I cani nuotano? Ecco tutto ciò che c’è da sapere

I cani nuotano, sono dei veri pesciolini; non tutti però. Le ragioni sono spesso anatomiche, ma non solo. Ecco i dettagli

cani giocano in acqua

I cani nuotano? Dipende. Molti amici a quattro zampe non sono capaci per una questione di peso, o perché hanno una testa sproporzionata rispetto al corpo. O ancora perché hanno subito un trauma che gli fa vedere uno specchio d’acqua con terrore puro.

I cani nuotano? Ecco tutto ciò che c'è da sapere

Conoscere il nostro peloso può aiutarci a comprendere le ragioni di un amore folle verso l’acqua o, al contrario, di stress e preoccupazione. Indubbiamente poi è anche una questione di razza. Il labrador, per esempio, viene addestrato per salvare bagnanti in difficoltà: può diventare un vero e proprio bagnino, ed essere di supporto all’uomo.

Alcuni cani nuotano, altri no

Molto dipende dall’anatomia: ci sono razze con un corpo fatto per muoversi agevolmente dentro l’acqua, e altre che hanno difficoltà persino a muovere le zampe. Ecco perché ad alcuni piace e ad altri no.

Ci sono cani con corpi tozzi, dal peso eccessivo, che non riescono nemmeno a muovere le zampe per restare a galla. Vediamo allora di fare una sorta di classificazione.

Cani brachicefali

I cani nuotano, ma i brachicefali sono tra quelli che hanno non poche difficoltà. Sono quei pelosi con il muso molto corto, schiacciato: i boxer, i carlini e i bulldog. Cani dalle tante qualità, ma il nuoto non è il loro forte.
Non riescono a nuotare con facilità, o anche solo a rimanere a galla in modo corretto, questo perché non possono mantenere il naso e la bocca al di sopra della superficie dell’acqua: per farlo dovrebbero inclinare la testa verso il cielo.

I cani nuotano? Ecco tutto ciò che c'è da sapere

Una posizione del genere però fa sì che la parte posteriore del corpo vada verso il basso, e quindi finiscono per affondare. Il muso piatto è un problema, anche se alcune razze brachicefale lo hanno un po’ più lungo rispetto ad altre, e per questo sono in grado di nuotare con discreto successo.

Testa grande e zampe corte

Lo standard di diverse razze, impone che queste debbano avere una caratteristica particolare, la testa sproporzionata rispetto al corpo. L’esempio principe è quello del bulldog: ha la testa talmente grande che la cagnolina incinta, al momento del parto, ha bisogno di un cesareo.

Altre razze hanno anche una struttura ossea del cranio pesante, e anche per questo non sono tra i cani che nuotano. Avere poi una massa muscolare più tonica e pesante, significa avere problemi a tenere la testa fuori dalla superficie.

I cani nuotano? Ecco tutto ciò che c'è da sapere

I cani nuotano se hanno un corpo equilibrato, zampe e testa incluse. A volte può capitare che non ci riescano a causa delle zampe troppo corte (problema tipico del bassotto) o a causa di amputazioni degli arti, che rendono difficile la propulsione in acqua.

Ecco le razze che sanno nuotare

I cani nuotano per natura. Alcuni amano follemente immergersi nell’acqua, e – come abbiamo già accennato – certe qualità sono molto utili all’uomo. Sapere se il nostro amico a quattro zampe è un campione o se non ha l’anatomia più idonea per galleggiare è indispensabile. Ora però concentriamoci sugli amanti dello ‘stile libero’:

  • Il labrador retriever: cane da lavoro, prezioso per i pescatori e le loro reti, ha un manto che lo rende un abilissimo nuotatore;
  • Il golden retriever: anche lui un ottimo nuotatore, d’oro (come ci suggerisce il nome), ha bisogno di tanto esercizio fisico;

I cani nuotano? Ecco tutto ciò che c'è da sapere

  • Il water spaniel irlandese: originariamente cane da riporto, molto docile, ha un manto riccioluto e voluminoso che non gli impedisce di essere un pesciolino (il nome stesso lo conferma);
  • Barboncino e barbone: allevati proprio come cani da riporto in acqua, conservano ancora queste caratteristiche nel proprio DNA. Sono poi abilissimi cacciatori, e questo rende i loro riflessi prontissimi;
  • Il terranova: è il gigante buono che fa parte delle squadre di salvataggio in acqua, il suo manto doppio e spesso poi fa sì che abbia una muta subacquea naturale;
  • Il cao de agua (o cane d’acqua portoghese): è il cane della Casa Bianca durante la presidenza Obama, ed è un altro esemplare dalle spiccare doti acquatiche;
  • Il pastore tedesco: allevato come cane da guardia e militare, è anche lui un ottimo nuotatore.

Se il nostro amico a quattro zampe fa parte di una delle razze appena descritte, data anche la stagione parecchio calda, potrebbe essere utile aggiornarsi sulle leggi in materia di spiagge e balneazione.