Cibi per cani stitici: un elenco completo di alimenti per il benessere di Fido

Ecco quali sono i cibi per cani stitici e quali consigli seguire per fare in modo che Fido possa andare correttamente in bagno e stare bene

Anche i pelosi possono incombere in problemi legati allo stomaco e possono per questo avere diverse difficoltà per espletare i propri bisogni. Esistono per questo diversi cibi per cani stitici che possono aiutare Fido ad andare in bagno e a farlo stare meglio.

La stitichezza è una condizione che può compromettere la qualità di vita del cane; inoltre il cane stitico necessita di andare in bagno, per evitare di contrarre altre problematicità.

Cos’è la stitichezza

Cibi per cani stitici: un elenco completo di alimenti per il benessere di Fido

Quando si parla di stitichezza, detta anche costipazione o stipsi, si fa riferimento ad una condizione in cui un soggetto ha delle serie difficoltà di defecazione; ciò significa che il soggetto in questione, in questo caso il cane, ha delle serie difficoltà a svuotare lo stomaco. Spesso tale difficoltà deriva dal fatto che le feci sono troppo secche e tale secchezza è la causa per cui risulta complicata l’espulsione.

Per riuscire quindi a fare evacuare correttamente il cane, sarà necessaria l’assunzione di determinati cibi; tuttavia che siano in grado di ammorbidire le feci per rendere più agevole l’espulsione. La presenza di gas maleodoranti può essere un ulteriore segnale di stitichezza del cane, Non andare in bagno correttamente può provocare dei seri problemi, compreso un blocco intestinale, che potrebbe danneggiare in maniera irreparabile la salute del vostro amato peloso. Intervenire in tempo può quindi fare la differenza tra la vita e la morte.

Alimenti che possono aiutare un cane stitico

Cibi per cani stitici: un elenco completo di alimenti per il benessere di Fido

Esistono dei cibi per cani stitici, in grado di aiutare il peloso ad evacuare correttamente e ad evitare che questi possano, per questo motivo, avere problemi allo stomaco. Tra i cibi per tale scopo è possibile elencare i seguenti:

  • Zucca; Tra i cibi per cani stitici, quello che spicca in assoluto è la zucca; questo perché la zucca ha un alto contenuto di acqua e fibre, ottimi per problemi di questo tipo. Aggiungete quindi una piccola dose di zucca all’interno del cibo umido per il cane; ovviamente la quantità cambia in base alla stazza di Fido. I cani piccoli dovrebbero assumere una quantità di uno o massimo due cucchiaini di zucca, mentre i cani grandi ne possono assumere fino a cinque cucchiaini. Fortunatamente alla maggior parte dei cani piace la zucca grazie alla sua dolcezza e quindi non dovreste trovare particolari difficoltà
  • Crusca di frumento; questo è un alimento ricco di fibre il che la rende uno dei migliori lassativi naturali per il cane; le fibre presenti all’interno della crusca hanno la capacità di creare dei movimenti intestinali, in grado di aiutare il cane costipato. In base al peso del vostro cane quindi mettete uno o due cucchiaini, sul cibo del cane, due volte al giorno. Fortunatamente anche la crusca d’avena può essere considerata un’ottima alternativa a quella di frumento, poiché entrambe, fortunatamente, hanno le stesse proprietà
  • Verdura a foglie verde come spinaci o fagiolini che devono necessariamente essere lavati e devono essere somministrati al cane, previa cottura
  • Riso integrale

Esistono inoltre delle vitamine e integratori che possono essere somministrati al cane per cercare di migliorare la sua condizione fisica. Un integratore naturale è infatti lo Psillio; questo normalmente è un lassativo che viene prescritto ai cani; in sostanza rientra tra gli integratori di fibre di tipo naturale, prodotto dai semi delle piante.

È possibile riuscire ad ottenere questo integratore o attraverso una prescrizione o direttamente al banco. Per utilizzare correttamente lo psillio, dovete mescolare la polvere con del cibo umido e seguire attentamente le istruzioni del vostro veterinario. Altra considerazione necessaria da fare riguarda il tema “acqua”; per cercare di aiutare il cane ad andare correttamente in bagno, è necessario, oltre l’assunzione di cibi specifici, che il Fido beva molto acqua.

Cercate quindi di stimolare Fido ad ingerire più acqua, in modo tale che questa possa ammorbidire le feci. Per cercare di fare bere il vostro cane sarà necessario attuare degli stratagemmi. Il veterinario potrebbe aiutarvi per cercare una soluzione per raggiungere tale scopo. Il consumo di acqua risulta necessario per cercare di migliorare le condizioni del peloso.

Può essere utile fare un clistere al cane?

Una volta elencati i maggiori cibi per cani stitici, che devono essere somministrati loro per cercare di farli andare correttamente in bagno, risulta normale chiedersi se è possibile aiutare i pelosi in altro modo. In molti infatti si chiedono se ci sia la reale possibilità di effettuare un clistere al cane. Fare un clistere al cane, soprattutto se è la prima volta, può non risultare un’operazione semplice.

Quando però risulta necessario farlo, bisogna trovare il metodo più adeguato per rendere questa esperienza il meno traumatica possibile, sia per il cane, che per voi. Per prima cosa è preferibile che portiate il vostro peloso in un posto tranquillo, come il cortile o in una zona abbastanza appartata, soprattutto se avete deciso di farlo fuori casa. Cercate di instaurargli fiducia, accarezzandolo e conquistandolo con i suoi giocattoli preferiti.

Fate quindi odorare il clistere al cane, in modo tale che Fido possa prendere familiarità con questo nuovo oggetto. Una volta che il cane ha accettato la presenza del nuovo oggetto, è possibile cominciare. Risulta necessario che ungiate la punta del clistere con dell’olio naturale, in modo tale che questo possa scivolare lungo il retto del cane, senza causargli dolore. Una volta unta la punta, cercate di accarezzare il cane e molto delicatamente sollevategli la coda. Mentre fate questa operazione, cercate di parlargli in modo tale da calmarlo, attraverso il suono della vostra voce.

Inoltre è preferibile che durante questa operazione, vi facciate aiutare da un’altra persona, magari di cui si fida anche il cane; ciò deve essere fatto per evitare che questo possa spostarsi durante il clistere o che involontariamente possa farvi male. Fate quindi scivolare la punta del clistere sul retto del peloso, mentre lo abbracciate con l’altro braccio; tenete il clistere dentro il retto del cane per qualche secondo e massaggiate successivamente la pancia ed esercitate una leggera pressione su di essa. Rimuovete quindi il clistere e aspettate.

Conclusione

Cibi per cani stitici: un elenco completo di alimenti per il benessere di Fido

In definitiva ecco quali sono i cibi per cani stitici e perché risulta necessario somministrarli ai pelosi; per qualsiasi altra informazione o dubbio in merito è preferibile che chiediate consiglio al vostro veterinario. Questi potrà essere molto più utile e specifico, prendendo in considerazione una serie di fattori, tra cui lo stato clinico di Fido. Lo stesso veterinario può perfino creare una dieta specifica per il vostro cane per cercare di aiutarlo; esistono numerosi cibi che fanno bene ai cani e che possono essere somministrati a Fido in totale serenità.

È bene infine precisare che la stitichezza del cane è una condizione possibile e che può essere sistemata attraverso delle precauzioni. I cani hanno un tratto digestivo molto più breve rispetto a quello umano; proprio per tale motivo, nei pelosi il cibo passa più rapidamente che negli uomini. Dal momento in cui il cibo viene masticato e ingerito, fino a quando viene espulso, possono trascorrere dalle quattro alle sei ore, per quanto riguarda il cibo cotto; mentre le ore variano dalle dieci alle dodici, per quanto concerne il cibo crudo.

Le ore possono variare in base alla velocità in cui i cani digeriscono il cibo; alcuni pelosi infatti hanno viscere più attive di altri e di conseguenza hanno una digestione più rapida. Ci sono altri fattori però che determinano la fase digestiva, ad esempio il tipo di dieta per il cane, che può essere più o mena ricca di fibre, e la quantità di acqua ingerita da ogni singolo peloso. Trovare il giusto compromesso tra cibo, acqua ed eventuali integratori può risolvere il problema del vostro peloso.