Il cucciolo di Pastore Tedesco vuole bere sempre dalla ciotola del papà (video)

Due ciotole, due cani, ma il cucciolo di Pastore Tedesco vuole bere dalla ciotola in cui sceglie di bere il papà, dando origine ad un siparietto davvero esilarante: non riuscirete a trattenere una risata!

due cani Pastore Tedesco che bevono

Il video dei cucciolo di Pastore Tedesco che vuole sempre bere dalla ciotola scelta dal suo papà è uno dei più virali degli ultimi giorni.

Da un lato perché ha per protagonista non uno, ma bene due amici a quattro zampe e sappiamo bene quanto successo abbiano i cani nel mondo del web.

Dall’altro perché si tratta di un video davvero molto divertente, che siamo sicuri riuscirà a risollevare il vostro umore e farvi iniziare (o proseguire) la giornata nel migliore dei modi.

Anche perché sappiamo tutti molto bene che il “ruolo” dei nostri amici a quattro zampe è proprio questo.

Con il loro carattere particolare, i cani sanno sempre come risollevarci l’umore. Riescono a migliorare l’umore dei loro proprietari e nel mondo dell’era virtuale riescono anche ad avere questi poteri benefici a distanza.

Ci riescono ovviamente grazie ai Social Network, dal momento che i video divertenti sui cani sono uno degli argomenti preferiti dagli utenti del web. Un esempio? Ecco il video del cucciolo di Beagle che vuole accertarsi che la spesa fatta dai suoi umani sia corretta.

Oggi invece vogliamo mostrarvi il video di un cucciolo di Pastore Tedesco che ha deciso di bere sempre e soltanto dalla ciotola scelta dal suo papà.

In casa ci sono due ciotole, così come il numero degli amici a quattro zampe presenti. Sarebbe da immaginarsi: due cani, due ciotole diverse, ognuno con la sua.

Invece no, perché il piccoletto della famiglia ha deciso di bere sempre dalla ciotola scelta dal suo papà.

I due cani stanno bevendo in contemporanea. Se il cucciolo è a bere nella ciotola di destra, il grande va in quella di sinistra.

Non appena il piccoletto si accorge che il papà ha cambiato ciotola, ecco che decide di voler bere dalla ciotola di sinistra anche lui. E così all’infinito, con il papà che paziente cambia ciotola e il piccoletto che si diverte a fare altrettanto.