I cani possono mangiare le olive?

Sono sicuramente consigliate nella dieta dell'uomo, ma fanno male a Fido? È un cibo proibito o i cani possono mangiare le olive? Vediamolo insieme

Fido, esattamente come vale per l’essere umano, è quello che mangia, e per questa ragione bisogna stare attenti alla sua alimentazione. A tal proposito i cani possono mangiare le olive o è meglio non considerarle nella dieta?

cucciolo di cane labrador

Come sempre tutto dipende dalle quantità e da eventuali fattori allergici o di intolleranza. Indubbiamente bisogna sempre chiedere consiglio al medico veterinario e non improvvisare formule più o meno verificate personalmente.

I benefici per Fido

Le olive possono integrare la dieta del nostro amico a quattro zampe, non possono diventare un elemento predominante. Ci sono però dei benefici da tenere in considerazione:

  • Rappresentano una fonte di proteine da non sottovalutare;
  • Sono ricche di vitamine (A, E e K);
  • Contengono minerali preziosi, come il calcio;
  • Sono un toccasana per la vista, per le ossa e per il mantello;
  • Aiutano a contrastare forme di tumore;
  • Hanno poteri antinfiammatori;
  • Tengono sotto controllo il colesterolo e la pressione sanguigna.

cane con piatto decorato da olive

Ecco allora che una dose limitata, e soprattutto concordata con un nutrizionista qualificato, potrebbe contribuire a una vita sana e longeva del nostro fedele amico.

I cani possono mangiare le olive, ma attenzione!

I cani possono mangiare le olive, a patto che vengano private del nocciolo. I semi sono tra i cibi proibiti e quindi vanno assolutamente tenuti alla larga dalle fauci golose di Fido.

Oltretutto devono essere servite al naturale: non devono essere condite. Si devono evitare il sale, le marinature di ogni genere e grado, ed è bene non comprare quelle in scatola (meglio le biologiche). Così si controlla il livello di sodio e non si rischia che il nostro peloso ingerisca spezie deleterie per il suo stomaco.

Olive nere o bianche?

Lo sappiamo tutti, la nostra dieta mediterranea ne è piena, le olive possono essere bianche o nere: queste ultime hanno raggiunto un grado di maturazione maggiore rispetto alle sorelle, gemelle ma ‘eterozigote’.

cane impaziente di mangiare

Entrambe le varianti sono commestibili dal nostro amico a quattro zampe, e quindi non provocano conseguenze dannose all’organismo: la scelta è solo nostra, o al massimo delle sue papille gustative.

I cani possono mangiare le olive, ma quante?

Prima di tutto bisogna capire se tutti i cani possono mangiare e olive. Si deve sempre provare prima con qualche pezzetto, e verificare che non insorgano i sintomi tipici delle allergie o delle intolleranze. Questa deve diventare un’abitudine da adottare ogni volta che si vuole inserire un nuovo alimento nella dieta di Fido, previa autorizzazione del veterinario ovviamente.

ciotola di olive per cani

Una volta che si è sicuri che il nostro cane sia immune da effetti indesiderati, si può considerare un’ingestione sporadica e limitata. Una o due olive ogni tanto sono consentite, e parecchio apprezzate dal palato del nostro amico. La regola generale della dieta perfetta prevede il 95% di alimenti specifici per cani, e di alta qualità; il restante 5% può essere dedicato a cibi tipici di una alimentazione umana, e quindi anche alle olive.

Effetti indesiderati

Se accidentalmente il cane dovesse mangiare l’intera ciotola dimenticata sul ripiano della cucina e stare male, è bene chiamare subito il veterinario e capire come procedere per limitare i danni.

cane e ciotola

Non dimentichiamo, oltretutto, che le olive contengono molti grassi, e il cane non ne può assumere una quantità eccessiva: c’è il rischio che si ammali di pancreatite, una malattia che infiamma il pancreas (come ci suggerisce l’etimologia della parola) e che spesso e volentieri richiede un intervento chirurgico.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati