I cani possono mangiare le ciliegie?

Quante volte vi siete domandati se i cani possono mangiare le ciliegie? Ecco tutto ciò che dovete sapere e a cui dovete stare attenti

Che la frutta sia un alimento salutare anche per il nostro amico a quattro zampe è indubbio. Ma spesso può capitare di essere avere qualche incertezza non sapendo per esempio se i cani possono mangiare le ciliegie. La risposta è assolutamente sì ma con qualche accorgimento da tenere a mente.

Benefici delle ciliegie

Rosse e succose, le ciliegie fanno bene anche a Fido. I cani infatti possono mangiare le ciliegie in quanto non rientrano tra i frutti velenosi per loro. Contengono vitamine A, C ed E, sono ricche di antiossidanti utili per prevenire tumori e malattie cardiache e presentato notevoli proprietà antinfiammatorie in caso per esempio di artrite o gotta. A differenza di fragole e mirtilli inoltre contengono anche una buone dose di beta carotene.

un cesto di ciliegie

Tra i benefici delle ciliegie per i cani c’è anche quello di mantenere in salute l’intestino grazie alla quantità di fibre in esse presenti. Questo frutto inoltre è un’ottima fonte di minerali quali potassio, ferro, e acido folico, utile quest’ultimo in caso di gravidanza o di invecchiamento nel cane e se svolge attività fisiche intense come l’agility.

Le ciliegie contribuiscono anche a migliorare il sonno del cane grazie alla melatonina in esse contenute.

Come dare le ciliegie al cane

Nonostante abbiamo detto che i cani possono mangiare le ciliegie dobbiamo sempre stare attenti a come gliele somministriamo. È fondamentale infatti evitare di dare le ciliegie intere al vostro cane senza privarle del nocciolo. Come nel caso delle pesche, infatti, il nocciolo contiene piccole quantità di cianuro, veleno altamente tossico.

un cane malato

Se accade che per sbaglio il vostro cane ingerisca una ciliegia intera senza che ve ne accorgiate niente paura. Servono infatti grosse quantità di cianuro perché si manifestino disturbi intestinali. Ricordate inoltre che il cianuro è contenuto anche in foglie e arbusti di ciliegio.

Sintomi di avvelenamento da cianuro

Qualora doveste accorgervi che il vostro animale domestico ha ingerito troppe ciliegie cercate di valutare eventuali sintomi da avvelenamento cianuro. I più frequenti sono respiro affannoso, gengive arrossate e pupille dilatate.

bulldog spossato a terra

Un eccesso di ciliegie nel cane può anche provocare un blocco intestinale che si può riconoscere se l’animale manifesta vomito, diminuzione dell’appetito e costipazione. Se avete cani di piccola taglia state ancora più attenti quando si trovano vicino a un bel cesto di ciliegie: questi esemplari infatti possono subire un blocco intestinale dopo avere ingerito anche un solo nocciolo.

Ricordate che in entrambi i casi questi sintomi possono manifestarsi fino a 24 ore dopo che il cane ha ingerito un nocciolo di ciliegia. Nel caso in cui doveste individuare uno o più di questi segnali contattate il prima possibile un veterinario.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati