Ecco tutti i trucchi per far avvicinare il bambino al cane: è facile se sai come farlo

Un cane è per un bambino un regalo eccezionale e in grado di regalare emozioni meravigliose. Ma siete curiosi di conoscere tutto ciò che c'è da sapere su questo legame che dura tutta una vita?

Ecco tutti i trucchi per far avvicinare il bambino al cane è facile se sai come farlo

Chiedete a qualsiasi bambino e vi dirà che il suo cane è il suo migliore amico o addirittura, il suo fratellone peloso. E come dargli torto? Certamente i piccolini che nascono in una famiglia in cui vive un cane, possono ritenersi davvero molto fortunati.

Il rapporto cane bambino può regalare davvero bellissime emozioni e i nostri figli imparano presto ad apprezzare la presenza, sempre fedele, del nostro cane. Ma come possiamo fare affinché tutto proceda bene e non si verifichino incidenti?

Ecco tutti i trucchi per far avvicinare il bambino al cane: è facile se sai come farlo

Per quanto bello ed emozionante, il rapporto bambini e cani si muove anche su un filo sottile. I bambini si sa, sono incuranti del pericolo e capaci di cacciarsi in situazioni potenzialmente pericolose.

E i cani, sono semplicemente cani. Quindi animali dotati di un istinto molto diverso dal nostro e di un linguaggio che la maggior parte dei padroni non comprende. Diciamo che la maggior parte delle volte finisce che il cane sopporta per una vita intera i comportamenti esagerati dei piccoli padroncini.

Tuttavia non è raro (e la nostra cronaca lo dimostra) che il cane un bel giorno si stufi e dia una “pinzata” al bimbo. Si può evitare? Certamente sì, ma tutto dipende da noi, gli adulti. Partiamo dal presupposto che il cane che morde, non ha quasi mai colpe.

Nella maggior parte dei casi ha reagito all’ennesimo “sopruso”. Quello che dobbiamo fare come padroni responsabili, è evitare che il cane arrivi a quei livelli di stress. Ma non solo perché può reagire male, ma soprattutto perché è un essere vivente.

E come tale merita il nostro rispetto e le nostre cure. Un cane a cui viene fatto di tutto finisce per accumulare fastidio e il fatto che non abbia mai reagito può essere definita come una bella botta di fortuna.

Vediamo quindi quali sono i giusti atteggiamenti da mettere in campo se viviamo con dei bambini e un cane. Innanzitutto tutti i padroni responsabili dovrebbero fidarsi del proprio cane al 99%.

E proprio quell’1% di possibilità dovrebbe spingerli a non lasciare mai da soli il cane e il bambino. Quest’ultimo deve quindi imparare a interagire con il fratellone con la coda solo in presenza di mamma e papà.

E questo vale sia nel caso il cane sia nostro e a maggior ragione quando non lo è. Se durante una passeggiata incrociamo un cane al guinzaglio, il nostro bambino dovrà sempre chiedere al padrone il permesso per accarezzarlo.

Ogni padrone conosce perfettamente il proprio animale e sa se ad esempio non vuole essere toccato oppure poco tollera i bambini. Insegnate ai vostri bambini che non si accarezzano cani chiusi in giardino e che non si infilano le manine nei cancelli.

Ma soprattutto insegnategli il rispetto. Il cane non è un peluche. Non lo si disturba mentre dorme, non gli si tira la coda e nemmeno le orecchie.

I bambini inoltre dovrebbero imparare ad approcciarsi nella maniera più tranquilla nei confronti del loro amico.

Ecco tutti i trucchi per far avvicinare il bambino al cane: è facile se sai come farlo

Un bambino agitato e urlante, può spaventare il cane, che di conseguenza può reagire in una maniera per noi esagerata. Un’altra cosa utile che il bambino dovrebbe imparare presto è il linguaggio canino.

Ovvero tutti i comportamenti che il cane mette in atto quando è infastidito. E ricordatevi che il ringhio è sempre l’ultimo segnale che il cane vi manda. Prima di arrivare a quello invia una serie di altri segnali che quasi sempre vengono male interpretati.

Ti è piaciuto questo contenuto? Allora leggi anche: Il Golden Retriever è impaziente e felicissimo di andare a fare il bagno (video)