Joey, il cagnolino guardiano in grado di aprire le porte da solo (VIDEO)

Il cagnolino Joey lavora come addetto alla sicurezza di un edificio e, di recente, ha imparato ad aprire le porte da solo (video)

joey cucciolo guardia

I cani possono essere degli ottimi guardiani durante la notte per evitare intrusi. Bisogna sapere, però, che anche loro hanno dei diritti come i nostri. Il simpatico Joey, per farlo capire, ha escogitato un piano tutto suo.

Un edificio lo ha trovato e salvato dalla strada tempo fa e, visto il suo carattere protettivo e fedele, ha deciso di assumerlo come guardiano.

Joey, il cagnolino guardiano in grado di aprire le porte da solo (VIDEO)

In cambio del suo servizio, gli uomini gli offrivano del cibo come ricompensa. Tutto, quindi, sembrava andare per il meglio fino a quando Joey non ha avuto qualcosa da reclamare.

Infatti, durante la notte restava fuori da solo e al freddo e, come segno di protesta, ha imparato ad aprire le porte degli uffici per ripararsi.

Inizialmente, gli operai non capivano chi potesse essere a lasciare tutte le porte aperte, fino a quando non hanno colto in flagrante il cucciolo.

Joey, il cagnolino guardiano in grado di aprire le porte da solo (VIDEO)

A scoprirlo è stato proprio il guardiano umano, che ha sorpreso Joey mentre dormiva indisturbato in una delle stanze.

Il video che segue mostra la bizzarra tecnica studiata dal cagnolino per aprire le porte. Consiste nel mettersi in piedi, prendere la maniglia con la zampa e sfruttare il peso del corpo per spingere la porta.

Sui social network, le divertenti immagini hanno fatto in poco tempo il giro degli utenti, conquistando i loro cuori.

Anche se ci strappa un sorriso, Joey ci fa anche riflettere sul suo gesto. Si tratta di un messaggio che vuole mandare ai suoi colleghi umani, nel quale chiede più attenzione.

Joey, il cagnolino guardiano in grado di aprire le porte da solo (VIDEO)

Anche se il suo lavoro è sorvegliare la struttura da ladri e malintenzionati, non è affatto giusto che debba stare fuori al freddo e al gelo.

Si spera, quindi, che la sua richiesta venga accolta e che i lavoratori prestino più attenzione a non far mancare mai nulla al loro coraggioso guardiano notturno.