Love, il cagnolino lasciato in macchina con un biglietto

Love è un cagnolino lasciato in macchina con un biglietto. Guardavano tutti indignati fino a quando non leggevano cosa c'era scritto.

Il protagonista della storia di oggi è Love, il cagnolino che è stato lasciato in macchina con un biglietto.

Per il legame che creiamo con i nostri quattro zampe, proviamo sempre a portarli ovunque andiamo. Ma è sempre possibile? A volte, in base al luogo in cui dobbiamo recarci, non possiamo lasciare entrare il nostro cane.

Questa è stata la situazione in cui si è ritrovato Love, il cagnolino lasciato in macchina con un biglietto. Perché era in macchina? Perché non lo hanno lasciato entrare al supermercato. Le regole vogliono che i cani non entrino e il suo padrone doveva trovare una soluzione alternativa.

love cagnolino biglietto

Avendo necessità di entrare a fare la spesa, il suo papà adottivo lo lasciò in macchina. Si è però preoccupato di non farlo in maniera incosciente. Chiunque passava davanti la macchina, guardava indignato. Lo faceva fino al momento in cui non leggeva il biglietto poggiato sul finestrino.

Non è raro leggere notizie in giro per il web in cui i cani vengono lasciati in auto e, a volte, non riescono a sopravvivere se lasciati per troppe ore sotto il sole.

love cagnolino biglietto

Quello che si poteva leggere mandava un messaggio ben chiaro: all’interno della macchina era accesa l’aria condizionata per proteggere Love dal caldo. E non è tutto, Love aveva anche una ciotola con l’acqua nel caso in cui durante la mancanza del padrone avesse avuto sete.

Non appena tornato al parcheggio, il suo papà, ha notato quanto avesse dato nell’occhio questo suo gesto improvvisato. Ha ricevuto molte critiche in quanto la gente pensava che questo suo atteggiamento potesse incoraggiare a lasciare i cani in auto, senza sapere cosa ci fosse scritto nel biglietto.

love

Nello stesso tempo, però, chiunque si sia avvicinato abbastanza alla macchina, non ha potuto fare altro che tirare un sospiro di sollievo e sorridere.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati