Cuccioli di cane disabili e non disabili hanno una nuova vita

A Tangeri, in Marocco, dei cuccioli di cane disabili e non disabili hanno la possibilità di vivere la propria vita grazie alla generosità di una donna

Dei cuccioli di cane disabili e non possono avere l’opportunità di vivere in serenità, grazie ad una donna che ha deciso di creare un rifugio in Marocco. La donna, figlia di padre marocchino e madre inglese, ha vissuto la sua infanzia a Tangeri, in Marocco; qui ha conosciuto la sofferenza dei poveri pelosi. Ha quindi poi deciso di cambiare la propria vita e quella di tantissimi cani.

Sally Kadaoui ha vissuto la sua fase adulta nel Regno Unito, ma non hai mai smesso di pensare ai cuccioli di cani disabili e non disabili del Marocco. I cani randagi, in questo Paese, sono davvero tantissimi e nessuno si occupa di loro. Per le strade di Tangeri era quindi ben visibile la sofferenza dei pelosi, sofferenza che ha segnato per sempre la piccola Sally. Proprio per questo, la donna, ormai adulta, ha deciso di lasciare per sempre il Regno Unito e di trasferirsi nel Paese paterno; la scelta deriva dal sogno di costruire un rifugio per gli amici a quattro zampe. Il Santuario SFT, messo in piedi dalla donna, ospita oltre 450 cani, di cui venti sono disabili in sedia a rotelle. Si può anche creare una Sedia a rotelle per cani fai da te: come realizzarla.

Aiutare i cuccioli di cane disabili e non disabili era sempre stato il sogno della piccola Sally; sono che la Sally adulta è riuscita a realizzare. I cani di strada spesso infatti venivano abbattuti per cercare di “arginare” il problema della sovrappopolazione; ogni anno, infatti, come afferma la stessa Sally il governo marocchino opera uno sterminio di circa duecentomila cani. I cani non sono gli unici sotto il mirino del governo; lo sono anche gatti, soprattutto quelli paralizzati, scimmie, asini e tori selvaggi. Accessori per cani disabili: quali sono?

La donna è riuscita anche a salvare alcuni esemplari di questi animali. Sfortunatamente lei al momento è la sola, o quasi, ad interessarsi del benessere dei pelosi e non può operare sull’intero Paese. La città di Tangeri però adesso è un posto più sicuro per i pelosi, grazie ad una donna che ha anteposto il benessere dei pelosi al suo; è tuttavia scontato affermare che Sally è una donna felice perché ha scelto di vivere la propria vita per il benessere dei più fragili. Dare da mangiare ai cani randagi: ora è un diritto per i cittadini.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati