Mario, il San Bernardo diventato la mascotte di un quartiere di Genova (VIDEO)

Mario è stato trovato sottopeso e maltrattato dai volontari di una associazione in Abruzzo. Ora vive a Genova ed è molto felice!

Oggi vi raccontiamo la storia di Mario, un simpatico San Bernardo che ha avuto una grande fortuna: essere adottato da un ragazzo che lo ama veramente tanto e che lo ha scelto come compagno di vita, garantendogli uno stile di vita davvero ottimo.

Mario è stato abbandonato da cucciolo in Abruzzo mentre, triste e spaventato, vagava in bosco. Era denutrito e aveva sul corpo segno di maltrattamenti.

I volontari dell’associazione Passione San Bernardo l’hanno salvato messo in adozione. L’annuncio su Facebook che parlava di lui è stato notato da un poliziotto genovese di 40 anni di nome Sergio Malatesta che, vedendo le sue foto, se ne è innamorato a prima vista e ha deciso subito di adottarlo.

San Bernardo e suo nuovo padrone

Sergio ha sempre amato molto i cani e aveva perso da poco il suo fedele amico a quattro zampe, un Dogo di Bordeux morto a 10 anni. Gli mancava tanto la compagnia di un cane e ha subito pensato che Mario fosse perfetto per lui.

Mario, che era denutrito e pesava poco più di 50 kg, molto poco per un San Bernardo. Ora ne pesa 72 ed è in gran forma : il suo papà umano lo porta al mare, in montagna, insieme giocano e si divertono un mondo. Sono diventati inseparabili e sono davvero molto felici.

San Bernardo abbraccia suo papà umano

Mario è un cane molto socievole, che va d’accordo praticamente con tutti, soprattutto con i bambini e con gli altri cani. Nella zona di Genova dove i due inseparabili amici vivono li conoscono tutti: Mario è diventato la vera mascotte del quartiere Sampierdarena del capoluogo ligure.

Insomma, grazie alle coccole e all’amore del suo proprietario, Mario ha ora una vita serena e felice. E vi sveliamo anche un piccolo segreto: è diventato un genovese doc, tanto che ogni tanto gli viene offerta una puntina di pesto o un pezzo di focaccia genovese e sembra apprezzare molto queste prelibatezze culinarie.

Ti ha colpito questa dolcissima storia? Se si, LEGGI ANCHE: Il salvataggio di un povero Rottweiler che stava per morire investito (VIDEO)

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati