Il salvataggio di Champi, il cagnolino ricoperto di catrame che ora vuole essere felice

L'eroico salvataggio di Champi, il cagnolino ricoperto di catrame che dopo la sofferenza e il dolore prova ad essere felice

Cane che osserva

Oggi vogliamo raccontarvi l’incredibile salvataggio di Champi, il cagnolino ricoperto dal catrame che dopo il dolore e la sofferenza ora vuole essere felice.

Anche oggi vogliamo raccontarvi una storia che mostra il doppio rovescio di una stessa medaglia, noi esseri umani.

Perché con la storia di oggi possiamo capire quanto gli esseri umani possano essere diversi gli uni dagli altri.

Da un lato c’è infatti chi non ha nessun rispetto per i nostri amici quattro zampe, chi non si merita l’appellativo di migliore amico dei cani.

Il salvataggio di Champi, il cagnolino ricoperto di catrame che ora vuole essere felice

Persone che si rendono colpevoli di azioni terribili nei confronti del proprio animale domestico. Colpevoli di abbandono, di maltrattamento e violenza ai danni di colore che dovrebbero essere i loro migliori amici.

Dal’altro lato però questa storia dimostra che per fortuna ci sono anche tantissime persone che dedicano la loro vita al benessere degli animali.

La storia del salvataggio del cagnolino Champi arriva dall’India ed in particola da Solapur. Sono stati i volontari della Peta a trovare il nostro amico a quattro zampe in condizioni disastrose.

Il salvataggio di Champi, il cagnolino ricoperto di catrame che ora vuole essere felice

Il piccolo era ricoperto di catrame, attaccato in terra e immobile. Secondo i volontari che lo hanno salvato e i veterinari che si sono occupati di lui, Champi non era finito per caso in quelle condizioni.

Qualcuno lo aveva ridotto in quel modo, condannandolo a morte quasi certa. Ma per fortuna Champi ha incontrato i suoi angeli custodi.

I suoi soccorritori ci hanno messo molte ore per rimuoverlo da terra. Una volta salvato e portato al sicuro, hanno impiegato 4 giorni per ripulirlo e rimetterlo in forze.

Il salvataggio di Champi, il cagnolino ricoperto di catrame che ora vuole essere felice

Ma per fortuna Champi non si è mai arreso. Si è aggrappato con tutte le forze alla sopravvivenza e alla fine è riuscito a riprendersi.

Secondo i volontari che lo hanno salvato, Champi all’inizio sembrava essersi arreso al suo triste destino.

Non appena si è accorto che qualcuno poteva aiutarlo, ha iniziato a collaborare e alla fine è riuscito a vincere la sua battaglia.

Adesso si sta piano piano riprendendo ed ha bisogno di qualcuno che lo aiuti ad essere felice davvero.

Ha bisogno di trovare una famiglia, di trovare qualcuno che gli faccia conoscere quell’amore e quella felicità che non ha mai conosciuto. Proprio come è successo a Quincy, il Bulldog scampato all’eutanasia che oggi è felice.

Gepostet von Helena Měchurová am Mittwoch, 12. August 2020