Mishka, la cagnolona obesa che era destinata a morire in rifugio

Questa povera cagnolona rischiava di passare tutta la sua vita in un triste box del rifugio senza mai conoscere la felicità

La storia di questa cagnolona di nome Mishka è iniziata nel peggiore dei modi, ma fortunatamente, ha avuto un lieto fine inaspettato. Lei era destinata a passare tutta la sua vita in un trite box del rifugio, senza mai conoscere la felicità.

Tutto è iniziato quando la bellissima Husky è arrivata in un rifugio. La sua ex famiglia l’aveva abbandonata perché aveva dei problemi di salute. La cagnolona, infatti, era obesa e il suo peso non accennava a scendere. Perciò i suoi ex proprietari hanno pensato che era meglio sbarazzarsi di lei che aiutarla.

Da quel momento, la povera Mishka ha iniziato a soffrire molto e il suo dolore si è trasformato in aggressività. Nessuno degli adottanti la voleva e lei continuava a stare in un triste box. I volontari pensavano che fosse destinata a morire lì.

Più il tempo passava e più una possibile adozione diventava un’utopia per lei. Ormai si stava rassegnando. Mishka credeva che non avrebbe mai conosciuto la felicità che meritava e più i giorni passavano, e più la sua aggressività veniva fuori.

Ma un giorno, una donna di nome Naleah ha visto una sua foto sulla pagina Facebook del rifugio. Era davvero interessata alla povera Mishka e la sua storia l’aveva colpita molto. Per questo motivo, ha deciso di fare un salto al rifugio.

Naleah voleva conoscere la cagnolona. Aveva provato grande empatia quando ha visto la sua foto, e voleva vederla con i suoi occhi. Quando è arrivata al rifugio ed ha chiesto di lei, i volontari erano senza parole. Perciò hanno spiegato la situazione alla donna.

Ma lei era davvero determinata a conoscerla, nonostante tutti gli avvertimenti dei dipendenti del rifugio. Mishka non ha mostrato tutta l’aggressività che decantavano con Naleah e la donna si è convinta ancora di più a portarla a casa.

Da quel momento, la cagnolona ha avuto una seconda possibilità. Appena però è tornata a casa, Mishka sembrava così disinteressata e distaccata. Naleah sapeva che il percorso sarebbe stato lungo, ma non si è mai arresa.

La povera cagnolona aveva sofferto così tanto fino a quel momento, e ora aveva bisogno solo di tempo per capire che stava iniziando la sua nuova vita. Naleah si è impegnata così tanto e dopo qualche settimana, i miglioramenti sono arrivati.

Nessuno se lo aspettava, ma la donna ci aveva creduto sin da subito. Così, con il passare dei giorni il legame tra le due diventava sempre più forte. In poco tempo, Mishka è riuscita a fidarsi della sua nuova umana e anche la sua aggressività era sparita.

Nel giro di qualche mese, Naleah e Mishka erano completamente diverse. Il loro rapporto era sempre più bello e i loro momenti insieme, diventavano sempre più belli. La donna era davvero felice di averla salvata da una vita di sofferenza e la cagnolona sembrava essere grata per questo.

Ora entrambe stanno vivendo una vita felicissima supportandosi in ogni situazione. Insomma, Mishka ha avuto il lieto fine che meritava. Nessuno ci credeva più, e invece, grazie al cuore enorme di una donna, tutto ciò è stato possibile. Non possiamo far altro che augurargli tutta la fortuna del mondo. Meritano di essere felici insieme!

LEGGI ANCHE: Sally, il bassotto che ha un legame speciale con sua nonna

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati