Daisy, il cane che ha vegliato per due giorni sul corpo del padrone defunto

Ecco la storia di Daisy, la cagnolina fedele

Daisy, il cane che ha vegliato per due giorni sul corpo del padrone defunto

Oggi vi raccontiamo la storia di Daisy, un cane che ha dimostrato una fedeltà davvero unica. La cagnolina è infatti rimasta per ben due giorni a vegliare sul corpo del suo padrone ormai defunto. Un gesto di grande amore, che, ancora una volta, dimostra che i cani sono davvero i migliori amici dell’uomo.

Di storie in cui un cane dimostra fedeltà al proprio padrone fino alla fine, ce ne sono davvero tante. Eppure non ci stanchiamo mai di raccontarle, proprio come voi non vi stancate mai di leggerle. Proprio di recente, infatti, vi abbiamo raccontato la storia di Toto, il cane che ha atteso il padrone defunto fuori dall’ospedale per giorni.
Daisy, il cane che ha vegliato per due giorni sul corpo del padrone defunto

La storia del cane Daisy

 

La storia di Daisy è abbastanza simile a quella di Toto. Anche lei, infatti, ha dimostrato una grande fedeltà al suo padrone, restando a vegliare il suo corpo defunto per ben due giorni. La loro vicenda inizia qualche giorno fa. Siamo a Eatnoville, in Florida.
Daisy, il cane che ha vegliato per due giorni sul corpo del padrone defunto

Daisy e il suo padrone decidono di uscire per un’escursione. Sono due amanti delle avventure e ormai lo fanno da molti anni. Di mattina presto si preparano, escono di casa e vanno all’avventura, per poi rientrare a casa solo in serata.

Ma questa volta, qualcosa è andato storto e la moglie della vittima se ne è presto accorta. Dopo esser usciti come sempre, l’uomo e Daisy, infatti, non sono più rientrati. La moglie della vittima, non vedendoli tornare, ha immediatamente avvisato le forze dell’ordine e i soccorsi.
Daisy, il cane che ha vegliato per due giorni sul corpo del padrone defunto

Da quel momento, sono partite le ricerche. Tantissimi i volontari che hanno deciso di partecipare ai soccorsi e alla ricerca dell’uomo. Dopo molte ore, le forze dell’ordine hanno trovato la vettura dell’uomo. Una scoperta fondamentale, perchè all’interno della macchina la vittima aveva lasciato un biglietto con i nomi dei luoghi che avrebbero visitato lui e la sua cagnolina.

Così, gli uomini dei soccorsi sono partiti alla ricerca. E’ stato mentre sopraggiungevano in uno di questi luoghi che hanno sentito Daisy abbaiare. Erano già trascorse 48 ora dal lancio dell’allarme, eppure lei era lì.
Daisy, il cane che ha vegliato per due giorni sul corpo del padrone defunto

Daisy è stata trovata accanto al corpo ormai defunto dell’uomo. Non si è mossa di un centimetro ed è rimasta a vegliare il corpo dell’uomo ormai senza vita. La vittima aveva 64 anni e, secondo le prime ricostruzioni, è morta per un arresto cardiaco.