Vomito nel cane: cause e rimedi

Il vomito nel cane dipende da diversi fattori; alcuni indicano disturbi poco gravi, altri nascondono la presenza di patologie più serie. Vediamo i dettagli

cane dalmata

Quando il nostro amato amico a quattro zampe comincia a contrarre lo stomaco e apre la bocca, ci preoccupiamo subito che possa stare male. Il vomito nel cane però non è sempre sinonimo di malesseri cronici e gravi.

Vomito nel cane: cause e rimedi

Impariamo quindi a individuare le cause che lo portano a stare male, così da prevenirle e intervenire in tempo per limitare i danni.

Vomito nel cane, o rigurgito?

Prima di parlare di vomito nel cane è importante distinguere tra vomito e rigurgito. Il primo in genere viene preceduto dalla nausea, e ce ne accorgiamo perché il nostro quadrupede inizia a sbavare e a deglutire eccessivamente. È un processo attivo e comporta ovvie contrazioni addominali.

Il rigurgito invece avviene passivamente, e dipende da cibo residuo non digerito che esce dall’esofago senza alcuno sforzo addominale. Di solito, è un segno di un disturbo esofageo.

Le cause del vomito nel cane

Spesso il vomito nel cane dipende dal fatto che ha mangiato qualcosa che non avrebbe dovuto, e il corpo cerca di porre rimedio all’errore commesso. Può però anche essere sintomo di patologie potenzialmente gravi, tra queste troviamo:

  • Gastroenterite;
  • Malattia infiammatoria intestinale;
  • Esposizione a tossine;
  • Insufficienza epatica, renale, pancreatica;
  • Infezioni batteriche, virali o fungine;

Vomito nel cane: cause e rimedi

  • Diabete mellito;
  • Ulcere gastrointestinali;
  • Traumi alla testa;
  • Allergie o intolleranze alimentari.

La motivazione più frequente comunque è da ricercare nella dieta del nostro amato amico a quattro zampe. Un’alimentazione non bilanciata può causare disturbi gastrointestinali di varia natura, tra cui il vomito.

Tipi di vomito nel cane

Per quanto poco edificante possa sembrare – prima di pulire il vomito – è bene capire di che tipo si tratta, così da individuarne la causa.

Quello schiumoso, viscoso o chiaro è diverso dal vomito che include cibo parzialmente digerito: la differenza principale tra liquido e semisolido è che il primo può indicare un grave problema in agguato, mentre il secondo è correlato a qualcosa che è stato ingerito. I principali tipi di vomito nel cane sono:

  • Schiuma bianca: segno di gastrite, reflusso, indigestione o altro;
  • Con sangue: può dipendere da patologie gastrointestinali, incidenti traumatici, problemi di coagulazione, esposizione a sostanze tossiche;

Vomito nel cane: cause e rimedi

  • Giallo: si tratta sicuramente di bile, e può presentarsi soprattutto a stomaco vuoto;
  • Acqua: se il vomito del cane è liquido, bisogna controllare se si tratta effettivamente di acqua. In questo caso i motivi possono essere più gravi e indicare una disfunzione tiroidea, un’insufficienza epatica o un tumore.

Se si hanno dubbi sulla natura del malessere, o se si riscontrano i segnali più gravi, bisogna correre subito dal veterinario che procederà con una visita accurata e le analisi più indicate.

Altri segnali

Quando il vomito nel cane è frequente può essere debilitante per il nostro amato quadrupede, soprattutto se è molto anziano e già con altri problemi di salute.

La letargia e la depressione indicano che l’intero corpo del cane è stato danneggiato; un forte dolore addominale è sintomo di patologie più gravi.

Vomito nel cane: cause e rimedi

Una minzione ridotta, ossia una diminuzione della produzione di urina, o una grave diarrea possono portare velocemente alla disidratazione del cane.

Se cerca di vomitare, ma senza successo, significa che ha una dilatazione gastrica, una condizione potenzialmente pericolosa per la vita; altrettanto preoccupante è la presenza di corpi estranei o di sangue.

Quando il vomito nel cane dipende da una cattiva alimentazione

La prima causa di vomito nel cane è l’alimentazione scorretta. Prima di spaventarsi e correre subito dal veterinario, dobbiamo chiederci se la dieta di Fido è equilibrata o se gli abbiamo dato qualche snack in più rispetto alle dosi consentite.

Una cosa è certa: che mangi pasti preparati in casa o croccantini industriali, la qualità del cibo che diamo al nostro cane è fondamentale. Le materie prime che cuciniamo o le marche che scegliamo al negozio per animali devono essere di prima qualità. È bene escludere anche potenziali allergie o intolleranze, togliendo e poi inserendo a poco a poco gli alimenti tipici della alimentazione del cane.

Vomito nel cane: cause e rimedi

Che Fido abbia uno stomaco particolarmente delicato o sia allergico a qualcosa, FirstMate fa comunque al caso nostro: tutte le formule – pensate appositamente per garantire il giusto apporto di proteine, vitamine e minerali – rispondono a ogni tipo di esigenza. Inoltre ogni tipologia di croccantini è grain e gluten free, e non è mai il risultato di esperimenti sugli animali.

Rimedi

Se il vomito nel cane è causato da una dieta poco equilibrata o da allergie e intolleranze, la prima cosa da fare è individuare il cibo da eliminare – perché mal digerito – e poi pensare a un’alimentazione che preveda tutti i nutrienti di cui il nostro amato quadrupede ha bisogno.

L’intervento del veterinario può essere un valido aiuto in tal senso. Diventa fondamentale poi quando i sintomi indicano malattie più gravi. In questo caso una visita specialistica, seguita dagli esami di rito, è indispensabile per arrivare a una diagnosi tempestiva e corretta. In base al problema di salute verrà prescritta la cura più idonea.