anche di spazi aperti, se guardiamo anche alla sua taglia.

Per questo motivo l’ideale per un esemplare di questa razza è una casa con giardino dove possa adempiere a tutti i suoi compiti di cane da compagnia ma anche di cane guardiano.

CURIOSITÀ

I cani di razza Hovawart sono molto versatili e per questo vengono impiegati in molti ambiti: come cane da difesa, nel servizio civile, alla ricerca di persone scomparse, come cani guida per persone con ridotta mobilità, in ambito militare e come cani anti-droga.

Classificazione FCI – n. 190
Gruppo 2 Cani di tipo Pinscher e Schnauzer, molossoidi e cani bovari svizzeri
Sezione 2 Molossoidi
Sottosezione 2.2 Tipo da montagna
Standard n. 190 del 12/01/1998/D (en fr)
Nome originale Hovawart
Origine Germania