Maltese

Maltese
cane Maltese

Esemplare di Maltese

Dati generali
Etimologia Nome datogli dalla sua origine mediterranea, dal nome dell’Isola di Malta
Genitori Razza molto antica, di origini mediterranee
Presente in natura No
Longevità 12-15 anni
Impieghi Cane da compagnia
Taglia Piccola

Il Maltese, nonostante il nome possa far pensare a un’origine diversa, è una razza tipicamente italiana.

La razza dei Maltesi è riconosciuta dalla FCI, la federazione internazionale delle associazioni di allevatori canini, ed è inserita nel gruppo 9, quello dei cani da compagnia.

Si tratta di cani di piccola taglia, energici e allegri e caratterizzati da un lunghissimo pelo bianco e luminoso.

Scheda informativa del Maltese
Anallergico No
Per bambini Sì, è un piccolo ed ottimo compagno di giochi, ma attenzione che non si ferisca
Per anziani Perfetti per la vita casalinga e calma
Con altri cani Socievole, molto attivo, basta non farlo ingelosire
Con gatti Tollerante ma deve essere abituato già da piccolo
Rumoroso Abbaia molto spesso
Sport Esercizi per tenerlo attivo, che contrastino la sedentarietà

ORIGINI STORICHE DELLA RAZZA

La razza Maltese è antichissima tanto che esistono testimonianze scritte e artistiche della loro presenza in Grecia, nell’antica Roma e in Egitto. I Maltesi erano infatti tanto importanti per queste popolazioni che venivano erette delle tombe anche per loro.

Gli egiziani inoltre credevano che i Maltesi, posti accanto al cuscino di una persona malata potesse curarla. Per questo motivo venivano chiamati “cani consolatori”.

La tesi più accreditata sostiene che questi cani siano nati nell’area mediterranea, e più precisamente in Sicilia, da cui poi si diffusero. Il nome infatti deriva dall’isola di Méléda. Nel tempo prosperarono soprattutto presso le famiglie più nobili.

Giunti infatti al XV secolo, tra i maggiori fan della razza, c’erano i nobili francesi che allevavano e crescevano gli esemplari di Maltese nei loro ricchi palazzi. Durante il regno di Enrico VIII, i Maltesi arrivarono anche in Inghilterra e alla fine del XVI secolo, diventarono l’animale da compagnia preferito dalle nobildonne e dai reali.

Tra i maggiori estimatori della razza c’erano per esempio la regina Elisabetta I e la regina Vittoria ma anche numerosi pittori come Goya e Reynolds che li inserivano persino nei loro ritratti di nobili donne dell’epoca.

Ma purtroppo il Maltese rischiò l’estinzione tra il il XVII e il XVIII secolo quando alcuni allevatori cercarono di selezionarli e crearne una versione più piccola. Così incrociarono il Maltese con barboncini, con gli Spaniel e con cani di piccola taglia provenienti dall’Asia orientale. Ciò portò alla creazione di nuove razze tanto che si ritiene che il Maltese sia antenato diretto delle razze Bichon Frise, Bolognese e Havanese.

Dopo il recupero della razza da parte di alcuni allevatori inglesi, la razza venne esportata negli Stati Uniti alla fine del 1800.

PREZZO

Il prezzo di un esemplare di Maltese proveniente da un allevamento certificato può oscillare dai 700 ai 1000 euro.

CARATTERE

Il Maltese è un cane vivace e allegro oltre che molto affettuoso e socievole con tutte le persone che incontra. È ritenuto infatti uno dei cani da compagnia più diffusi ma anche un ottimo cane da guardia poiché molto attento, intelligente e coraggioso. Sarebbero infatti capaci, senza considerare le loro dimensioni, di scontrarsi anche con cani molto più grandi di loro.

Di indole dolce e gentile si adattano perfettamente alla vita familiare e sono capaci di dimostrare al proprio padrone, e in tutti i modi, fedeltà e ubbidienza.

Nonostante sia un cane gioioso e molto attivo, il Maltese non è adatto a famiglie con bambini molto piccoli che rischierebbero di ferirli. Invece si tratta di un ottimo compagno di gioco per bambini più grandi che possano rapportarsi a loro in maniera più misurata.

Anche nel rapporto con gli altri animali bisogna fare delle distinzioni. I Maltesi vanno infatti d’accordo con gli altri animali, anche cani e gatti, purché vengano socializzati in età precoce.

ADDESTRAMENTO

Il Maltese non è un cane difficile da addestrare. Tende infatti ad ubbidire al suo padrone senza fare troppi capricci. Il metodo educativo da utilizzare con i Maltesi è sicuramente il rinforzo positivo poiché rispondono bene agli elogi verbali, alle carezze ma soprattutto alle ricompense alimentari.

Il temperamento dei Maltesi è influenzato non solo da fattori legati all’ereditarietà e all’educazione ma anche alla socializzazione.

Come la maggior parte dei cani, infatti, i maltesi hanno bisogno della socializzazione precoce attraverso l’esposizione a persone ed esperienze diverse. Questa fase è fondamentale perché il Maltese si sviluppi completamente fino all’età adulta.

CARATTERISTICHE FISICHE

I Maltesi sono cani di taglia piccola con un’aspettativa di vita di 12-15 anni. Sono molto longevi e possono arrivare a vivere anche 18 anni.

Zampe

Le zampe sono dritte e con muscoli sviluppati.

Corpo

Il torace del Maltese è ampio ma comunque presenta una fisicità abbastanza uniforme ed equilibrata.

Peso e altezza

Il peso del Maltese è di circa 4 chili negli esemplari maschi e di 3 chili nelle femmine. L’altezza al garrese invece nei maschi va dai 21 ai 25 centimetri, mentre nelle femmine si va dai 20 ai 23 centimetri.

Testa

La testa è leggermente larga con un muso relativamente corto. Gli occhi sono di forma tondeggiante e color ocra. Le orecchie sono di forma triangolare e pendenti fino alla mascella.

Coda

La coda ha un’attaccatura alta. Si presenta più spessa alla base e più sottile verso la fine e ripiegata sul dorso.

Pelo

Il pelo è lungo e morbido e setoso. I Maltesi non hanno il sottopelo tipico di molte razze e non vanno incontro a muta stagionale.

Colori

Il colore del manto è bianco puro.

CUCCIOLI

I cuccioli Maltesi sono simpatici, curiosi e giocherelloni, ma anche molto socievoli con le persone. Hanno però bisogno di un percorso di addestramento e socializzazione fin dai primi mesi di vita per fare in modo che vadano d’accordo anche con altri cani e gatti.

Inoltre, dal momento che questi esemplari hanno bisogno di essere pettinati e spazzolati con costanza, è bene fin da subito abituarli a questo rito.

SALUTE

Le malattie di cui può soffrire un esemplare di Maltese lo accomunano a molti cani di piccola taglia. Gli esemplari di questa razza possono per esempio andare incontro a lussazione della rotula causata da una sua collocazione errata. Si tratta di una condizione che provoca nel cane dolore e difficoltà a muoversi.

Tra le situazioni più frequenti a cui possono andare incontro i Maltesi anche il collasso della trachea il cui sintomo principale è una tosse cronica, secca e duratura. Questa condizione viene spesso confusa con un’altra di cui può soffrire la razza ed è quella degli starnuti invertiti che si può verificare quando il cane è particolarmente agitato o ancora quando cerca di mangiare o bere troppo velocemente. Può anche verificarsi quando ci sono pollini o altre sostanze irritanti nell’aria. Accade che le secrezioni dal naso del cane ricadono sul loro palato molle, causando la sua chiusura automatica sopra la trachea.

I Maltesi possono anche soffrire di tremori, mancanza di coordinazione e movimenti rapidi degli occhi, disturbo che caratterizza soprattutto i cani bianchi. Episodi di questo tipo iniziano a manifestarsi nella fase compresa tra i sei mesi e i tre anni e quando il cane è stressato.

Come tanti altri cani di piccola taglia, anche il Maltese può soffrire di ipoglicemia i cui sintomi sono debolezza, stato confusionale, sintomi convulsivi e andatura instabile.

I Maltesi infine possono soffrire di atrofia retinica progressiva, ossia un disturbo degenerativo dell’occhio che può condurre alla cecità; e di shunt portosistemico intraepatico, un disturbo renale che fa sì che il sangue bypassi il fegato, senza quindi essere ripulito dalle scorie, riversandosi direttamente nei vasi diretti al cuore.

Indicazioni sull’alimentazione

L’alimentazione del Maltese deve essere ben equilibrata per mantenere in salute tutto il corpo, soprattutto il pelo lucente, e per evitare che ingrassi fino al sovrappeso.

La dieta di un cane di questa razza può essere a base di crocchette o di cibo umido, purché quest’ultimo sia stato scelto insieme al veterinario di fiducia.

La quantità giornaliera di croccantini divisa in due dosi è di circa 100/110 grammi a cui si può aggiungere, a piacimento, un 10% di cibo umido.

Toelettatura

Il mantello del Maltese deve essere spazzolato e pettinato ogni giorno per prevenire grovigli di pelo. Per evitare invece l’accumulo di polvere e sporcizia ogni settimana è consigliabile pulire il manto con delle salviette umide specifiche.

Per agevolare la toelettatura è possibile utilizzare uno spray districante soprattutto se il Maltese presenta un pelo molto lungo.

Le orecchie devono essere controllate e pulite almeno una volta alla settimana: tendono infatti a riempirsi di peli che devono essere rimossi. Le unghie invece devono invece tagliate una o due volte al mese.

Nel caso specifico dei Maltesi, la zona attorno agli occhi necessita di qualche attenzione in più perché gli esemplari di questa razza tendono a presentare un’eccessiva lacrimazione che può provocare fastidiose secrezioni. Anche il muso del Maltese deve essere pulito soprattutto dopo i pasti e dopo aver bevuto.

Per completare la toelettatura due o tre volte a settimana bisogna spazzolare i denti del Maltese per rimuovere l’accumulo di tartaro e prevenire infiammazioni alle gengive e alitosi.

ALLEVAMENTI

La razza Maltese è molto diffusa in Italia. Sono infatti ben 78 gli allevamenti con certificato Enci dove è possibile acquistare un esemplare di questa razza.

È UN CANE D’APPARTAMENTO?

Il Maltese, viste le sue dimensioni ma anche considerato che non va incontro a cambio del pelo, è un perfetto cane da appartamento capace di adattarsi alla vita familiare.

CURIOSITÀ

Tra le illustri e antiche citazioni di questa razza, bisogna ricordare quella che ne fece il poeta latino Marziale il quale celebrò la sua ammirazione per questi cani in un famoso epigramma.

I resti di un Maltese vennero ritrovati in Egitto tanto che si ipotizza che venisse considerato alla stregua di un Dio.

Classificazione FCI – n. 065
Gruppo 9 Cani da compagnia
Sezione 1 Bichon e affini
Standard n. 065 del 13/11/2015 (en fr)
Nome originale Maltese
Tipo taglia piccola
Origine Italia / bacino mediterraneo, (Neolitico antico)