Il cane siriano viaggia fino Parigi per ritrovare il soldato che lo ha salvato

Una storia di grande amore e fedeltà quella tra il soldato Sean e il cane Berrie, che hanno fatto l'impossibile per ritrovarsi

I protagonisti di questa dolcissima storia a lieto fine sono un soldato e il un cane, che ha trovato in lui la sua più grande fortuna.

Il giovane soldato era arruolato nell’esercito e stava svolgendo una missione militare. Il plotone che gli era stato assegnato era quello in partenza per la Siria, terra di guerra e molto pericolosa. Non sapeva però che oltre ai molteplici momenti difficili, ci sarebbe stato uno che gli avrebbe completamente cambiato la vita.

Il cane siriano viaggia fino Parigi per ritrovare il soldato che lo ha salvato

Il militare si chiama Sean Laidlaw. Un giorno, si trovava impegnato in un’area appena colpita dai bombardamenti. Era tutto distrutto intorno a lui, la gente disperata e terrorizzata, attimi di panico e paura per tutti. In mezzo al caos, nota un piccolo batuffolo peloso spaventato e indifeso in mezzo alle macerie.

Era intrappolato, non riusciva ad uscire. Il ragazzo ha fatto di tutto per salvarlo e ce l’ha fatta. Lo ha portato con sé in un luogo protetto e sicuro, in modo da tranquillizzarlo e fargli capire che di lui poteva fidarsi. Per diversi giorni lo ha anche nutrito e coccolato tanto, finché il cane non ha iniziato a sciogliersi e fidarsi di lui.

Gli animali domestici sanno sempre come entrare inaspettatamente nella vita di una persona. Tra Sean e Berrie è successo proprio questo: erano ormai inseparabili. Berrie ha reso felice e scaldato il cuore di Sean ed anche il piccolo aveva finalmente tutte le attenzioni e l’amore che meritava. Ogni giorno, al rientro alla base, il primo pensiero del giovane soldato era sempre il suo cane. Lo aiutava a smettere di pensare per qualche istante alle barbarie della guerra in cui era quotidianamente immerso.

Il cane siriano viaggia fino Parigi per ritrovare il soldato che lo ha salvato

Purtroppo però un giorno, le cose sono cambiate all’improvviso. L’intera squadra ha ricevuto l’ordine dai superiori di lasciare immediatamente la Siria, senza passare dalla base. Il soldato era disperato, non poteva tornare a prendere il suo cane ed era pietrificato all’idea di lasciarlo lì da solo e non poterlo rivedere mai più. Non poteva lasciare che questo accadesse.

Così, ha pensato di contattare un’associazione animalista che si occupa di aiutare gli animali in zone di guerra “War Paws“. I volontari sono riuscite a raggiungere il cane e imbarcarlo, un po’ di giorni dopo, in un volo che gli avrebbe permesso di riabbracciare Sean.

Il cane siriano viaggia fino Parigi per ritrovare il soldato che lo ha salvato

Così, Barrie ha volato in Iraq, poi in Giordania e infine a Parigi. Anche il soldato ha preso un volo per Parigi per raggiungere il cane. Nel frattempo erano trascorsi dei mesi ed aveva paura che Barrie non si ricordasse più di lui.

Invece, appena lo ha visto gli è corso incontro scodinzolando, era davvero felice. Ed anche Sean lo era. Ora davvero non si separeranno mai più.

LEGGI ANCHE: La storia di una donna di 90 anni che non vuole curare il suo cancro e ha deciso di girare il mondo con il suo barboncino

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati