L’adozione di un cane anziano chiamato Pirata, che ha trascorso gli ultimi 7 anni in canile

Nessuno riusciva a credere che quella ragazza volesse adottare proprio Pirata, il cane che viveva da 7 anni nel rifugio

cane seduto

La storia dell‘adozione di Pirata, un cane anziano di 11 anni è a lieto fine, ma non è stata per niente semplice.

Tutto è iniziato quando Jennifer Hoyt, un militare d’istanza alle Hawaii si è presentata al canile dicendo che voleva vedere Pirata. A questa sua richiesta i volontari rimasero basiti e scioccati, perché in tanti anni nessuno aveva mai mostrato il minimo interesse nei confronti di Pirata.

Il cagnolino aveva 11 anni era malato e aveva trascorso gli ultimi 7 anni della sua difficile vita dietro le sbarre di un canile.

Ma Jennifer tutto questo lo sapeva, perché aveva trascorso la serata precedente a sfogliare gli annunci di adozione. E proprio quello di Pirata, così vecchio e triste l’aveva colpita dritta al cuore.

View this post on Instagram

🌈❤️🐾🙏🏻 I would give anything to take Pirate for a ride again.. and to stop and get her a snack like a puppacino or an ice cream cone. I miss having the top of the center console of my car dirty like it is here.. Dirty from my baby girl always putting her feet up there to be closer or to stand up and stick her head up in the front with us. Small things like this are things I think about all the time. Dipper now does this and it reminds me of her. I am grateful both of her little brothers do things that remind me of her and her silly character, but I miss her so much.. 🙏🏻 I always think of you Pirate and I think about you on car rides alll the time baby girl. I miss you my love! 🌈❤️🐾🙏🏻

A post shared by Pirate Marie 🐾 (@pirate_marie) on

Così dopo averne parlato con il suo fidanzato, un militare in missione all’estero, ha deciso che avrebbe aperto le porte della loro casa proprio a Pirata.

Il processo di adozione non è stato affatto semplice, perché Pirata non è un cane adatto a tutti.

Non va d’accordo con altri animali, con i bambini e non ha fiducia negli essere umani. Jennifer ha conquistato il suo cuore giorno dopo giorno grazie a piccoli ma significativi gesti.

E finalmente quando Pirata è sembrato pronto ha lasciato per sempre il luogo in cui aveva abitato per 7 anni ed è andato incontro ad una nuova vita.

Che anche in questo caso è iniziata con qualche difficoltà, perché se è vero che ormai si era affezionato e si fidava di Jennifer, è anche vero che non aveva mai conosciuto il suo compagno.

Che è tornato a casa qualche settimana dopo l’arrivo di Pirata. Anche in questo caso ci è voluto un po’ per imparare a volersi bene.

View this post on Instagram

🌈❤️🐾🙏🏻 I remember when I first came across Pirate’s picture and I cried to Pirate’s Daddy about her. I am so grateful he was ok with me going to meet her the next day. Even as I got to know Pirate it was always like this unspoken agreement that as soon as he got to Hawaii 2 months later we would adopt her. When they first met it wasn’t easy but they soon were ok with each other and soon had so much loved for each other. It was also occasionally hard during Pirate’s last few months as it sometimes seemed like she would revert back to their first few weeks together and I often wondered if she had the slightest onset of dementia, but we never knew for sure. But through think and thin these two loved each other so, so much and although our bond together was different, they too, had a special bond of their own.. just a guy and his dog.. and I know she is in heaven today wishing her forever Daddy a happy birthday. They’ll always be forever Daddy and Daughter 🌈❤️🐾🙏🏻

A post shared by Pirate Marie 🐾 (@pirate_marie) on

Adesso sono una bella famiglia e Jennifer non potrebbe aver fatto scelta migliore quando ha pensato all’adozione di un cane anziano di nome Pirata.

Esattamente come chi ha deciso di adottare Atlas, un cagnolino cieco bisognoso di tanto affetto.