Charlie, il cagnolino portato in rifugio perché non riusciva a salire le scale che ora è felice

La storia di Charlie, il cagnolino portato in rifugio perché non riusciva a salire le scale che ora è finalmente felice

Cane che osserva

Il protagonista della storia di oggi si chiama Charlie e possiamo subito rassicurarvi che si tratta di un cagnolino felice. Un amico a quattro zampe che vive con la sua famiglia una vita piena di amore e di felicità.

Insomma, la storia di oggi è sicuramente una storia a lieto fine. Ma come spesso accade, non tutto nella vita di questo amico a quattro zampe è stato rose e fiori. Perché Charlie, prima di raggiungere questa felicitò, ne ha dovute sopportare davvero molte.

Ma chiunque tra voi legga le nostre storie con una certa abitudine dovrebbe aver ormai capito che i nostri amici a quattro zampe non sono certo animali che si arrendono.

Charlie, il cagnolino portato in rifugio perché non riusciva a salire le scale che ora è felice

I cani sono infatti animali con una grandissima forza d’animo e uno straordinario coraggio. Animali che non mollano nemmeno di fronte alle più grandi ingiustizie della vita.

E Charlie lo sa bene, perché questo cagnolino aveva tutti i motivi per arrendersi, ma invece non lo ha fatto ed oggi è come detto felice.

La vita di Charlie inizia in salita. Abbandonato quando era solo un cucciolo, il piccolo passa la prima parte della sua esistenza in un rifugio.

Charlie, il cagnolino portato in rifugio perché non riusciva a salire le scale che ora è felice

Poi un giorno la svolta. Una famiglia chiede di lui e in pochissimo tempo tutto è pronto per la sua adozione.

Charlie raggiunge la sua nuova famiglia ed è pronto per iniziare la sua vita felice. Ma purtroppo qualcosa va storto e a poco ore dall’adozione Charlie torna al rifugio.

Il motivo? Non è in grado di salire le scale. Si scopre infatti che il piccolo ha un problema alle zampe e per lui salire le scale è un’impresa davvero ardua. E per questo assurdo motivo, la famiglia che lo aveva adottato non lo vuole più.

Charlie, il cagnolino portato in rifugio perché non riusciva a salire le scale che ora è felice

Così il piccolo torna in rifugio, ancora speranzoso di trovare la persona giusta per lui. E dopo molto tempo quella persona arriva.

Mackenzie Purdy viene a sapere della sua storia grazie ai Social Network e decide di dare una seconda possibilità a questo amico a quattro zampe.

Sa che se lo merita, sa che ne ha bisogno. E così lo adotta, regalandogli una vita felice e ricca di amore. Una vita che ogni amico a quattro zampe merita di avere.

Una storia molto simile a quella di Maui, il cagnolino sordo e abbandonato tre volte che oggi è finalmente felice.