Il cane ha mangiato uno scarafaggio, è pericoloso?

Ecco cosa succede se il cane ha mangiato uno scarafaggio, se è nocivo ed eventualmente cosa risulta necessario fare per il peloso

cane sul divano

Con l’arrivo dell’estate è possibile notare la comparsa degli scarafaggi e può capitare che il cane possa ingerirli; ecco cosa fare se il cane ha mangiato uno scarafaggio.

Questo insetto è velenoso per Fido? Ed eventualmente cosa si deve fare per preservare la salute del peloso?

Il cane ha mangiato uno scarafaggio, è pericoloso?

Scarafaggi

Gli scarafaggi sono degli insetti abbastanza ripugnanti, anche se in alcune parti del mondo vengono consumati regolarmente dagli uomini; esistono diverse tipologie di scarafaggi, che compaiono principalmente durante i mesi estivi. Esistono infatti scarafaggi marroni, orientali o americani.

Questi, anche se si nutrono di tutto ciò che trovano, compresa carta da parati o carta in generale o intonaco, tuttavia non risultano tossici né velenosi né per gli uomini e né per i cani. È possibile però che alcuni cani, che mangiano questo insetto, possano manifestare segni di allergie; le probabilità però che ciò accada sono veramente basse.

Il cane ha mangiato uno scarafaggio, è pericoloso?

Secondo quanto detto se il cane ha mangiato uno scarafaggio, in teoria non dovrebbe succedere assolutamente nulla. Tuttavia per uccidere questi insetti, gli uomini tendono ad utilizzare dei veleni e dei prodotti che risultano essere del tutto tossici anche per il cane; anche se le quantità di veleno sono irrisorie, è possibile che il cane possa comunque avvelenarsi, sempre se prende la cattiva abitudine di mangiare scarafaggi avvelenati. L’accumulo infatti della sostanza tossica può far avvelenare il cane e può farlo stare parecchio male.

Malattie correlate

Appurato che anche se il cane ha mangiato uno scarafaggio, non subentra nessun tipo di problema; tuttavia gli scarafaggi sono portatori di diverse malattie anche molto gravi, che possono compromettere sia la vostra salute che quella del vostro peloso. Questi insetti possono ospitare batteri tra cui la salmonella, clostridio, streptococco e stafilococco; questi batteri possono insinuarsi nel corpo del cane attraverso l’ingerimento dello scarafaggio e per questo è preferibile che prestiate attenzione al vostro cane.

Il cane che ha una crisi di avvelenamento in corso può avere dei sintomi quali vomito nel cane, diarrea, letargia e inappetenza. È quindi consigliabile, se doveste notare questi sintomi, che corriate immediatamente dal veterinario, che cercherà di comprendere l’origine del problema e trovare una soluzione. Nel caso in cui doveste procedere ad una disinfestazione in casa, cercate di allontanare il cane durante la disinfestazione e nelle ore successive. I pesticidi utilizzati per uccidere gli scarafaggi possono compromettere la salute del cane e possono anche avvelenarlo.

Il cane ha mangiato uno scarafaggio, è pericoloso?

In definitiva se il cane ha mangiato uno scarafaggio, sappiate che se rimane un caso isolato, non ci saranno problemi per il vostro cane. Tuttavia un consumo prolungato di scarafaggi avvelenati può compromettere irrimediabilmente la salute del peloso.

I cani solitamente tendono a giocare e a mangiare le proprie prede, quindi se doveste notare un comportamento anomalo da parte del vostro peloso, fate in modo di bloccare questo comportamento e di scongiurare il consumo dell’insetto da parte del vostro cane. Per qualsiasi altra informazione è necessario che vi informiate con il veterinario che vi darà dei consigli che potranno esservi utili nel caso in cui dovesse presentarsi questo problema.