Il cucciolo di Mastino George, tra le fiamme, ha trovato un nuovo padrone

A causa di un incendio all'interno di un appartamento, il cucciolo di Mastino George ha rischiato di perdere la sua vita; sono intervenuti i vigili del fuoco

Spesso la vita riserva enormi sorprese, anche quando tutto sembra essere perduto; è quello che è successo al cucciolo di Mastino George. Il peloso si trovava all’interno di un appartamento in fiamme e il suo soccorritore è diventato anche il suo nuovo proprietario. L’episodio è avvenuto in Iowa nel mese di settembre e ha suscitato una grande attenzione mediatica.

All’interno di un edificio in fiamme c’era il cucciolo di Mastino George; il proprietario del cane era riuscito a scappare dall’appartamento in fiamme, mentre il suo cane era rimasto indietro. Il vigile del fuoco Malcolm Cortner, informato dalla presenza di un cane all’interno dell’abitazione, ha deciso di entrare; il peloso aveva inalato tantissimo fumo e non era in grado di camminare da solo. L’uomo ha quindi preso il peloso in braccio, lo ha portato fuori, dove ha ricevuto le prime cure. Romania: i vigili del fuoco salvano due cani e un gatto rimasti intossicati in un incendio (VIDEO).

I soccorritori, dopo avere somministrato dell’ossigeno al peloso, lo hanno condotto alla clinica veterinaria della città. I veterinari erano molto preoccupati per le condizioni di salute di George e i trattamenti per curarlo avevano un costo molto elevati; in alternativa avevano solo l’opzione di sopprimerlo, opzione che il proprietario aveva subito accettato. Il vigile del fuoco che ha salvato il cucciolo di Mastino George, che era presente alla visita al cane, si è totalmente opposto alla soppressione; ha quindi proposto di prendere in affido il cane e di provvedere alle spese per le cure migliori. Eutanasia nel cane: cosa sapere.

Quello che è ormai l’ex proprietario di George ha accettato di buon grado la proposta del vigile del fuoco; quest’ultimo aveva rischiato la propria vita per salvare quella del peloso e non avrebbe guardato inerme mentre lo abbattevano. Il peloso fortunatamente dopo diverso tempo si è ripreso e adesso sta bene e vive con il suo attuale proprietario, il suo vigile del fuoco dal cuore grande. Gestire il senso di colpa per l’eutanasia al cane: non sei solo.

Leggi anche Il cane ha paura del veterinario? Ecco come aiutarlo

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati