Jackson, il cane usato come bersaglio nel proprio giardino

Vi raccontiamo la storia di Jackson, un cane che, come spesso accade, ha subito sulla propria pelle tutta l'incredibile cattiveria umana

Oggi vogliamo raccontarvi la storia del cane Jackson. È una storia in cui, ancora una volta, dobbiamo assistere impotenti ad una realtà sempre più diffusa. Una realtà in cui i nostri amici a quattro zampe sono vittime della cattiveria umana.

Perché quello che è successo a Jackson, altro non è che la dimostrazione di quanto noi esseri umani a volte si possa essere crudeli. Perché non può avere spiegazioni, non può avere moventi. Solo cattiveria.

Un cane in giardino

Siamo a Seymour, in Indiana. Hayden Howard, la proprietaria di Jackson, è appena rientrata a casa dopo una lunga giornata di lavoro.

Sembra un giorno come un altro, anche se subito la donna si rende conto che c’è qualcosa che non va. Il suo amico a quattro zampe non le è corso incontro per salutarla come al solito.

Un cane che corre in giardino

Così Hayden si mette alla ricerca del suo cagnolone, preoccupata che gli sia accaduto qualcosa. Quando la ragazza trova Jackson, i dubbi diventano realtà.

Il cane è ricoperto di segni strani, di ferite. È vivo, ma il suo pelo è diventato una scacchiera di abrasioni e segni particolari.

Cane sdraiato in giardino

In un primo momento, la ragazza ha pensato che si trattasse di punture di insetti. Prima di portarlo da veterinario, però, ha deciso di analizzare meglio le ferite e da lì l’amara verità.

Non si trattava di punture di insetti, ma di buchi veri e proprio. Cosa poteva essere successo a Jackson? Hayden ha capito subito che la cosa migliore da fare fosse portarlo dal suo veterinario di fiducia.

Il medico, in pochissimo tempo, ha capito che cosa fosse successo al cane Jackson. La sua pelle era ricoperta da buchi provocate dalle pallottole di un’arma ad aria compressa.

Cane che corre in giardino

Non una, non due, ma circa 27. Mano a mano che il pelo del cane veniva tagliato, infatti, nuove ferite venivano alla luce. Jackson era stato utilizzato come bersaglio da qualcuno che si era divertito a sparagli addosso.

Immediatamente è scattata la denuncia. Le autorità non hanno ancora scoperto l’identità del colpevole ma, secondo una prima indagine, al cane avrebbero sparato più di 60 colpi. Per fortuna, oggi Jackson sta bene e si è ripreso alla grande. E a proposito di cattiveria umana, ecco la storia di Lunita, il cane paralizzato abbandonato per strada.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati