I cani salvati dal macello cinese che oggi hanno una seconda possibilità

Ancora altri cani salvati da un macello cinese da parte di un'associazione che da anni combatte questa triste tradizione asiatica

Una buona notizia, finalmente, dal fronte asiatico. Altri cinque cani sono stati salvati dal macello cinese, da parte di un’associazione che da sempre combatte contro questa triste e crudele tradizione.

Che la Cina non sia lo stato migliore per i nostri amici a quattro zampe, non è certo una novità. Di recente, ad esempio, vi abbiamo raccontato l’ultima moda dei Taxi dog, i cani che trainano i turisti.

Cane che fissa da dietro una rete

Sfruttati, maltrattati e, purtroppo, anche mangiati. È questa la condizione dei cani in Cina che, per fortuna, a volte ricevono un aiuto anche dall’esterno.

Esistono, infatti, alcuni angeli custodi che da anni si impegnano e lottano per salvare quanti più cani possibile dalla macellazione. Coma le Ragom, Retrieve a Golden of The Midwest, un’associazione che da anni lavora per portare via quanti più cani quadrupedi possibile da questa condizione.

Due cani abbracciati da una donna

E, l’ultima loro vittoria, è tutta firmata dalla razza Golden Retriever. Sono stati ben 5, infatti, i cani salvati dal macello cinese.

Pronti per essere uccisi e macellati, i Golden Retriever sono arrivati in Minnesota, dove hanno potuto iniziare la loro seconda vita.

Cane che annusa una donna

Il merito va tutto a Nicole Stundzia, una donna che da anni combatte contro questa crudeltà. Nicole si era recata in Cina per salvare altri due cani e si era imbattuta in Mama Golden, una cucciolona dagli occhi tristi.

I suoi cinque cuccioli non erano più con lei, destinati chissà a quale triste destino. Da quel momento, la cagnolona non era stata più la stessa. Una sguardo triste e malinconico sempre sul muso, quasi come se cercasse aiuto negli occhi degli altri.

Cane che fissa da dietro una rete

E, da Nicole, quell’aiuto lo ha trovato. Grazie a lei, infatti, Mama Golden e i suoi cinque cuccioli, Georgia, Sissy, Jovi e Mosby, hanno potuto iniziare la loro seconda vita.

Adesso tutti e 5 i cani devono seguire un lungo percorso di riabilitazione per superare lo stress accumulato in Cina. Dopo le cure, saranno pronti per essere adottati.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati