Cuccioli di Yorkshire Terrier, come sceglierli: tutti i consigli e le dritte più utili

cuccioli di yorkshire terrier come sceglierli

Prima di prendere un cane, dobbiamo essere sicuri della nostra scelta. Soprattutto se prendiamo un cane di razza, è il caso di approfondire la conoscenza delle sue caratteristiche. La razza di cui parleremo è quella dello Yorkshire Terrier, conosciuta in tutto il mondo. La domanda che sorge spontanea, quindi, è: cuccioli di Yorkshire Terrier, come sceglierli? Hanno delle caratteristiche particolari? Sono esemplari che fanno al caso nostro? Scopriamo insieme come sono fatti e se vi sono dei vantaggi e/o svantaggi nello scegliere questa razza piuttosto che un’altra. Di seguito una breve guida che può aiutarti nella scelta.

Siamo sicuri di prendere un cucciolo? Riflettiamo

Prima di capire quale razza di cane faccia al caso nostro, è il caso di capire se possiamo permetterci un cane. Averne uno significa prendersi cura di lui in tutto e per tutto. I quattro zampe non possono essere totalmente indipendenti e quindi avranno sempre e comunque bisogno di noi. Cosa dobbiamo pensare prima di decidere di averne uno?

Sicuramente dobbiamo analizzare i nostri tempi e le nostre risorse. Prendere un peloso, significa anche avere la responsabilità di una vita nelle nostre mani. Dobbiamo prenderci cura di lui e dedicargli il nostro tempo. Se lavoriamo tutto il giorno e non passiamo mai del tempo in casa, allora forse dobbiamo fare un passo indietro.

Cuccioli di Yorkshire Terrier, come sceglierli: tutti i consigli e le dritte più utili

Un piccolo peloso, sicuramente, non può stare dieci o dodici ore solo all’interno dell’abitazione. Ha bisogno di amore, di compagnia e di tante attenzioni. Così come ha bisogno di passare del tempo fuori e di creare la propria routine. Passeggiate, tempo al parco, attività fisica, sono solo alcune delle attenzioni necessarie da dedicargli. A proposito di queste, non solo quelle affettive ad essere importanti. C’è dell’altro e bisogna saperlo prima di decidere.

Il cucciolo ha bisogno delle visite di routine dal veterinario, di cibo adeguato e di alcuni oggetti che possano migliorare la qualità della sua vita. Siamo sicuri di poterci far carico di tutto questo? Se la risposta è si, allora non ci resta che entrare in questo mondo fatto di coccole e tanto amore. Vedrai che non te ne pentirai. Il tuo cane saprà sempre come dimostrarti la sua riconoscenza!

Cuccioli di Yorkshire Terrier, come sceglierli? È la razza giusta per te?

Se un cucciolo di Yorkshire Terrier è quello che vuoi, prima di prenderlo, sii sicuro. Come tutte le razze, anche questa ha delle caratteristiche particolari. Analizziamo intanto i suoi aspetti positivi. È anche sulla base di questi che puoi essere in grado di stabilire se questa razza fa per te.

Per esempio, se non disponi di grandissimi spazi, dovresti sapere che esiste anche la razza toy di questo esemplare. Esteticamente, meno che per le dimensioni, è uguale al papà Yorkshire terrier. I lati positivi? Sicuramente potrete dividere il divano senza che nessuno stia stretto!

Lo Yorkshire Terrier, tra l’altro, sembra possedere un forte e valido spirito di adattamento. A prescindere dalla grandezza della casa e dal punto i cui si trova, sarà in grado di ambientarsi davvero in fretta. Questi esemplari non si sentono mai particolarmente a disagio, anzi diffondono allegria e vivacità in ogni luogo in cui si trovano.

Cuccioli di Yorkshire Terrier, come sceglierli: tutti i consigli e le dritte più utili

Inoltre, questi esemplari, sono molto socievoli anche con gli altri animali. Certo, purché i propri spazi vengano rispettati. Se hai già un gatto in casa, non sarà certo lo Yorkshire a rovinare l’armonia. Saprà come conquistare il felino già padrone di casa.

Pensi che i suoi pregi siano finiti qua? Ti sbagli. Tra gli altri già citati, possiamo recuperare un altro aspetto decisamente positivo di questa razza. Tende a rispondere positivamente alle sedute educative, riuscendo ad apprendere davvero in fretta. Difficilmente troverai un peloso di questa razza che si ribella all’addestramento. Infine, se hai dei bambini in casa, non devi temere. Questo cane, tendenzialmente, va anche d’accordo con i più piccoli.

Cuccioli di Yorkshire Terrier, come sceglierli? Svantaggi

Tutte le razze, in genere, mostrano degli aspetti sia positivi che negativi. Questo può riguardare aspetti del loro carattere o della loro salute. Anche gli Yorkshire, come tutti, possono mostrare dei lati negativi che dobbiamo conoscere prima di prenderne uno con noi.

Se desideri un cucciolo calmo e silenzioso, allora fermati un attimo a riflettere. Per quanto questi esemplari siano socievoli con la propria famiglia e con gli altri animali, in alcuni caso mostrano la il loro essere territoriali. In che senso? Non appena qualcuno che non conosce si avvicina in casa, il peloso tenderà ad abbaiare senza sosta. Non servirà tranquillizzarlo. Fino a quando non avrà modo di capire che può fidarsi delle nuove persone, non cederà.

Questo può essere positivo perché capiamo che potrebbe essere un ottimo guardiano della nostra casa. Attenzione però, se non viviamo in una villetta, questo può ritorcersi contro di noi. All’interno di condomini o in caso di abitazioni condivise, il nostro cane che abbia per minuti interi potrebbe non essere visto di buon occhio.

Cuccioli di Yorkshire Terrier, come sceglierli: tutti i consigli e le dritte più utili

A proposito della calma citata prima: prestiamo attenzione. Il nostro cucciolo di Yorkshire, indubbiamente, adorerà stare sul divano con noi a rilassarsi. Quello che però dobbiamo assolutamente sapere è che è anche un tipo abbastanza vispo ed energico. Quando ne prendiamo uno, dobbiamo essere pronti a questo.

Sicuramente non dovranno mancargli passeggiate regolari, giochi stimolanti e giri al parco nel fine settimana. Sembra infatti che se non sfoghi questa sua vivacità tenda a stare male proprio emotivamente. I risvolti di quanto detto potrebbero portare ad una depressione o, paradossalmente, ad un’iperattività poco gestibile. Assicuriamoci quindi di avere il tempo che ci serve a disposizione.

Infine, per quanto riguarda la salute di questi esemplari, bisogna fare un piccolo appunto. Tutte le razze, purtroppo, si portano dietro delle patologie di natura genetica che spesso compaiono in età adulta. I nostri piccoli Yorkshire, purtroppo, non sono esenti da questo. Sembra infatti che, man mano che l’età avanza, il cucciolo mostri problemi sempre più evidenti alle ginocchia, ai denti e all’apparato digerente.

Tuttavia, una buona prevenzione può aiutare a limitare i danni in età avanzata.

Se vuoi conoscere qualcosa in più su questi splendidi esemplari, non ti resta che cliccare qui.