Emma, la cagnolina che stava per essere rapita da un rapace

La cagnolina Emma

Questa cagnolina di nome Emma se l’è davvero vista brutta. Anche se come sentiamo spesso dire tutto è bene quel che finisce bene, la proprietaria di questo cane ancora non riesce a non raccontare la storia con forte spavento.

Perché anche se spesso vi raccontiamo storie di uomini che abbandonano, maltrattano o peggio uccidono i nostri amici a quattro zampe, per fortuna si tratta di una minoranza di persone.

Emma, la cagnolina che stava per essere rapita da un rapace

La maggior parte dei proprietari di cani infatti ama il proprio amico a quattro zampe come se fosse un figlio. E il grande spavento che si è presa Sheila Gillanders ne è un esempio.

Siamo in Scozia, nel villaggio di Stoneywood, vicino a Aberdeen. Come detto la protagonista di questa brutta vicenda si chiama Emma ed è la cagnolina di Sheila Gillanders.

Emma è una cagnolina di razza Chihuahua che, come detto, ha vissuto un’esperienza davvero terribile.

Emma, la cagnolina che stava per essere rapita da un rapace
08/11/19
Picture by KATH FLANNERY

Mentre stava tranquillamente giocando nel giardino di casa sua, un rapace le si è avvicinato furtivo.

Prima che qualcuno riuscisse ad intervenire, il grosso uccello l’ha afferrata, pronta a portarsela via come preda. Il tutto sotto gli occhi spaventati di Sheila e di suo marito.

Emma, la cagnolina che stava per essere rapita da un rapace

Per fortuna quest’ultimo è riuscito a intervenire. Con grande coraggio, infatti, l’uomo ha spaventato il rapace ed è riuscito a recuperare la sua amica a quattro zampe.

La cagnolina non ha riportato nessuna conseguenza fisica, se non un grande spavento. Sheila ha raccontato che l’uccello aveva una corda di pelle attaccata ad una zampa, simbolo del fatto che quasi sicuramente si trattava di un animale con un proprietario.

Emma, la cagnolina che stava per essere rapita da un rapace

Ma perché lasciarlo libero? Non è la prima volta che un rapace si rende carnefice per i nostri amici a quattro zampe.

Tempo fa a Paignton, un cagnolino di nome Gizmo ha subito la stessa sorte. Nonostante i tanti appelli della sua proprietaria, compresa una ricompensa di 5000 dollari, di lui purtroppo non si sono avute più notizie.

Prodotti Consigliati dalla nostra Redazione: