Merlin, il cagnolino incatenato da una vita che ora cerca la felicità

La storia di Merlin, il cagnolino incatenato da una vita che ora cerca l'amore e la felicità che non ha mai conosciuto

Oggi vogliamo raccontarvi la commovente storia di Merlin, un cagnolino che nella vita ha subito davvero tante ingiustizie.

La storia di Merlin è una storia di speranza. Una storia che non ha ancora un finale, ma che ha bisogno di fare il giro del mondo proprio per riuscire a trovarne uno, ovviamente felice.

La vicenda di Merlin arriva dalla Spagna ed in particolare da Malaga. È una storia di rivincita, una di quelle che ci aiuta a capire quanto sia importante non smettere di sperare mai.

Posted by Sociedad Protectora de Animales y Plantas de Málaga on Wednesday, April 29, 2020

Come detto, la storia di Merlin è una storia di grande ingiustizie. Perché questo bellissimo amico a quattro zampe ancora non è ancora in grado di capire perché gli uomini si professino i migliori amici dei cani.

Perché gli esseri umani che ha incontrato lui, sicuramente non sono stati i suoi migliori amici. Merlin ha infatti passato tutta la sua vita legato ad un albero.

Aveva solo un compito: fare la guardia ad una fattoria. Non ha avuto altro nella vita. Non ha avuto un tetto sopra la testa o il calore di una famiglia.

Posted by Sociedad Protectora de Animales y Plantas de Málaga on Wednesday, April 29, 2020

Non ha conosciuto il gioco, l’affetto e ovviamente non ha conosciuto l’amore. Perché il cagnolino Merlin ha passato tutta la prima parte della sua vita legato ad un albero.

Poi un giorno ha deciso che non voleva più vivere così. Ha tirato a lungo quella maledetta catena che lo teneva legato, fino a che non è riuscito a romperla.

I volontari della Sociedad Protectora de Animales y Plantas de Málaga lo hanno trovato a  vagare per le strade della città con ancora la catena al collo.

Posted by Sociedad Protectora de Animales y Plantas de Málaga on Wednesday, April 29, 2020

Da quel momento è iniziata la rinascita di Merlin. Il nostro amico a quattro zampe nonostante quanto subito ha mostrato fin da subito un carattere docile e affettuoso.

Adesso si trova nel rifugio e ha bisogno di trovare una famiglia. Una famiglia che possa regalargli quella felicità che non ha mai conosciuto e quell’amore che nessuno gli ha mai dato.

Una storia molto simile a quella di Picasso, il cagnolino con il muso deforme che è finalmente felice.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati