Arriva l’estate e questa pianta è un vero pericolo per i nostri cani. Ecco 10 Consigli per evitare il peggio!

Non tutti lo sanno, le spighe sono un vero malanno per i nostri cani o gatti. A dispetto dell’apparenza innocua, sono in realtà pericolosi per i nostri amici a quattro zampe.

Grazie ai consigli che abbiamo stilato di seguito, potrete prevenire, riconoscere ed eliminare questa pianta minacciosa per il benessere del vostro cane o gatto.

epillets-chiens-1

 

Di che cosa sono fatte le spighe? 

La spiga è un’infiorescenza semplice formata da numerosi fiori sessili che si seccano e si staccano in estate. Si trovano facilmente nelle zone verdi (dai giardini, ai parchi, prati, campi…).

Questi fiori si propagano con la stessa facilità con cui si attaccano al pelo degli animali, per poi raggiungere la cute, le orecchie, gli occhi, e addirittura i cuscinetti delle zampe.

epillets-chiens-7

 

Conseguenze gravi per il vostro animale

Il problema di questi piccoli semi è che tendono a incrostarsi sulla cute oltre e inserirsi in ogni orifizio naturale degli animali. Se la loro presenza non viene notata in tempo, potrebbe causargli delle gravi complicazioni locali.

La forma stessa, appuntiti alle estremità estremamente sottili, gli permette di avanzare tra il pelo dell’animale, diventando sempre meno visibili e individuabili. Come conseguenza, potrebbero insorgere infezioni cutanee, infiammazioni o ascessi.

Nascosti all’interno delle orecchie, possono danneggiare il timpano; all’interno degli occhi, rovinare la cornea, e se non curati in tempo, potrebbero causarne anche la cecità. All’interno del naso, possono provocare starnuti continui e sanguinamento dal naso.

 

epillets-chiens-6

Le precauzioni da prendere per evitare le spighe

1. Evitate le zone a rischio

Una prima precauzione consiste nel minimizzare il contatto con le zone a rischio, e quindi evitare di passeggiare dove questa graminacea abbonda (prati incolti, campi, foreste…).

2. Accorciategli il pelo all’inizio dell’estate

I cani a pelo lungo sono i più esposti; è consigliabile quindi programmare un “taglio” estivo. In particolare, fate accorciare il pelo nelle zone più a rischio, come le orecchie e le zampe.

3. Controllate il pelo dopo una passeggiata

Dopo una scampagnata, è bene verificare il pelo del proprio cane. Se trovate delle spighe, passate tutto il manto a setaccio con un pettine a denti stretti per assicurarvi che non ne restino. Inoltre, non dimenticate di ispezionare le zone più nascoste (i polpastrelli, le orecchie, le pieghe dell pelle…).

4. Tenete curato il vostro giardino

Se avete un giardino o del terreno a cui il vostro cane ha accesso, cercate di tagliare regolarmente l’erba ed estirpare le graminacee.

epillets-chiens-5

Quali i segnali d’allarme?

Se il vostro cane o gatto manifesta uno di questi sintomi, potrebbe essere a causa delle spighe:

1. Starnutisce spesso.

2. Scuote la testa e si gratta le orecchie.

3. Sembra provare dolore quando lo accarezzate vicino alla testa o alle orecchie.

4. Si gratta il naso, e sanguina.

5. Sembra avere la congiuntivite (palpebre irritate e dolori agli occhi).

6. Zoppica.

epillets-chiens-4

 

Come eliminare le spighe

Talvolta, è sufficiente una bella spazzolata.

Al contrario, se le scoprite in zone sensibili, è preferibile portarlo dal veterinario per un controllo più approfondito e assicurarsi che non ci siano delle infiammazioni in atto.

In alcuni casi, è necessario ricorrere all’anestesia per estrarle senza causargli troppo dolore.

 

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 Fonte: holidogtimes

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati