Cucciolo paraplegico curato, felice e circondato d’amore

vìLa sia tranquillità e la sua felicità si percepiscono anche dalle foto. Questo cucciolo paraplegico ha trovato dei genitori meravigliosi.

Sono tantissime le persone che, al primo problema di salute dei propri animali domestici, gettano la spugna. Preferiscono ricorrere all’eutanasia piuttosto che rimboccarsi le maniche e assumersi le proprie responsabilità. Fortunatamente però non sono tutti i così. E i genitori adottivi di questo cucciolo paraplegico ne sono la prova.

Ecco perché una veterinaria di Rio de Janeiro è rimasta davvero sorpresa quando ha visto le condizioni in cui è arrivata la sua paziente. La donna ha condiviso sui suoi profili social delle foto con il seguente testo:

“Oggi ho curato questo cane che è paraplegico da 13 anni. Non ha una sola lesione cutanea o piaga, è tutto pulito e profuma. La sua dolce mamma ha anche frequentato il corso ausiliario per imparare il modo migliore per prendersi cura di lui. Ogni giorno, incoraggia la defecazione e lo mette nel carrello speciale in modo che possa andare in giro. E la cosa più importante è che è un cucciolo davvero felice! La sua più grande medicina, che non gli è mai mancata, è stata un’overdose d’amore. Mentre alcuni vogliono evitare le responsabilità, altri danno l’esempio per tutti noi”.

Cucciolo paraplegico curato, felice e circondato d'amore

Nelle foto è ben evidente come il cane sia davvero molto tranquillo e felice. Vive in una casa circondata d’amore e sa benissimo di essere molto fortunato per questo.

Accudire un cane disabile e non autosufficiente in tutto e per tutto, non è cosa semplice. Serve tanto sacrificio, dedizione, impegno, organizzazione anche. Ha bisogno della sua routine e ha bisogno di noi anche per fare la pipì. Ma l’ingrediente fondamentale è sicuramente l’amore.

Cucciolo paraplegico curato, felice e circondato d'amore

Nelle foto il cucciolo si vede pulito e con il pelo morbido. Indossa dei pantaloni molto fashion ma appositi per la sua condizione. Di fatto sono utili per contenere il pannolino, fondamentale in casa essendo lui anche incontinente.

I suoi genitori si prendono cura ogni girono di lui da 13 lunghi anni e non lo cambierebbero mai con nessun’altro. Non può camminare, ma la quantità di amore, affetto e riconoscenza che riesce a trasmettere ripaga ogni fatica.

LEGGI ANCHE QUESTO: La storia di una donna di 90 anni che non vuole curare il suo cancro e ha deciso di girare il mondo con il suo barboncino

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati