Cucciolo di cane randagio salvato prima che accadesse il peggio

Questo cucciolone è stato salvato, ma i suoi soccorritori non sapevano che stava per accadere il peggio

I cuccioli di cane che vivono in strada si sa, non vivono una vita tutta rose e fiori. E soprattutto, molto spesso, quando hanno dei problemi di salute non c’è nessuno che si possa prendere cura di loro. Oggi però siamo qui per raccontarvi la storia di un randagio che ce l’ha fatta. Qualcuno si è preso cura di lui, e per non si sa quale colpo di fortuna viene salvato un’ora prima che accadesse il peggio. La storia che vi racconterò oggi parla di un cucciolo di cane randagio salvato prima che accadesse il peggio, e ora è sano e libero.

Se i volontari non fossero arrivati in tempo, purtroppo, non ci sarebbe più stato nulla da fare. Il piccolo cucciolotto ringrazierà tutta la vita questi angeli che lo hanno salvato da morte certa che gli hanno donato le cure necessarie. Ecco a voi questa storia dolcissima con un bellissimo lieto fine, che si addice a tutte le fiabe.

Questo cucciolo di cane randagio salvato prima che accadesse il peggio, si chiama Napoleone e viveva vicino una stazione del Texas. A trovarlo furono i volontari dell’associazione animalista ThisIsHudson. I volontari appena lo presero con loro si resero conto che il pelosetto mostrava un po’ di problemi fino a quando, di punto in bianco ebbe una vera e propria crisi respiratoria.

I ragazzo lo portarono immediatamente nella clinica veterinaria più vicina, che si chiama Vergi 24/7. Qui capiscono subito che Napoleone ha un ernia diaframmatica, e se non fossero intervenuti in tempo lo avrebbero perso. Così lo portano subito in sala operatoria dove subisce un’operazione molto lunga e complessa. Al termine della quale il piccolo pelosetto si risveglia nuovo di zecca.

Ovviamente si è sottoposto a moltissime terapie. Ma ora il piccolo pelosetto ha ripreso alla grande ed è pronto per essere adottato, come un pelosetto che si rispetti.

LEGGI ANCHE: Problemi alle gengive del cane: 5 colori a cui prestare massima attenzione

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati