Jada, il cagnolino rinchiuso per 9 anni in una cantina diventa il simbolo contro la violenza sugli animali

La storia di Jada, il cagnolino rinchiuso per 9 anni in cantina che è diventato il simbolo contro la violenza sugli animali

Cagnolino salvato

La storia di Jada, il cagnolino rinchiuso per 9 anni in una cantina che è diventato il simbolo contro la violenza sugli animali, non è una storia a lieto fine.

Perché purtroppo oggi Jada non c’è più e noi non possiamo dirvi che dopo le sofferenze ha iniziato la sua vita felice.

Abbiamo comunque deciso di raccontarvela perché è una storia in grado di accendere i riflettori su una questione ancora troppo emergente.

New outfit and new bed!

Gepostet von Veterinary Medical Center of CNY am Freitag, 15. Januar 2016

Troppe volte infatti ci rendiamo portavoce di storie terribili ai danni dei nostri amici a quattro zampe.

Storie che mettono in luce l’animo crudele di noi esseri umani e che fanno capire quanto molti di noi non siano degni dell’amore dei nostri amici a quattro zampe.

Storie di abbandono, maltrattamento e violenza. Come ad esempio la storia di Balboa, il cagnolino randagio trovato con il muso legato che fortunatamente oggi è salvo.

Getting warm and dry after her bath!

Gepostet von Veterinary Medical Center of CNY am Freitag, 15. Januar 2016

Come Balboa, sono tanti gli amici a quattro zampe vittime della crudeltà umana. Tra questi c’è anche Jada, il cagnolino che per 9 anni è rimasto rinchiuso in una cantina.

Quando la Polizia di New York City è intervenuta, Jada era in condizioni disastrose. Per 9 anni qualcuno l’aveva lasciata chiusa in una cantina, in mezzo ai suoi escrementi e senza mai potere vedere la luce del sole.

Jada loves her bed!!

Gepostet von Veterinary Medical Center of CNY am Freitag, 15. Januar 2016

Per Jada la ripresa è stata lentissima. Grazie all’aiuto dei suoi salvatori e dei veterinari che si sono occupati di lei, la piccola è riuscita piano piano a stare meglio, anche se purtroppo il triste destino si è messo ancora di mezzo.

Quando sembrava che la cagnolina stesse meglio, infatti, ha avuto una brutta ricaduta. I veterinari hanno quindi scoperto che Jada aveva un brutto cancro e purtroppo non le restava molto tempo.

Tutti hanno cercato di rendere i suoi ultimi giorni i più felici della sua vita. Dopo tanto lottare, la nostra amica a quattro zampe si è spenta, diventando il simbolo della lotta alla violenza sugli animali.