I cani hanno fatto un gesto meraviglioso, adottando una papera che era stata rifiutata dai suoi simili

I cagnolini accolgono una papera smarrita a braccia aperte

Gli amici a quattro zampe in alcune occasioni sono in grado di compiere dei gesti a dir poco dolcissimi. Quando si trovano in presenza di animali di specie diverse, nonostante potremmo pensare che si possano mostrare minacciosi, diventano incredibilmente amichevoli. La storia che state per conoscere per esempio ha come protagonisti assoluti un gruppo di cuccioli di cane, che hanno voluto adottare una papera che era stata rifiutata dai suoi simili.

papera con piume marroncine

I cagnolini, specialmente se in tenera età, sono particolarmente affettuosi e amichevoli. In alcune occasioni tendono anche a scambiare gli altri animali per la loro mamma e, come potrete immaginare, diventano ancora più coccolosi. I cucciolini che state per conoscere si sono casualmente imbattuti, mentre scorrazzavano all’aperto, in una piccola papera che vagava da sola. L’animale era in stato confusionario e aveva perso il senso dell’orientamento, eppure sembrava avesse realizzato di essersi persa. Non c’erano i suoi simili nei suoi paraggi, così i cagnolini si sono avvicinati a lei per capire cosa le fosse accaduto.

papera che osserva degli oggetti

A quanto pare il volatile si era allontanato dai suoi simili in quanto aveva ricevuto un netto rifiuto. I cagnolini ovviamente non conoscevano la dinamica dell’accaduto ma, senza farsi domande, si sono immediatamente presentati alla papera. I loro modi di fare erano particolarmente amichevoli, così l’animale si è sentito immediatamente come se fosse a casa sua. Non c’era niente in quel momento che potesse andare storto, così la papera si è lasciata andare e ha approfondito la conoscenza del gruppo di cuccioli.

papera sul prato

La dolcissima combriccola ha dimostato di avere il cuore d’oro, infatti la storia del loro gesto è diventata famosa in tutto il mondo grazie ai social. Moltissime persone sono rimaste stupite di fronte al loro gesto di pura bontà, renendosi conto di quanto i cani abbiano l’animo puro.

Articoli correlati