Cucciolo di cane inciampa costantemente: cosa significa e cosa fare

cucciolo di cane cammina male

Il nostro cucciolo di cane inciampa costantemente? Da cosa dipende tutto questo? Com’è possibile che non riesca a reggersi perfettamente sulle zampe? Dipende dalla sua tenera età e potrebbe esserci una causa più grave? Vediamo di seguito qualche informazione.

Cucciolo di cane inciampa: come accorgersi del problema

Cucciolo di cane inciampa costantemente: cosa significa e cosa fare

Il nostro cucciolo ha bisogno perennemente delle nostre attenzioni, soprattutto quando ancora è in tenerissima età. Quando scegliamo di prendere un animaletto in casa, è il caso di prendere consapevolezza di una cosa: dobbiamo essere per lui dei veri e proprio genitori!

Imparare a conoscere il piccolo è la prima mossa da fare per entrare in confidenza con lui e capire le sue esigenze, fare in modo che si possa fidare di noi! Non deve considerarci come dei nemici o dei pericoli: anzi! È importante che ci consideri come amici, coma una grande famiglia a cui affidarsi in ogni momento della sua vita.

Questo è importantissimo anche perché così facendo il cucciolo di cane potrà contare su di noi anche nell’eventualità in cui ci fosse qualche problema di salute.

Vediamo adesso qualche info che ci dà la possibilità di prenderci cura al meglio del nostro amico a 4 zampe. Ad esempio, se il cucciolo di cane inciampa spesso, cosa significa?

Andiamo per gradi. Prima domanda: un cucciolo di cane quando inizia a camminare? Un cane in tenera età lo fa circa alla terza settimana di vita. Passo dopo passo comincerà ad approcciare al movimento e a reggersi sempre meglio sulle sue zampe. Ma: se questo non dovesse avvenire per bene? Se ci fosse qualche problema che gli impedisce di trovare l’equilibrio giusto? Come dobbiamo fare se il cucciolo di cane inciampa costantemente?

Vediamo come potremmo accorgersi di tale problema. Ci sono alcuni fattori che possono farci riflettere sul fatto che il nostro piccolo amico ha problemi a camminare, tende ad inciampare e dunque preferisce starsene fermo.

All’inizio potrebbe essere normale che lui abbia difficoltà a tenersi in equilibrio e a trovare il giusto modo di mettere una zampa dietro l’altra. Ad un certo punto però dovrebbe capire come si fa e iniziare a correre per scoprire il mondo.

Ecco qualche sintomo che ci deve mettere la pulce nell’orecchio:

  • inciampa costantemente
  • non vuole alzarsi: rimane sempre nella cuccetta pur di non sforzare le zampe
  • non è stimolato né curioso di esplorare l’ambiente che lo circonda
  • ha degli impedimenti quando deve camminare
  • è impaurito quando qualcuno gli sfiora le zampe: significa che c’è qualcosa che gli provoca dolore e temendo di soffrire si sposta d’istinto
  • si trascina una zampa pur di non inciampare ogni due passi
  • cerca un punto d’appoggio dove potersi aggrappare
  • c’è atassia, ovvero mancanza di coordinazione: non va dritto, cade, non riesce a seguire un percorso in modo stabile
  • tende a camminare compiendo dei movimenti circolari e virando sempre verso la stessa direzione

Tutti questi elementi possono farci presupporre che ci sia un problema da risolvere. Ricordiamoci di non sottovalutare mai nessuna di queste ipotetiche  difficoltà. Prima agiamo sulla sua salute e meglio sarà!

Da cosa dipende?

Cucciolo di cane inciampa costantemente: cosa significa e cosa fare

Il fatto che il cucciolo di cane inciampa e non riesce a reggersi come dovrebbe sulle zampe potrebbe essere causato da molti fattori e avere diverse conseguenze sul suo stato di salute.

Primo sintomo che ci fa capire che il nostro cane non ha problemi nei movimenti? Il fatto di riuscire a camminare bene, senza alcun tipo di complicazione. Se non dovesse verificarsi questo, dovremmo subito prendere dei provvedimenti: evidentemente qualcosa che non va c’è!

Molto spesso perdere l’equilibrio significa che la causa va ricercata nel sistema nervoso. Essendo il punto più importante da cui si diramano tutte le operazioni che gestiscono lo star bene dell’organismo, esso deve assolutamente funzionare perfettamente! Altrimenti, appunto, le conseguenze non saranno delle migliori.

Se il nostro cane ha problemi a camminare dritto e se il cucciolo inciampa sempre, potremmo presupporre un problema a livello neurologico. Più tempestivamente si interviene e prima c’è possibilità di fare andare meglio le cose. Soprattutto, se prese per tempo tutte le malattie possono essere risolte: cerchiamo sempre di evitare che peggiorino in modo irreversibile! Cosa fare allora? Contattare il veterinario al primo dubbio è sempre la cosa migliore da fare.

Se fosse un problema neurologico, ci saranno sicuramente anche altri fattori che influiscono sul suo atteggiamento durante le giornate:

  • debolezza eccessiva o addirittura paralisi delle zampe (spesso posteriori)
  • convulsioni
  • cambio comportamento da un momento all’altro
  • tremare costantemente senza motivo apparente
  • perdita di sensibilità degli organi sensoriali
  • aggressività improvvisa
  • tenere la testa storta

Se il fatto di camminare male è associato a questi altri tipi di complicazioni, allora l’ambito neurologico è la prima teoria da ipotizzare.

In altri casi, invece, se l’ostacolo fosse circoscritto solo a livello di movimento, la cosa potrebbe limitarsi a eventuali problemi articolari. Di solito essi si sviluppano e si diagnosticano precisamente a partire dal primo anno di età. Alcuni campanelli d’allarme, però, possono essere notati anche prima.

Tutto ciò va a colpire, ovviamente, le articolazioni: quelle che maggiormente riscontrano mancanze sono legate all’anca e alla colonna vertebrale. Da cosa potrebbe dipendere tale problema? Se il cucciolo di cane inciampa allora significa che ha impedimenti alle articolazioni? Molto probabile.

Le cause possono essere:

  • artrite: questa dipende da processi infiammatori causati da infezioni o alterazioni immunologiche. Se si prende per tempo, è tutto più facile perché in tenera età i cagnolini si può operare chirurgicamente: la questione poi sarà risolta e loro potranno crescere in salute
  • artrosi: è un processo degenerativo che quindi peggiora col passare del tempo e agisce sulle cartilagini articolari. Stesso discorso per la malattia sopra elencata: più si prende in tempo e prima si migliora!
  • displasia dell’anca: questa colpisce alcune razze in particolare, soprattutto quelle di taglia grande e peso massiccio
  • ferite derivate da traumi, come distorsioni, lussazioni etc.

Come possiamo aiutarlo?

Cucciolo di cane inciampa costantemente: cosa significa e cosa fare

Come possiamo fare in modo che il cucciolo di cane che inciampa abbia tutto quello che gli serve per stare meglio? Ecco alcuni consigli da poter seguire.

Se si tratta di problemi a livello neurologico, la questione si fa più seria. Prima di tutto, come è sempre consigliato, contattare il veterinario di fiducia, il quale ci darà probabilmente informazioni a riguardo: probabilmente ci manderà da uno specialista. Egli visiterà il nostro cucciolo e deciderà come ritiene sia meglio agire, anche in base al tipo di problema e alla gravità.

Se invece si tratta di problemi alle articolazioni, bisogna prendere in considerazione altre opzioni. Il veterinario, in base ai nostri racconti e alle nostre osservazioni, potrà capire la fonte del problema precisa e decidere come risolvere la questione.

Molto probabile che la sua prima mossa sia quella di dare un antidolorifico al cucciolo al fine di farlo camminare senza difficoltà e fargli provare meno dolore. In caso di zampette o articolazioni gonfie, il passo successivo sarà quello che somministrare anche farmaci che sfiammano e riducono il gonfiore.

Come per un uomo, la cosa migliore da fare poi sarà iniziare una sorta di fisioterapia per lenire il dolore, rinforzare i muscoli interessati e cercare di circoscrivere il problema. Il veterinario ci metterà in contatto con qualche centro adatto a migliorare questa condizione, al fine di rendere la camminata più rilassata e semplice.

In aggiunto alla fisioterapia, un’altra importantissima tappa da seguire è quella della dieta! Ciò che per primo verrà controllato è il peso del cucciolo: questo check darà la possibilità di vigilare l’andamento e capire come dargli il cibo più adatto alla situazione.

Ridurre il peso (soprattutto se in eccesso) aiuterà a gestire qualunque problema articolare: il grasso spesso tende a accelerare l’infiammazione e gravare sulle articolazioni stesse! Esse, infatti, dovendo sopportare troppo peso, si sforzano in maniera eccessiva, fino a rimanerne distrutte, a lungo andare.

Noi, vivendo insieme al nostro cucciolo, dobbiamo allora preoccuparci di fargli avere sempre cibo di ottima qualità e nelle giuste dosi, per fare in modo che possa crescere in salute e senza problemi ulteriori. Come già accennato, per farlo vivere al meglio, dovremmo prendercene cura esattamente come faremmo con un componente della famiglia: in effetti, lui lo è e lo diventa nel momento in cui decidiamo di prenderlo con noi!

Quali sono allora le cose a cui possiamo provvedere?

  • concordare col veterinario la giusta dieta da somministrargli
  • fargli fare il giusto movimento quotidiano (sempre in accordo con uno specialista: attenti a non esagerare con le passeggiate se ci si accorge che l’animale ha seri problemi di camminata. Ad esempio quando il cucciolo di cane inciampa spesso, non costringiamolo a muoversi troppo: tutto deve essere perseguito nel modo corretto e graduale)
  • se è necessario farlo dimagrire, è importante non riempirlo di premi! È giustissimo gratificare il piccolo quando fa qualcosa di giusto, ma se l’obiettivo è quello di farlo dimagrire, inventiamoci qualche altro metodo per farlo che non sia il cibo!

Tutto questo potrebbe comportare qualche sacrificio, sia da parte nostra sia da parte del piccolo amico a 4 zampe. Ricordiamoci sempre una cosa: la sua salute è la cosa più importante! Non dobbiamo mai metterla in secondo piano o sottovalutarla!

Qualche rinuncia quando è ancora cucciolo potrebbe spianare la strada per una crescita molto buona, felice, in salute e soprattutto per aprire le porte per una vita degna di essere vissuta a dovere!

Dunque se il cucciolo di cane inciampa, noi possiamo preoccuparci di prendere queste piccole precauzioni al fine di dimostrargli che quasi tutto si può risolvere con impegno e dedizione. Una volta raggiunta la meta, sarà ancora più bello correre e scorrazzare liberamente, andando a spasso senza dolori!