Il cane terapista aiuta una ragazza con la sindrome di Morquio a camminare di nuovo

La storia di una ragazza disabile e del suo adorabile cane guida è diventata virale negli Stati Uniti, toccando migliaia di persone. Bella ha 11 anni e soffre della Sindrome di Morquio, nota anche come MPS IV, una malattia genetica ereditaria molto rara che colpisce lo sviluppo scheletrico, in particolare la colonna vertebrale, mentre il resto del corpo mantiene la sua normale crescita.

La sindrome di Morquio è una malattia metabolica ereditaria. Fa parte del gruppo delle malattie da accumulo lisosomiale, un disturbo che comporta diffuse alterazioni a carico dello scheletro.

Il cane terapista aiuta una ragazza con la sindrome di Morquio a camminare di nuovo

A causa della sindrome, la ragazza ha bisogno dell’affetto, delle cure e delle attenzioni di George, il suo cane guida alano. Lui ha aiutato Bella a camminare di nuovo, servendole da sostegno e incoraggiamento nelle sue sessioni di terapia fisica.

Gli sforzi e l’impegno di George hanno ricevuto un premio dall’ONG per i diritti degli animali BarkPost, che ha nominato l’animale “Miglior cane dell’anno“.

Secondo il portale Paw Buzz, la madre di Bella ha deciso che aveva bisogno di un animale di servizio quando la sindrome è peggiorata. Fortunatamente, la bambina si è subito innamorata del suo nuovo migliore amico, che lavora anche come cane terapista per il Service Dog Project Inc.

Il cane terapista aiuta una ragazza con la sindrome di Morquio a camminare di nuovo

Da quel giorno i due sono diventati inseparabili. Bella si dice “felice più che mai” grazie alla compagnia del suo cagnolino. Di fatto, l’aiuto di George è stato indispensabile sia dal punto di vista fisico che morale. In quanto da quando la malattia aveva iniziato a peggiorare, Bella era decisamente meno sorridente e propositiva. Ora è tornato a crederci ancora.

I Service Dogs si dividono in categorie, ognuna con le proprie peculiarità, ma tutte ugualmente speciali e importanti. Ciò che accomuna tutti i cani di servizio è il loro diritto legale di entrare in tutti gli spazi pubblici. Così come il fatto che non sono “animali domestici”, ma cani con lavori molto importanti da svolgere. Ci sono cani addestrati per aiutare autistici, per diabetici e per persone con problemi di mobilità. George rientra nell’ultima categoria.

POTREBBE PIACERTI ANCHE: Tre ciclisti trovano un cane abbandonato per strada e lo portano sulle spalle al rifugio più vicino

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati