Cuccioli di Yorkshire Terrier, come pulirli: occhi, musetto e pelo, tutte le attenzioni

Cuccioli di Yorkshire Terrier, come pulirli? Se siamo alle prime è normali porsi una domanda del genere. Scopriamo insieme la risposta in questa breve guida.

cuccioli di yorkshire terrier

Cuccioli di Yorkshire Terrier, come pulirli? Hai appena preso un cucciolo di questa razza? Ti stai chiedendo se richiede delle cure particolari? È del tutto normale avere qualche dubbio, soprattutto se ci si ritrova a dover affrontare le prime esperienze. Vediamo quindi insieme se esiste qualche trucco per pulire i cuccioli di Yorkshire Terrier. Oppure, vediamo, semplicemente, com’è il caso di prendersene cura senza riscontrare particolari difficoltà. Di seguito una breve guida che può aiutarci.

Cuccioli di Yorkshire Terrier, come pulirli?

Se parliamo di cuccioli di Yorkshire e ci chiediamo come pulirli, dobbiamo prima capire com’è il caso di avvicinarli a noi, senza che abbiano paura. Molti piccoli quattro zampe sembrano aver davvero tanta paura del momento “bagnetto”. Riuscire a prenderli per pulirli, non è poi così facile. Lo stesso discorso vale nel caso in cui dobbiamo pulirgli le orecchie, gli occhi e le zampe. Sono parti del corpo abbastanza delicate e vanno quindi trattate con molta cautela e tantissima delicatezza.

Dobbiamo provare più volte, fino a quando il nostro cucciolo non imparerà a stare fermo e a lasciarsi lavare. Esistono diversi metodi per far sì che il nostro cucciolo si lasci pulire.

Cuccioli di Yorkshire Terrier, come pulirli: occhi, musetto e pelo, tutte le attenzioni

Secondo uno di quelli più diffusi, dobbiamo preparare tanta pazienza, un paio di snack e un giocattolo. Quest’ultimo, solitamente, serve ad avvicinare il piccolo quattro zampe. Una volta avvicinato, è necessario “prenderlo” per poterlo tenere fermo. Le procedure per pulire del varie parti del corpo sono indicate di seguito.

Tuttavia, possiamo già precisare, in anticipo, a cosa servirà lo snack: a premiarlo. Fido deve imparare e il modo migliore per farlo è quello di creare delle associazioni positive al gesto che fa. Non appena si termina il processo di pulizia, infatti, la prima cosa da fare è proprio quella di dare il premio al nostro cucciolo.

Cuccioli di Yorkshire Terrier come pulirli? Occhi

Gli occhi, nel corpo del peloso, rappresentano una delle parti più delicate in assoluto. Particolarmente esposta, questa zona, può essere terreno fertile per parassiti e/o batteri. Questo può succedere soprattutto nel caso in cui il cane passi tanto tempo fuori casa. Ore intere al parco, giornate passate all’interno del cortile o in giardino, sono delle situazioni in cui questo può accadere.

Prevenire, come sappiamo, è sempre meglio che curare. È quindi il caso di pulire per bene gli occhi del nostro peloso, almeno due volte a settimana. Ma come farlo? Serve molta cautela. I cani non amano essere tenuti fermi e, soprattutto, non amano particolarmente essere lavati. Per questo motivo, dobbiamo avvicinare Fido pian piano, magari utilizzando qualche snack o qualche gioco particolare per attirare la sua attenzione.

Facciamo in modo che ci segua fino al punto in cui dobbiamo fermarci per effettuare quest’operazione. Procuriamoci un asciugamano con cui avvolgere il nostro cucciolo. Una volta fermato, con l’ausilio di qualche gioco che lui ama, possiamo iniziare. Cos’altro ci serve?

Cuccioli di Yorkshire Terrier, come pulirli: occhi, musetto e pelo, tutte le attenzioni

Dei piccoli batuffoli di cotone e dell’acqua tiepida. Utilizzando i primi, tamponiamo delicatamente, fino a far sciogliere e rimuovere qualche piccolo residuo o qualche corpo estraneo fermo nella superficie dell’occhio. Dopo aver fatto questo, passiamo dei batuffoli per rifinire la pulizia e in ultimo, utilizziamone alcuni per asciugare il tutto.

Una volta terminato tutto, non dimentichiamo mai di premiare Fido! Prendiamo uno degli snack preparati in precedenza e diamoglielo. Fido verrà magari incoraggiato a ripetere questo gesto nel futuro.

E le orecchie? Come pulirle per bene?

Le orecchie sono un’altra delle parti del corpo del nostro cucciolo abbastanza delicate. Anche loro sono possibili sedi di stanziamento per parassiti e batteri. Tenerle pulite aiuta a salvare il nostro cane da questi inconvenienti che possono portare a conseguenze più o meno gravi. Vanno lavate in maniera molto simile agli occhi. Come? Anche in questo caso abbiamo bisogno di preparare un asciugamano, alcuni batuffoli di cotone e un bel po’ di acqua tiepida.

Se ci troviamo in presenza di orecchie graffiate o leggermente ferite, possiamo aggiungere all’acqua tiepida un pizzico di sale. Questo, può dare fastidio al nostro cucciolo, ma rappresenta il mezzo forse più naturale in assoluto per poter disinfettare e cicatrizzare questa parte cos’ fragile del corpo.

Come dobbiamo procedere? Più o meno, come abbiamo fatto per le orecchie. Prendiamo il nostro cucciolo e rassicuriamolo. Una volta ottenuta la sua attenzione, è necessario avvolgerlo all’interno dell’ asciugamano e dargli un suo giocattolo per mantenerlo il più calmo possibile.

Cuccioli di Yorkshire Terrier, come pulirli: occhi, musetto e pelo, tutte le attenzioni

Fatto? Perfetto, ora possiamo procedere per ultimare questo lavoro. Immergiamo i batuffoli di cotone nell’acqua salata e iniziamo a tamponare con molta delicatezza nelle orecchie del piccolo. Una volta terminato, possiamo prendere gli altri batuffoli, quelli asciutti, ed assorbire tutto il liquido in eccesso. Una volta finito, coccoliamo il nostro piccolo peloso. Siamo pronti a “liberarlo”, ma non dobbiamo dimenticare di premiarlo.

Prendiamo uno dei suoi snack preferiti e lasciamo che se lo goda! Questo può servire da incoraggiamento per far si che la volta successiva il piccolo quattro zampe sia un minimo più predisposto alla pulizia delle orecchie.

Cura del pelo

La cura del pelo, per un quattro zampe, è di fondamentale importanza. Soprattutto nel caso dei cuccioli di Yorkshire, bisogna prestare molta attenzione. Il loro pelo tende a formare facilmente dei nodi, di diverse dimensioni, e questo va assolutamente evitato. Nodi e grovigli potrebbero essere davvero dolorosi per il cucciolo.

Per non parlare del fatto che, purtroppo, l’unico modo per rimuoverli, è ricorrere alle forbici. Perché non provare ad evitare tutto ciò? Prevenire è sempre e comunque meglio che curare.

Cuccioli di Yorkshire Terrier, come pulirli: occhi, musetto e pelo, tutte le attenzioni

Può bastare semplicemente spazzolare il piccolo quattro zampe con costanza. Almeno due volte a settimana sono ottime, purché la spazzolata sia delicata. Una volta raggiunto questo compromesso, è il momento di pensare al bagnetto.

Questo, forse, merita un discorso a parte. Spesso i cagnolini sono restii a farlo e serve quindi un po’ di pazienza. Tuttavia, qualora non dovessimo riuscire proprio a convincerlo, possiamo richiedere l’intervento di un toelettatore professionista. Quest’ultimo si occupa della pulizia del piccolo Fido e, pian piano, può mostrarci qualche trucco.

Se sei curioso d e vuoi sapere qualcosa in più su questi bellissimi esemplari, clicca qui.